Ultimo aggiornamento: 20/08/2021

Come scegliamo

17Prodotto analizzati

19Ore impiegate

3Studi valutati

82Commenti raccolti

L’oggetto che presenteremo oggi è la tavola da surf. Ti porteremo i migliori modelli disponibili e molti consigli importanti per scegliere il tuo.

Che sia per praticare uno sport, divertirsi o rilassarsi, è molto importante avere la tavola da surf ideale con te quando fai surf. Questo sport è, per molti, una pratica fondamentale, necessaria, ed è diventato uno stile di vita in molte città costiere. La tavola da surf è il compagno inseparabile di questi amanti.

Molti praticanti, soprattutto professionisti, finiscono per optare per tavole da surf personalizzate, fatte da shapers. Ma c’è sicuramente un numero infinito di modelli disponibili sul mercato, e qui ti aiuteremo a trovare il tuo.




Sommario

  • Prima di acquistare la tua tavola da surf, è importante conoscere i diversi tipi e scopi. Di solito variano in base alla taglia del surfista e a come intendi surfare, grandi onde, piccole onde ecc.
  • La tavola di solito ha una buona durata, quindi se hai intenzione di usarla spesso, cerca un modello che corrisponda ai tuoi gusti. Non concentrarti solo sul prezzo. I valori possono variare.
  • La durata e la qualità dipendono da molti fattori ed è importante conoscerli bene quando fai la tua scelta.

Tavola da surf: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida all’acquisto

Scivolare sulle onde è una delle migliori sensazioni che ci siano, secondo i rapporti di coloro che l’hanno già provata. Trovare la tavola da surf ideale può essere difficile se non sai esattamente di cosa hai bisogno e cosa stai cercando.

La nostra guida all’acquisto è qui per aiutarti in questo. Resta con noi, perché qui ti forniremo informazioni preziose per trovare, identificare e acquistare il tuo modello di tavola da surf.

Imagem destaca uma pessoa descalça sobre a areia da praia, segurando uma prancha de surf modelo funboard, enquanto observa a formação das ondas no mar.

Il surf è divertimento, stile di vita, sport a contatto con la natura. (Fonte: Free-Photos / Pixabay)

Cos’è una tavola da surf e quali sono i suoi vantaggi?

Un tipo di tavola abbastanza sottile da scivolare sulle acque, abbastanza resistente da sostenere il peso del surfista senza affondare, una tavola da surf è l’attrezzatura che renderà la tua connessione con il mare, il tuo mezzo per entrare nelle onde.

Con una costa enorme e spiagge con onde eccellenti, il Brasile è sempre stato una tappa obbligatoria per le competizioni mondiali, oltre ad essere la casa di grandi surfisti. Le tavole da surf sono già diventate un oggetto del desiderio tra ragazzi e ragazze.

Negli ultimi anni, il paese è diventato il centro dell’attenzione grazie al gran numero di surfisti di alto livello. Gli atleti brasiliani sono conosciuti sulla scena mondiale come la Tempesta Brasiliana.

La Tempesta Brasiliana, guidata da Gabriel Medina e Adriano de Souza, conosciuto come Mineirinho, ha vinto 3 titoli mondiali negli ultimi 5 anni. Il due volte campione Medina, tra l’altro, è l’attuale numero 1 del mondo ed è destinato a sostituire il regno di Kelly Slater, la più grande leggenda del surf mondiale.

Come la maggior parte degli sport, il surf porta innumerevoli benefici per la salute e allo stesso tempo offre un contatto con la natura.

Coloro che fanno surf hanno una migliore coordinazione motoria, così come equilibrio e resistenza. È uno sport rilassante che aiuta a combattere lo stress.

E aiuta anche i muscoli, la respirazione e la perdita di peso. Ma ci sono degli svantaggi?

Il più grande è il rischio di subire alcune lesioni e persino di annegare. Inoltre, hai bisogno di una certa quantità di disciplina per iniziare e continuare, a causa della difficoltà dello sport.

Vantaggi
  • Migliora la coordinazione motoria, la resistenza e l”equilibrio
  • Più qualità della vita, meno stress, attraverso il contatto con la natura
  • Aiuta a perdere peso e migliora la respirazione e i muscoli
Svantaggi
  • Può essere difficile per chi sta iniziando e molti rinunciano presto
  • A seconda del materiale, la tavola può causare impatto ambientale nel suo processo di produzione
  • Rischio di lesioni e annegamenti

Quali tipi di tavola da surf?

Che tu sia un surfista principiante, intermedio o avanzato, la scelta della tavola da surf è un fattore molto importante per la qualità della tua esperienza. Generalmente, coloro che fanno surf da tempo hanno già un’idea di quale tipo di tavola da surf hanno bisogno.

Ma per un surfista principiante il compito può essere un po’ più difficile. Prima di tutto, devi capire che non esiste una tavola da surf specifica che sia perfetta per una persona in qualsiasi tipo di onda e condizione.

Skip FryeSurfista profissional californiano nascido em 1941
“Per me, il surf è come suonare la musica. Suoniamo melodie diverse con tavole diverse”

Per questo motivo, non è raro che i surfisti più assidui abbiano più di un tipo di tavola, di diverse forme e dimensioni.

La tavola di un principiante è solitamente più grande, più larga e più spessa, oltre a sostenere più peso del surfista. Questo giova alla stabilità e rende più facile remare fuori e fare i primi tentativi di alzarsi sulla tavola.

Ci sono diversi modelli di tavola da surf, ognuno con le sue particolarità di forma, peso, dimensioni e soprattutto per il tipo di surfista e di onda per cui sono progettati

  • Pesce: questi sono più piccoli, più larghi e hanno una coda come quella di un pesce. Per onde piccole e più grasse e adatto a surfisti frequenti di livello intermedio.
  • Shortboard: modello di tavola tradizionale, per grandi onde, veloce e potente, adatto a surfisti avanzati e professionisti.
  • Ibridi: hanno un corpo largo e un retro simile a una tavola corta. Ideale per le onde piccole e medie, buono per i principianti e i rider intermedi.
  • Funboard: combina la manovrabilità di uno shortboard con la pagaiata di un longboard. Perfetto per onde piccole e medie. Buono per i principianti.
  • Longboard: più grande e più pesante, fuori dall’acqua, più stabile e paddabile in essa. È una tavola per ogni tipo di onda e per ogni tipo di surfista.

Confronta le tavole per principianti, intermedi e avanzati:

Fish Shortboard Funboard
A cosa assomigliano Più piccole, larghe e con una coda a forma di coda di pescex Modello tradizionale di tavolaa Combinano la manovrabilità di una shortboard con la pagaiata di una longboard
Tipo di ondeda Piccole e grasse Grandi, veloce e potente Piccolo e medio
Tipo di surfista Frequente, intermedio Avanzato e professionale Principianti

Imagem mostra um carro vermelho estacionado e no plano de fundo, a fachada de uma loja de surf com várias pranchas de surf encostadas na parede.

I negozi di surf sono un must per molti surfisti quando scelgono la loro nuova tavola da surf. (Fonte: Free-Photos / Pixabay)

Criteri di acquisto: fattori per confrontare i modelli di tavola da surf

Dopo aver conosciuto i diversi modelli di tavole da surf, è il momento di entrare nei criteri specifici. Qui troverai le informazioni essenziali, tutto ciò di cui hai bisogno per prendere la tua decisione.

Puntando su qualità, durata e sicurezza, ti aiuteremo a definire i criteri principali per scegliere la tua tavola da surf

  • Materiale
  • Dimensioni e altre misure
  • Chiglie
  • Design / Visuale
  • Sicurezza, pulizia e cura

Materiale di fabbricazione

Le prime tavole da surf erano fatte di legno, grezzo, levigato, ed è stato così per molto tempo. Gradualmente, il legno cadde in disuso, venendo sostituito.

Oggi, le tavole da surf sono fatte di diversi tipi di materiali, in diversi strati e processi che coinvolgono componenti liquidi, stampi, ecc. La stragrande maggioranza utilizza tavole di poliuretano e schiuma, con diverse resine e catalizzatori.

Três jovens surfistas entram no mar segurando suas pranchas de diferentes modelos e tamanhos.

Ci sono diversi tipi e dimensioni di tavole da surf e sta al surfista identificare il modello ideale. (Fonte: skeeze / Pixabay)

Dimensioni e altre misure

Primo passo per capire le dimensioni: le tavole da surf non seguono le nostre misure standard in centimetri o metri. Si misurano in piedi e pollici, e ti mostreremo come fare questa conversione.

1 piede (1″) equivale a 30,48 centimetri, che è uguale a 12 pollici (12′). 1 pollice equivale a 2,54 centimetri.

La dimensione delle tavole, in piedi, va da 4,8″ a 9″. I modelli più grandi sono chiamati longboard e tra le loro caratteristiche c’è una navigazione più lenta, ma più lunga e con molta più stabilità.

Le tavole da surf hanno 4 misure fondamentali, e sono scritte nello stesso ordine

  • Lunghezza: indica la lunghezza della tavola dal naso alla coda, per esempio, un 5’10”;
  • Larghezza: Indica la larghezza nella parte più larga, per esempio, un 20” 1/4;
  • Spessore: indica anche lo spessore nella parte più larga, per esempio, 2” 1/2;
  • Volume: è misurato in litri, ad esempio 32 litri.
Sapevi che c’è una disputa tra i popoli peruviano e polinesiano per determinare dove ha avuto origine il surf? Gli hawaiani polinesiani affermano che la pratica di cavalcare le onde era nota al loro popolo più di 1.000 anni fa. I popoli polinesiani popolarono gran parte delle isole dell’Oceano Pacifico, così come la costa pacifica delle Americhe. I primi resoconti sul surf dicono che fu introdotto alle Hawaii dal re polinesiano Tahíto. Ma i rapporti dei peruviani affermano che molto prima degli hawaiani, circa 4.000 anni fa, gli antichi peruviani usavano già una specie di canoa fatta di canne per cavalcare le onde.

Chiglie

Le chiglie sono una parte essenziale di una tavola da surf e sono anche direttamente collegate alle dimensioni della tavola e del surfista e allo stile di surf. Il numero di pinne su una tavola da surf varia da 1 a 5.

Si dividono fondamentalmente in due tipi: fisse e rimovibili. Le alette fisse sono smaltate e sono laminate direttamente sulla tavola durante la fabbricazione. Sono più lisce e solide, difficili da riparare e meno versatili.

Le tavole da surf con pinne rimovibili hanno delle “scatole” in cui le pinne sono avvitate. Normalmente vengono montati e rimossi con l’aiuto di una piccola chiave, che i surfisti portano sempre in tasca o nel loro portachiavi.

Tendono ad avere forme diverse, che variano a seconda del luogo. Le pinne che sono più al centro hanno una forma specifica, così come quelle esterne, con lati destro e sinistro ben definiti. Questo influenza il galleggiamento e le manovre.

Imagem mostra braço de um homem segurando uma prancha de surfe, mostrando detalhes como as quilhas e o leash (cordinha).

Criteri come le dimensioni, il materiale di fabbricazione e dettagli come le pinne, sono molto importanti prima di decidere quale tavola da surf è ideale per te. (Fonte: skeeze / Pixabay)

Design / Visual

Questo può sembrare un problema, ma con il gran numero di modelli disponibili sul mercato, la parte visiva finisce per essere motivo di riflessione e discussione.

E a questo punto è molto importante che tu tenga presente la funzionalità, la qualità, la durata della tua tavola a scapito dell’estetica.

La tua tavola deve stare in acqua e non essere un pezzo appeso nel tuo garage o sulla parete della tua stanza. Il miglior suggerimento è quello di optare per un colore chiaro rispetto a qualsiasi tipo di arte che comporta solo un costo maggiore.

Sicurezza, pulizia e cura

Ci sono surfisti a cui non piacciono alcuni accessori, ma per altri sono fondamentali. Il principale è il leash, o strep, che è quella piccola corda che attacca la tavola da surf al piede del surfista.

È un elemento di sicurezza che mira a proteggere il surfista e anche la tavola da surf. Ci sono variazioni nelle dimensioni e nei materiali, alcuni sono più elaborati e confortevoli.

Un altro importante accessorio è la copertura della tavola, che protegge e assicura una maggiore durata alla tua attrezzatura. Possono essere divisi in diversi tipi, come la copertura a calza, quella standard e quella da viaggio.

Il tipo a calza è più leggero e meno spazioso, facilmente ripiegabile. Può essere utilizzato per l’uso quotidiano, per portare la tavola in spiaggia, ecc. La copertura standard è più resistente, imbottita, ideale per i viaggi in auto.

E infine, le coperture da viaggio sono molto più rinforzate, fatte di materiale ultra resistente e alcune hanno anche delle ruote. Come dice il nome, sono ideali per lunghi viaggi in aereo, generalmente utilizzati da surfisti professionisti.

Sì, la tavola è stata fatta per stare in acqua, è abituata al mare e all’acqua salata, ma un po’ di cura nella pulizia è fondamentale. Non dimenticare mai di lavare la tua tavola da surf con acqua dolce dopo aver fatto surf, e asciugala bene prima di metterla via. Questo può garantire alcuni mesi o anni di vita alla tua tavola.

(Fonte dell’immagine evidenziata: Free-Photos / Pixabay)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni