Ultimo aggiornamento: 06/10/2021

Come scegliamo

21Prodotto analizzati

46Ore impiegate

36Studi valutati

136Commenti raccolti

Hai iniziato da poco a fare yoga e stai cercando il giusto tappetino da yoga? Allora sei venuto nel posto giusto, perché in questo articolo imparerai tutto su cosa rende un buon tappetino. Criteri come il tipo di yoga, lo spessore, la dimensione e il materiale sono essenziali per trovare il giusto tappetino da yoga.

Nel nostro test del tappetino da yoga 2021, presentiamo i migliori modelli e ti mostriamo cosa dovresti cercare quando acquisti un tappetino da yoga. Ti diamo anche preziosi consigli per aiutarti a trovare il tappetino da yoga perfetto per te.




Sommario

  • Un tappetino da yoga ti sostiene durante le tue sessioni di pratica yoga e ti offre sia supporto che comfort.
  • Si fa una distinzione di base tra tappetini da yoga sottili e spessi. Entrambi i tipi sono disponibili in diversi materiali e numerosi design.
  • I tappetini da yoga sottili sono adatti agli esercizi dinamici e ritmici. I tappetini spessi, d’altra parte, sono adatti per esercizi da seduti o sdraiati, così come per la meditazione.

Tappetino yoga: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida: Domande che dovresti farti prima di comprare un tappetino da yoga

Prima di presentarti i diversi tipi di tappetini da yoga, nelle sezioni seguenti rispondiamo alle domande che dovresti farti prima di scegliere un particolare tappetino da yoga.

A cosa mi serve un tappetino da yoga?

Fondamentalmente, un tappetino da yoga è adatto a tutti coloro che amano fare vari esercizi di yoga e fitness o che amano meditare.

I tappetini da yoga forniscono una superficie protettiva per i tuoi esercizi di yoga. Questa protezione dalla superficie dura è necessaria per proteggere le articolazioni e per poter eseguire correttamente gli esercizi.

Lo yoga riguarda il rilassamento. Pertanto, dovresti avere una superficie confortevole. (Fonte immagine: pixabay.com / StockSnap)

Sui pavimenti scivolosi, un tappetino da yoga può anche aiutarti a scivolare via. La sua superficie antiscivolo rende molti esercizi più facili – specialmente se fai principalmente esercizi di yoga dinamici e veloci.

Inoltre, sei protetto dallo sporco sul pavimento. Questo è un grande vantaggio per lo yoga all’aperto. I tappetini da yoga leggeri sono particolarmente vantaggiosi in questo caso perché sono facili da trasportare.

Sapevi che il 16% della popolazione in Germania ha già esperienza di yoga? Questo non è sorprendente, perché la forma di sport e meditazione dell’Estremo Oriente contribuisce al rilassamento e alla forma fisica allo stesso tempo.

È importante sapere che i tappetini per lo yoga e il fitness non sono la stessa cosa. A differenza dei tappetini per il fitness, quelli per lo yoga sono più sottili e di solito anche più leggeri.

La sottigliezza del tappetino da yoga significa che hai meno probabilità di perdere l’equilibrio durante gli esercizi. Questo ti aiuta ad eseguire e mantenere gli esercizi di yoga che richiedono molta stabilità.

Quali materiali sono disponibili per i tappetini da yoga e quale materiale è adatto a me?

La decisione di quale materiale dovrebbe essere fatto il tappetino da yoga è una delle più difficili, perché ci sono numerose possibilità. Fondamentalmente, la maggior parte dei tappetini da yoga sono fatti di uno di questi sette materiali (sono possibili anche combinazioni di materiali)

  • PVC
  • TPE
  • Pura lana vergine
  • Cotone
  • Gomma naturale
  • Sughero
  • Juta

Quando acquisti un tappetino, indipendentemente dal materiale, dovresti cercare il sigillo Oeko-Tex 100. Questi tappetini sono stati testati per le tossine. Cerca un produttore che sia trasparente sul processo di produzione e sui materiali utilizzati.

Ogni materiale ha i suoi vantaggi e svantaggi specifici.

Material Vorteile Nachteile
PVC Rutschfest, pflegeleicht, gut transportabel, latexfrei Nicht umweltfreundlich, besitzt oft einen Kunststoffgeruch, rutschig bei Schweiß, schlechte Dämpfung
TPE Umweltfreundlich, gute Dämpfung, rutschfest, latexfrei besitzt manchmal einen Gummigeruch, weniger langlebig
Schurwolle Biologisch abbaubar, gute Bodenhaftung, gute Dämpfung und Isolierung, langlebig Schwer zu transportieren, weniger Rutschfest, teuer, nicht für dynamische Übungen geeignet, ungeeignet bei viel Schweiß
Baumwolle Pflegeleicht, latexfrei, rutschfest, gut transportabel, günstig nicht langlebig, geringe Bodenhaftung, wenig Dämpfung
Naturkautschuk Biologisch abbaubar, rutschfest, pflegeleicht, gute Dämpfung und Isolierung Besitzt oft einen Gummigeruch, enthält Latex, schwer transportabel, enthält z.T. schädliche Substanzen
Kork Rutschfest, gut transportabel, schalldämpfend, wasserabweisend, biologisch abbaubar Wenige Anbieter, oft teuer
Jute Biologisch abbaubar, latexfrei, gute Bodenhaftung, robust, gut transportabel Wenige Anbieter, nicht langlebig, schlechte Dämpfung

Tappetini yoga in PVC

Molti tappetini standard sono fatti con il materiale sintetico PVC. Sono disponibili in tutte le varianti – da spesse a sottili, da dure a morbide.

La struttura superficiale è leggermente “appiccicosa”. Pertanto, i tappetini da yoga in PVC hanno una buona presa sul pavimento e sono antiscivolo. Allo stesso modo, questi tappetini sono resistenti all’abrasione e relativamente durevoli. I tappetini da yoga in PVC sono economici da acquistare, facili da pulire e adatti a chi soffre di allergie al lattice.

Per poter utilizzare il PVC prodotto sinteticamente per i tappetini da yoga, alcuni produttori aggiungono sostanze aggiuntive, alcune delle quali sono dannose per la salute, come plastificanti e stabilizzatori. Inoltre, i tappetini da yoga in PVC hanno un odore molto forte all’inizio. Quando acquisti un tappetino in PVC, quindi, presta particolare attenzione al sigillo Oeko-Tex 100 a causa degli ingredienti.

Tappetini yoga in TPE

Un’alternativa moderna ed ecologica al tappetino in PVC è il tappetino yoga in TPE, che è fatto di elastomeri termoplastici.

TPE ha buone proprietà ammortizzanti grazie alla sua struttura a cellule chiuse. Il materiale completamente riciclabile offre una resistenza allo scivolamento superiore alla media e ha una struttura superficiale morbida e piacevolmente aderente. I tappetini da yoga in TPE sono anche senza lattice.

Poiché il TPE ha una struttura cellulare densa, i tappetini da yoga difficilmente assorbono l’umidità e sono quindi ideali per gli yogi che sudano. Tuttavia, devi usare un asciugamano perché altrimenti il tappetino diventa scivoloso. Un altro vantaggio è il peso di questo tappetino. È molto leggero e un compagno di viaggio ideale.

Inizialmente, il tappetino può avere un forte odore di gomma. Tuttavia, questo si attenua dopo un po’ di tempo. Il TPE è ecologico. Quando usi tappeti colorati, assicurati che non contengano coloranti AZO.

Stuoie da yoga in pura lana vergine

Le stuoie in pura lana vergine sono particolarmente comode grazie alla loro forte imbottitura e sono ideali per la meditazione o per le persone che preferiscono stili di yoga tranquilli. Questi tappetini sono fatti con fibre animali naturali di lana di pecora.

I tappetini da yoga in lana vergine hanno due lati diversi: il lato superiore morbido in lana vergine e il lato inferiore antiscivolo. Questi tappetini sono particolarmente morbidi e sono adatti per esercizi da seduti o sdraiati. Con questo tappetino in fibra naturale, sei perfettamente protetto e isolato dal freddo del pavimento.

Inoltre, questo prodotto naturale puro è completamente biodegradabile, repellente allo sporco e ai batteri e quindi facile da pulire. A causa del suo alto peso e volume, questo tappetino non è particolarmente adatto al trasporto, ma piuttosto all’uso in un luogo fisso.

I tappetini da yoga in pura lana vergine sono nella fascia di prezzo più alta. A causa della loro bassa resistenza allo scivolamento, questi tappetini non sono adatti allo yoga sudato.

Tappetini yoga in cotone

I tappetini in cotone sono i classici dell’India e, come quelli in lana vergine, offrono una buona ammortizzazione. Tuttavia, sono molto più sottili di altri tappetini da yoga, ma sono ideali per il trasporto.

I tappetini yoga in cotone sono particolarmente adatti a te se fai yoga principalmente su superfici morbide come la sabbia o l’erba. (Fonte immagine: pixabay.com / Pexels)

Questo tappetino da yoga è il preferito dagli yogi indiani ed è ancora poco conosciuto in Germania. Assorbe il sudore in modo molto efficace. Pertanto, questo tappetino antiscivolo è anche adatto a stili di yoga faticosi e sudati.

Il tappetino è relativamente sottile, ruvido e mostra segni di usura relativamente in fretta perché il materiale è piuttosto sensibile. Tuttavia, dato che è poco costoso, è possibile comprare un nuovo tappetino più volte senza problemi.

Tappetini yoga in gomma naturale

I tappetini in gomma naturale sono pratici a tutto tondo, hanno un buon punteggio su molti punti e sono adatti ad ogni stile di yoga. Questi tappetini stanno guadagnando popolarità tra gli yogi anche perché sono disponibili in diversi spessori.

Inoltre, questi tappetini hanno una buona ammortizzazione. Oltre all’effetto isolante dal freddo, questi tappetini da yoga sono molto facili da pulire e sono ideali per stili di yoga sudati e dinamici.

I tappetini in gomma offrono due lati diversi: una superficie antiscivolo e un lato inferiore antiscivolo. Più spesso è il tappetino, più comoda è l’imbottitura.

Tuttavia, le persone con un’allergia al lattice dovrebbero piuttosto utilizzare un tappetino diverso, dato che la gomma naturale contiene lattice ed è quindi inadatta a chi soffre di allergie. All’inizio il tappetino ha un forte odore di gomma. Tuttavia, questo odore si dissipa con il tempo.

Tappetini yoga in sughero

I tappetini yoga in sughero sono ancora relativamente sconosciuti nel nostro paese e la ricerca di un buon tappetino fatto di questo materiale spesso richiede un po’ più tempo del solito.

I tappetini da yoga in sughero sono particolarmente elastici, fonoassorbenti e stabili. Il lato superiore è fatto di sughero e il lato inferiore è solitamente fatto di TPE (o gomma naturale), il che si traduce in una buona presa sul pavimento.

Il materiale è ottenuto dalla corteccia della quercia da sughero ed è particolarmente igienico, antiscivolo, portatile e facile da pulire. Durante l’esercizio strenuo, il sudore viene assorbito molto efficacemente perché il sottotuta è idrorepellente e traspirante.

Un altro vantaggio del sughero è che è antiallergico e antibatterico. Pertanto, i tappetini possono essere utilizzati da chi soffre di allergie senza esitazione.

Tappetini yoga in juta

La juta è un materiale naturale ruvido e robusto e non è particolarmente adatto ai principianti dello yoga o agli yogi sensibili.

Tuttavia, questo materiale fornisce una presa sicura per il corpo durante gli esercizi molto dinamici ed è estremamente resistente allo scivolamento. Inoltre, le robuste fibre naturali della pianta di juta assorbono molto bene l’umidità e sono quindi particolarmente adatte alla pratica dello yoga sudato.

Grazie alla loro robustezza, i tappetini sono particolarmente resistenti. Tuttavia, la superficie del tappetino non è particolarmente confortevole. Un altro punto debole è la scarsa ammortizzazione dei tappetini.

Quanto dovrebbe essere grande il mio tappetino da yoga?

Con la giusta misura del tappetino da yoga, puoi rilassarti e calmarti meglio. Pertanto, è importante che tu scelga un tappetino che si adatti alle tue dimensioni e alla tua corporatura.

Quando scegli la lunghezza del tuo tappetino da yoga, assicurati che ci sia abbastanza spazio per tutto il tuo corpo sul tappetino quando sei sdraiato. Idealmente, il tappetino dovrebbe essere da 10 a 15 cm più lungo della tua altezza. In questo modo hai molto spazio sul tappetino e anche un po’ di spazio per muoverti su di esso.

Un tappetino da yoga medio è largo 60 cm e lungo tra 180 e 200 cm

Tuttavia, ci sono modelli più grandi. Alcuni produttori offrono tappetini extra larghi o extra lunghi che forniscono un maggiore comfort per gli yogi con fisici più grandi.

Se vuoi essere sicuro che il tappetino si adatti al 100%, puoi far tagliare il tuo tappetino da un esperto. In questo modo, il tappetino si adatta in modo ottimale alle misure del tuo corpo.

Ci sono alternative al tappetino da yoga?

Ci sono tutti i tipi di tappetini per diversi sport, per esempio tappetini per il Pilates, tappetini per il fitness o tappetini per la ginnastica. Per cominciare, puoi anche utilizzare questi tappetini per lo yoga.

Ma fai attenzione! C’è una ragione per cui i tappetini hanno nomi diversi. I tappetini da fitness, ginnastica e iso sono spesso più spessi di 2 cm e quindi troppo spessi per gli esercizi di yoga. Lo spessore rende facile perdere l’equilibrio durante l’esercizio.

Dovresti quindi investire in un tappetino da yoga se vuoi praticare questo sport regolarmente e a lungo termine. Un tappetino da yoga di solito è particolarmente resistente allo scivolamento, ti offre più supporto, è sottile e mantiene la sua forma. Vale sicuramente la pena di comprare un tappetino speciale per lo yoga.

Decisione: Quali tipi di tappetini da yoga esistono e qual è quello giusto per te?

Non è così facile decidere il giusto tappetino da yoga, dato che la scelta dei tappetini da yoga è enorme. Pertanto, l’acquisto di un tappetino da yoga adatto dovrebbe essere attentamente considerato.

Fondamentalmente, ci sono due tipi di tappetini per lo yoga

  • Tappetino da yoga sottile
  • Tappetino da yoga spesso

È estremamente importante trovare il giusto spessore per te, poiché ha una grande influenza sul comfort e sui possibili usi del tappetino.

Più il tappetino è spesso, più è difficile starci sopra in modo sicuro. Più sottile è il tappetino, più è antiscivolo e mobile, ma allo stesso tempo più scomodo e sensibile.

Un tappetino da yoga più sottile e antiscivolo è adatto agli esercizi dinamici in piedi. D’altra parte, per esercizi tranquilli da seduti o sdraiati, è più adatto un tappetino più spesso, che può anche essere un po’ più morbido e soffice. Se ti piace meditare o devi prenderti cura delle tue articolazioni, un tappetino ben imbottito è un vantaggio.

Quali sono le caratteristiche di un tappetino da yoga sottile e quali sono i suoi vantaggi e svantaggi?

Un tappetino sottile ha uno spessore compreso tra 1 e 5 mm ed è più adatto ai seguenti stili di yoga: Ashtanga yoga, Iyengar yoga, Bikram yoga, Hatha yoga (sequenze dinamiche), Vinyasa yoga, Power yoga, ecc.

È particolarmente adatto ai principianti ambiziosi e agli yogi avanzati che praticano molti esercizi dinamici e danno importanza al tappetino per non scivolare.

Vantaggi
  • Più equilibrio durante gli esercizi
  • Buona presa
  • Resistenza allo scivolamento
  • Trasportabile
Svantaggi
  • Rapida usura
  • Poca ammortizzazione

I tappetini sottili sono solitamente fatti di PVC, TPE, cotone, gomma naturale, sughero o iuta. Grazie al materiale, questi sono più compatti e leggeri di altri tappetini e possono quindi essere facilmente portati nello studio di yoga.

Cosa distingue un tappetino da yoga spesso e quali sono i suoi vantaggi e svantaggi?

Un tappetino spesso ha uno spessore compreso tra 6 e 15 mm ed è ideale per i seguenti stili di yoga dolce: Hatha Yoga (sequenze tranquille), Yin Yoga, Restorative Yoga, Vini Yoga, Yesudian Yoga, Yoga Therapy, Yoga secondo Kaivalya Dham, Satyananda Yoga, Meditazione, ecc.

È particolarmente adatto alla meditazione così come agli stili di yoga dolce e morbido che vengono eseguiti molto da seduti o sdraiati. Anche se offre molto comfort, è meno resistente allo scivolamento rispetto ai tappetini da yoga sottili.

Vantaggi
  • Confortevole
  • Delicato sulle articolazioni
  • Durevole
Svantaggi
  • Grande e ingombrante
  • Pesante
  • Poco equilibrio
  • Poco scivolo

Questi tappetini ammortizzano meglio e sono più morbidi, più caldi e anche molto più comodi per problemi alle ginocchia o per una struttura ossea sensibile.

I tappetini spessi sono solitamente fatti di PVC o di lana vergine. A causa del loro spessore, questi tappetini sono leggermente più pesanti e più grandi dei tappetini sottili. Tuttavia, se fai principalmente gli esercizi a casa, questo non avrà un grande impatto su di te.

Criteri di acquisto: Puoi usare questi fattori per confrontare e valutare i tappetini da yoga

Di seguito, ti mostreremo quali aspetti puoi usare per decidere tra i tanti possibili tappetini da yoga.

I criteri che puoi usare per confrontare i tappeti includono

  • Materiale
  • Dimensione
  • Spessore
  • Resistenza allo scivolamento
  • Colore e modello
  • Sostenibilità

Nei paragrafi seguenti ti spiegheremo cosa è importante nei singoli criteri.

Materiale

Decidere di quale materiale dovrebbe essere fatto il tappetino da yoga è uno dei più difficili, dato che ci sono molte opzioni diverse. Gli aspetti importanti qui includono: Ammortizzazione, resistenza allo scivolamento, protezione dal freddo, pulizia e sostanze nocive.

Material Dämpfung Rutschfestigkeit Kälteschutz Reinigung schädliche Substanzen
PVC Mittel Schlecht bei Schweiß Mittel Einfach Kann schädliche Substanzen enthalten, Geeignet für Latexallergiker
TPE Gut Sehr gut Mittel Einfach Keine, Geeignet für Latexallergiker
Naturkautschuk Sehr gut Sehr gut Gut Einfach Nicht geeignet bei Latexallergie, kann weitere schädliche Substanzen enthalten
Kork Gut Sehr gut Mittel Mittel Keine, Geeignet für Latexallergiker
Schurwolle Sehr gut Schlecht Sehr gut Mittel Keine, Geeignet für Latexallergiker
Jute Schlecht Gut Schlecht Schwierig Keine, Geeignet für Latexallergiker
Baumwolle Schlecht Schlecht Mittel Einfach Keine, Geeignet für Latexallergiker

Se fai la maggior parte del tuo yoga all’aperto, il tuo tappetino da yoga può sporcarsi velocemente. Pertanto, dovresti scegliere un materiale che sia facile da pulire e che protegga bene dal freddo del pavimento. Sui pavimenti interni scivolosi, il tappetino dovrebbe essere antiscivolo.

Alcuni materiali sono piuttosto difficili da pulire. Quando acquisti un tappetino, assicurati che possa almeno essere pulito con un panno umido. Dovresti pulire il tappetino regolarmente da entrambi i lati, ad esempio con uno spray per la pulizia. Puoi creare facilmente il tuo.

Dimensione

La dimensione ottimale del tappetino da yoga dipende dalla tua taglia. Dovresti essere in grado di stenderti sul tappetino senza che il tuo corpo tocchi il pavimento.

I tappetini da yoga possono avere diverse lunghezze e larghezze. Di solito la lunghezza della stuoia varia tra 170 e 200 cm e la larghezza è solitamente tra 60 e 90 cm.

Studio di mercato (10/21): Utilizzando metodi scientifici, abbiamo condotto uno studio di mercato in cui abbiamo esaminato da vicino 84 prodotti della categoria tappetini da yoga. Vogliamo rispondere alla domanda su come la lunghezza della caratteristica del prodotto è distribuita nel mercato. Questo ti aiuterà a valutare meglio quale tipo di prodotto è adatto a te. Puoi vedere i risultati del nostro studio scientifico nel grafico qui sopra. (Fonte: rappresentazione propria)

I modelli più comuni hanno una lunghezza di 180-200 cm e una larghezza di 60-70 cm. Se sei alto fino a 175 cm, una lunghezza di 180 cm va bene. Tuttavia, se sei più alto di 175 cm, ti consigliamo un tappetino con una lunghezza di 190 cm. Se sei più alto di 185 cm, un tappetino con una lunghezza di 200 cm è adatto.

Se hai le spalle larghe, anche la larghezza del tappetino da yoga dovrebbe essere regolata. Il tappetino da yoga convenzionale più largo misura circa 100 cm. Se vuoi che il tappetino sia ancora più largo, un tappetino personalizzato è una buona alternativa per te.

Alcuni produttori possono anche avere un tappetino da yoga tagliato a misura del tuo corpo. Anche se questo può essere abbastanza costoso a seconda del materiale, vale l’investimento.

Naturalmente puoi comprare un tappetino molto grande su misura. Tuttavia, dovresti tenere a mente che i tappetini più grandi sono anche più pesanti. Se usi il tappetino solo a casa, questo non è un problema. Tuttavia, se lo usi in uno studio di yoga o in luoghi diversi, il peso può diventare rapidamente un ostacolo.

Spessore

Per i principianti, si raccomandano tappetini da yoga più spessi tra 5 e 10 mm. Hanno una buona ammortizzazione e sono quindi più confortevoli dei modelli più sottili. Gli yogi avanzati possono anche utilizzare modelli più sottili con uno spessore di circa 3-6 mm.

I tappetini da yoga sottili sono ottimi per viaggiare. Alcuni misurano anche solo 1 mm, il che significa che occupano poco peso e poco spazio. Tuttavia, con questi tappetini dovresti fare i tuoi esercizi su una superficie morbida.

I tappetini più spessi di 10 mm non sono adatti allo yoga. Lo spessore li rende meno stabili. (Fonte immagine: pixabay.com / pixelcreatures)

Resistenza allo scivolamento

I nuovi tappetini sono solitamente resistenti allo scivolamento perché sono ricoperti da un certo strato. Tuttavia, i tappetini più economici perdono l’aderenza molto rapidamente quando questo strato entra in contatto con il sudore. Quando acquisti, cerca le parole “antiscivolo” in modo che non ci siano spiacevoli sorprese.

I tappetini variano in resistenza allo scivolamento a seconda del materiale, specialmente i modelli fatti di gomma naturale o di juta. Se non sei sicuro che il tuo potenziale tappetino sia antiscivolo, controlla con il tuo insegnante di yoga o prova diversi materiali nello studio per trovare quello giusto per te.

La pulizia in lavatrice può rendere un tappetino più scivoloso. Raccomandiamo speciali spray per tappetini da yoga per tappetini scivolosi. Questo ti darà più presa durante gli esercizi dinamici.

Puoi anche distinguere tra tappetini da yoga che sono antiscivolo su un lato e quelli che sono antiscivolo su entrambi i lati.

I tappetini yoga antiscivolo su un solo lato hanno di solito un lato superiore che è particolarmente piacevole sulla pelle – ad esempio fatto di pelle di pecora – e che protegge bene dal freddo del pavimento. Il lato inferiore è antiscivolo e ha buone proprietà di adesione. Questi tappetini da yoga sono particolarmente adatti per lo yoga tranquillo e la meditazione.

I tappetini da yoga antiscivolo su entrambi i lati sono ideali per lo yoga dinamico, come il power yoga o il Bikram. I materiali PVC, TPE e gomma naturale sono più comunemente usati per fare tappetini da yoga particolarmente antiscivolo. Molti tappetini sono quindi relativamente economici.

Sostenibilità

I materiali sintetici inquinano l’ambiente.

Quando acquisti tappetini per lo yoga, dovresti prestare attenzione alla sostenibilità del prodotto. I materiali sintetici non sono degradabili e rimangono sulla terra come rifiuti per anni.

Altri materiali come la gomma naturale, la lana vergine, la juta, il cotone e il sughero sono biodegradabili. Tuttavia, dovresti assicurarti che la coltivazione dei materiali sia stata testata ecologicamente e che abbia un’etichetta appropriata.

Colore e modello

Al giorno d’oggi, i tappetini da yoga sono disponibili in tutti i colori e modelli immaginabili. Non ci sono limiti quando si tratta del design di un tappetino da yoga. Dovresti semplicemente lasciarti ispirare. Dal verde neon al beige al look mandala, tutto è disponibile.

Tuttavia, quando scegli colori e motivi, assicurati che non vengano utilizzati coloranti a solvente dannosi (coloranti AZO).

Un tappetino da yoga può diventare rapidamente un accessorio personale. Tuttavia, raccomandiamo un colore neutro per il tappetino in quanto dovrebbe durare una vita. Per personalizzarla, puoi acquistare una borsa da yoga con motivi alla moda.

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni