Ultimo aggiornamento: 23/08/2021

Come scegliamo

10Prodotto analizzati

19Ore impiegate

5Studi valutati

63Commenti raccolti

Per scegliere il trainer ideale per questo sport, è necessario acquistare un modello flessibile, che ti aiuterà ad eseguire vari tipi di esercizi. Ha anche bisogno di fornire fermezza e stabilità perché i movimenti sono ad alto impatto.

Non fare l’errore di usare scarpe da ginnastica inadeguate per il crossfit come la corsa, perché diversi fattori cambiano da un modello all’altro come l’anatomia, il livello di ammortizzazione, il formato della suola, tra gli altri, che influenzano direttamente le prestazioni e la sicurezza.




Innanzitutto, il più importante

  • Il crossfit è un’attività fisica ad alta intensità, quindi è necessario avere un allenatore resistente. Un modello di buona qualità ha una durata maggiore, il che rende il costo-beneficio di questo prodotto elevato.
  • Le caratteristiche di un trainer crossfit sono: suola dritta, intersuola rinforzata, tomaia in tessuto traspirante, avampiede più sottile, protezione nel retropiede e minore livello di ammortizzazione.
  • Diverse marche producono allenatori specifici per il crossfit. Reebok ha il modello Nano e Nike ha il Metcom. Anche altre marche hanno i loro modelli come Adidas, Asics, Fila, Everlast, tra le altre.

Scarpe da crossfit: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Ora, ti presentiamo i sette migliori modelli di allenatori per praticare il crossfit. Nella nostra lista abbiamo considerato i prodotti che sono preferiti dai consumatori. Potrai controllare una breve descrizione dei modelli e i punti di forza di ognuno.

Guida all’acquisto

Il Crossfit è un’attività fisica che richiede forza, resistenza, agilità, equilibrio e un buon paio di scarpe da ginnastica specifiche per praticarla. La cosa più interessante è che i risultati di questi esercizi sono visibili in un breve periodo di tempo.

Cerchi una scarpa da crossfit? Leggi la nostra Guida all’acquisto e impara tutto ciò che è necessario per scegliere il tuo.

Imagem de um grupo de pessoas praticando crossfit

Il Crossfit è un’attività fisica ad alto impatto che viene eseguita in gruppo. (Fonte: Victor Freitas/ Unsplash)

Cos’è il crossfit?

Prima di parlare dell’allenatore adatto per la pratica del crossfit, ti diremo un po’ di più su cos’è questo allenamento. Crossfit è stato creato da Greg Glassman ed è un marchio registrato dell’azienda nordamericana CrossFit Inc.

Oltre ad aver creato lo sport, l’azienda conduce corsi di formazione per insegnanti di educazione fisica per permettere loro di insegnare la tecnica agli studenti nelle palestre di tutto il mondo.

Crossfit si concentra sul condizionamento fisico in tre modalità: sollevamento pesi, ginnastica olimpica e altre attività di condizionamento metabolico, come corsa, ciclismo e canottaggio.

Questa pratica offre risultati veloci perché è un’attività che prevede stretching, riscaldamento, allenamento tecnico per perfezionare gli esercizi e “Work Out of the Day” (WOD), che è l’esecuzione di questi esercizi in un circuito nel minor tempo possibile.

Poiché è un’attività con vari tipi di esercizi, tutti di alta intensità, i risultati del crossfit sono visibili dentro e fuori. È comune per il praticante acquisire più forza, sviluppo muscolare, velocità, agilità, flessibilità, coordinazione motoria e resistenza cardiorespiratoria.

Imagem de uma pessoa praticando levantamento de peso olímpico (LPO), um exercício do crossfit

Legenda: Il Crossfit è un’attività fisica che lavora tutto il corpo. I risultati sono: condizionamento fisico, resistenza, flessibilità, forza, tra gli altri. (Fonte: Victor Freitas/ Pexels)

Come dovrebbe essere un trainer per il crossfit?

Dato che il crossfit è una pratica che genera un grande stress sul corpo, è necessario acquistare un trainer che abbia il supporto necessario, perché le scarpe saranno condizionate a situazioni molto aggressive come impatto, superfici avverse, attrito e sostenere molto peso.

Le scarpe per la pratica del Crossfit devono avere sostegno, stabilità, buona ammortizzazione, mobilità per i talloni, flessibilità per i piedi, ventilazione e comfort.

È essenziale che le scarpe da Crossfit abbiano una suola dritta e un’intersuola forte e piatta.

Devono anche avere una buona ammortizzazione per evitare cadute e la suola deve avere una struttura antiscivolo. Una cosa bella è che questi modelli non hanno lacci, e i modelli che li hanno sono molto corti e si allacciano bene.

La maggior parte dei modelli di scarpe da ginnastica usati per questo scopo sono fatti apposta per la pratica del crossfit, ma alcuni possono essere usati anche per praticare altri esercizi come l’allenamento con i pesi e l’atletica.

Comprare calzature inadeguate per il crossfit può causare lesioni, distorsioni e vari problemi alla spina dorsale, perché non assorbono correttamente l’impatto degli esercizi.

 Imagem de um homem empurrando um pneu com as mãos

Usare calzature inadeguate per praticare il crossfit può causare lesioni. (Fonte: tacofleur/ Pixabay)

Come preservare il trainer per il crossfit?

Alcuni atteggiamenti aiutano a preservare il trainer per il crossfit più a lungo. Uno di questi è quello di non usare questo trainer per altri scopi come camminare, correre o fare escursioni.

Usare il crossfit trainer per altri tipi di attività fisiche può sovraccaricare la suola nel tempo e modificare il suo formato.

Fai attenzione anche alla pulizia, che deve essere fatta secondo il manuale di istruzioni della marca. Non lavarlo in lavatrice, evita prodotti abrasivi e asciugalo all’ombra.

Tieni il paio in un luogo ventilato dove la scarpa da ginnastica ha spazio per far tornare la rete nella sua posizione originale, dato che viene compressa durante l’uso a causa dei piedi e del nodo dei lacci delle scarpe.

Non prestare mai la tua scarpa da ginnastica, perché con il passare del tempo la fibra del tessuto e la suola si adattano ai tuoi piedi, e prestarla può influire su questo, oltre al rischio di proliferazione dei batteri.

Ogni due anni cambia la tua scarpa da ginnastica con un nuovo paio. Se le usi quotidianamente, cambiale ogni anno, perché le scarpe si consumano nel tempo e questo danneggia l’efficienza del trainer.

Un consiglio per chi pratica quotidianamente il crossfit, è quello di comprarne due paia e alternarne l’uso perché, in questo modo, l’usura è minore, il piede segna meno la scarpa, la suola non si attacca e i trainer durano di più.

Qual è la differenza tra una scarpa da crossfit e una scarpa da corsa?

Come avrai notato, le scarpe da crossfit sono un po’ più costose dei modelli comuni. Per questo motivo, molte persone usano le scarpe da corsa per le attività di crossfit nel tentativo di risparmiare.

Ma “economico può essere costoso” e oltre al fatto che le scarpe si consumano molto velocemente, c’è un aumento del rischio di lesioni che possono farti spendere soldi in consulti medici, fisioterapia e farmaci.

Questo accade perché ogni modello di trainer è stato progettato in base alle caratteristiche di quello sport, e questo li rende incompatibili, perché né il trainer da crossfit dovrebbe essere usato per correre né il trainer da corsa dovrebbe essere usato per il crossfit.

Imagem de uma mulher usando um par de tênis para corrida

Il trainer da corsa ha un’anatomia diversa dal modello usato per praticare il crossfit. Quello usato per la corsa ha un formato simile a quello dei piedi. (Fonte: PIX1861/ Pixabay)

Le scarpe da corsa puntano sull’ammortizzazione per minimizzare gli impatti sul terreno, ma questa stessa ammortizzazione destabilizza i movimenti del crossfit. Un’altra differenza è nell’anatomia: mentre le scarpe da corsa seguono la forma naturale dei piedi, le scarpe da crossfit hanno una suola piatta.

Controlla ora le principali differenze e somiglianze tra i due modelli:

Sneakers per crossfit Scarpe da corsa
Indicazione d’uso Crossfit e cross training Camminare e correre
Anatomia Dritto sole Segue la forma dei piedi: punta rialzata e taglio del tallone
Drop (distanza tra il tallone e la pianta del piede) Da 4mm a 6mm Circa 8mm
Ammortizzazione Bassa, la suola assorbe solo ciò che è necessario Alto indice di ammortizzazione
Prezzi Il modello più economico costa più di R$ 200 Il modello più economico costa meno di R$ 100

Criteri di acquisto: Come confrontare i modelli di allenatori per il crossfit

Quando scegli un allenatore per praticare il crossfit dovresti andare ben oltre l’aspetto ed essere consapevole di diversi fattori che dovrebbero essere presi in considerazione quando si sceglie come: sicurezza, comfort, ammortizzazione, stabilità, peso, presa e resistenza.

Altre caratteristiche essenziali quando si sceglie un modello per praticare il crossfit sono:

Ora ti spiegheremo voce per voce, in modo che tu non abbia dubbi e faccia bene la scelta del tuo trainer.

Struttura della sneaker

Oltre alla pratica sportiva, il trainer deve essere versatile per adattarsi a una grande varietà di attività tipiche del crossfit. La scarpa da ginnastica dovrebbe essere stabile, per aiutare nel sollevamento pesi e avere un’ammortizzazione (leggera) per correre e saltare.

È anche molto importante che la scarpa da ginnastica sia traspirante, sia per evitare la proliferazione di batteri e cattivi odori nella calzatura, sia per lasciare i tuoi piedi liberi da questi mali.

I modelli realizzati con tessuto a rete nella tomaia sono più confortevoli, traspiranti e aiutano lo scambio di calore tra i piedi e l’ambiente.

Anatomia

È possibile trovare modelli molto anatomici con assottigliamento del tessuto nella regione dell’avampiede (dita), suola dritta nella regione del mesopiede e protezione del retropiede (tacchi).

La protezione sui talloni e intorno ai piedi assicura stabilità nei movimenti. L’assottigliamento della suola nella regione dell’avampiede aiuta quando salti la corda.

Drop

Il drop delle scarpe da tennis si riferisce alla distanza tra il tallone e la pianta del piede. Varia in base all’attività fisica per la quale il trainer sarà utilizzato. Per esempio, il drop di un trainer da corsa è superiore a 8 mm, mentre quello di un trainer da crossfit è di circa 4 mm.

Imagem de uma pessoa usando um tênis esportivo

Il drop del trainer usato per praticare il crossfit è minore rispetto ai modelli da corsa. (Fonte: Shane Aldendorff/ Pexels)

Per la pratica del sollevamento pesi olimpico (LPO) nel crossfit, il drop è ancora più piccolo, questo aiuta a dividere il peso del corpo equamente in ogni piede, aiutando nello squat e nell’estensione del corpo.

Se sei un principiante, o pratichi il crossfit solo in modo amatoriale, una scarpa da tennis con drop di 6mm è già sufficiente per offrire stabilità, comfort e per prevenire il verificarsi di infortuni. Puoi cambiarlo con uno con un drop più piccolo man mano che ti adatti.

Suola

La suola di un trainer adatto alla pratica del crossfit deve essere dritta, solida e fatta di gomma resistente. È essenziale che abbia trazione in qualsiasi tipo di terreno. Alcuni modelli hanno anche delle scanalature per evitare possibili scivolamenti e incidenti.

La gomma dovrebbe essere dura, perché la pratica del crossfit richiede molti salti, quindi quando salti, dovrebbe ammortizzare il tuo ritorno a terra, per evitare deviazioni spinali e altri problemi.

Intersuola

L’intersuola è una parte del trainer che non è facilmente visibile. Si trova tra il cabedal (parte esterna della scarpa da tennis) e la suola. In quest’area del trainer ci sono ammortizzatori e schiuma che vengono utilizzati per assorbire gli impatti.

La maggior parte dei modelli di trainer crossfit hanno delle intersuole rinforzate nella parte interna dei piedi per assorbire meglio gli impatti. Modelli come questo sono fondamentali se nella modalità che pratichi c’è l’arrampicata su corda.

Per chi pratica il sollevamento pesi olimpico (LPO) c’è una maggiore preferenza per le intersuole di profilo dritto, che garantiscono la sensazione di stabilità, controllano il tuo peso vicino alla superficie e assorbono gli impatti quando necessario.

Durata

È essenziale che la persona che pratica crossfit usi una scarpa da tennis di ottima qualità. Questi modelli di solito non sono economici, ma sono l’opzione migliore perché presentano una maggiore protezione della salute e durano più a lungo.

L’ideale è che tu cambi le tue scarpe da ginnastica ogni due anni se la tua frequenza di allenamento è regolare, o ogni anno se pratichi crossfit più volte a settimana o quotidianamente.

Puoi comprare due paia di scarpe da ginnastica e alternarne l’uso per evitare l’usura dell’accessorio.

(Fonte dell’immagine evidenziata: micheal0424 / Pixabay)

Perché puoi fidarti di noi?

Recensioni