Ultimo aggiornamento: 05/10/2021

Il riso basmati è considerato una delle varietà di riso più popolari, una delle colture più importanti e un alimento base per molte persone. Motivo sufficiente per dare un’occhiata più da vicino a questo riso.

Con una lunghezza minima di 6,5 mm, appartiene al gruppo delle varietà a grana lunga. Il riso basmati è un buon contorno, ha un sapore eccitante ed è veloce da preparare. Ti mostreremo cosa c’è nel grano, quanto è davvero sano e come puoi cucinarlo o cuocerlo al vapore nel modo migliore.




Sommario

  • Il riso Basmati è una varietà di riso a chicco lungo coltivato principalmente nella regione dell’Himalaya. Il raccolto è un alimento base per molti. Il riso basmati è particolarmente comune nella cucina asiatica.
  • Il riso basmati è considerato sano a causa della composizione dei chicchi di amido. Porta ad un basso indice glicemico, che ha un effetto positivo sui nostri livelli di zucchero nel sangue. È anche facilmente digeribile e non contiene né glutine né zucchero.
  • Il riso basmati può essere preparato in molti modi diversi: in padella, in un cuociriso, in un Thermomix o anche in una vaporiera, nel microonde o nel forno. Tutto ciò di cui hai bisogno è acqua e un po’ di sale. Altre spezie possono essere aggiunte a piacere.

Background: Cos’è il riso basmati?

Il riso Basmati è un tipo di riso coltivato principalmente nella regione dell’Himalaya. Viene originariamente dall’Afghanistan. Oggi, tuttavia, è popolare in tutto il mondo ed è considerata una delle varietà più sane. Per scoprire se questo è vero, clicca qui.

Il termine “basmati” deriva dall’hindi e significa “fragrante”.

Vogliamo anche mostrarti come preparare correttamente il riso basmati. Imparerai per quali piatti è adatto e quali spezie vanno particolarmente bene.

Poi daremo un’occhiata ad altri tipi di riso, i loro vantaggi, i loro retroscena e le loro differenze. Questo ti darà una buona panoramica di una delle colture più importanti. Ecco qui.

Che sapore ha il riso basmati?

Il riso Basmati è un riso fragrante, come il riso al gelsomino. Questo significa che sviluppa un aroma senza bisogno di aromi artificiali. Viene spesso descritto come particolarmente aromatico. Quindi il nome “fragrante” non viene dal nulla. Il sapore intenso ha qualcosa di nocciolato, leggermente terroso. Tuttavia, quando il riso viene conservato vicino a cibi puzzolenti, può assumere il loro odore. Questo include il cioccolato o le spezie, per esempio.

Quanto è sano il riso basmati?

La salubrità di un singolo alimento è spesso difficile da affermare, poiché dipende sempre dalla combinazione e dalla quantità. Inoltre, la distinzione tra riso basmati bianco e riso basmati integrale è anche molto importante. Il riso bianco è stato sbramato e lucidato. Le bucce esterne sono state perse nel processo. Ma è proprio lì che si trovano molte fibre alimentari e micronutrienti.

Il riso Basmati non contiene glutine ed è quindi solitamente ben tollerato.

Inoltre, il riso integrale ha un indice glicemico più basso. L’indice glicemico mostra quanto aumenta il livello di zucchero nel sangue dopo un pasto. Un basso indice glicemico è quindi positivo, poiché il livello di zucchero nel sangue sale lentamente. Questo ci mantiene sazi più a lungo.

Il riso integrale è quindi considerato più sano. Tuttavia, contiene anche sostanze più dannose come l’arsenico. L’arsenico è una sostanza naturale che si può trovare nel suolo, nell’acqua e nell’aria. Per ridurre il contenuto di arsenico, puoi lavare il riso e versare l’acqua in eccesso. Anche il metodo di cottura e la durata hanno un impatto sull’indice glicemico. Se il riso basmati viene cotto più a lungo, l’indice glicemico tende a diminuire.

Non si può dire di per sé che il riso basmati sia sano. Tuttavia, non è certamente fuori luogo in una dieta sana. Soprattutto se combinato con i legumi, fornisce non solo molti carboidrati ma anche alcune importanti proteine. La combinazione aumenta il valore biologico. Il nostro corpo può quindi utilizzare meglio le proteine. Inoltre, la combinazione di riso bianco e fagioli neri o ceci migliora la risposta glicemica.

Quali sono i valori nutrizionali del riso basmati?

Per dare un’occhiata più da vicino ai nutrienti del riso basmati, dobbiamo prima distinguere tra riso cotto e non cotto. Durante il processo di cottura, il riso guadagna un bel po’ di peso e quindi il contenuto di nutrienti cambia. La seguente tabella mostra i nutrienti del riso basmati cotto e non cotto:

Valori nutrizionali 100g di riso basmati non cotto 100g di riso basmati cotto
Valore calorifico 351 kcal 132 kcal
Carboidrati 75 g 28,1 g
Proteina 8,8 g 3,3 g
Fat 1 g 0,35 g
Fibra alimentare 3,6 g 0,61 g

Inoltre, il riso basmati cotto contiene vitamina B1 (0,03 mg) e vitamina B6 (0,01 mg). Vari minerali e oligoelementi come potassio, calcio, ferro, sodio, fluoro, rame e fosforo sono presenti anche nel riso basmati. Tuttavia, gli importi sono solitamente molto piccoli. Il riso basmati non contiene colesterolo né istamina.

L’unica cosa degna di nota è il buon rapporto tra sodio e potassio. Il basso contenuto di sodio significa che viene immagazzinata poca acqua nel corpo. Il potassio fa sì che i prodotti metabolici (acqua ma anche tossine) vengano espulsi attraverso i reni. Uno studio ha scoperto che le persone con un’alta assunzione di sodio avevano un BMI più alto, una circonferenza vita più grande e una percentuale di grasso corporeo più alta. Al contrario, quelli con una maggiore assunzione di potassio avevano un BMI e una circonferenza vita più bassi.

Posso perdere peso con il riso basmati?

Di nuovo, non c’è una risposta chiara. Non è possibile pensare al cibo in queste categorie. La quantità e soprattutto la combinazione fanno molta più differenza. In ogni caso, è possibile perdere peso con il riso basmati come parte di una dieta integrale. Il riso basmati ha molti carboidrati complessi. Il livello di zucchero nel sangue non sale molto velocemente e sei sazio per molto tempo. Quindi la fame viene dopo. Questo può aiutarti a perdere peso. Il riso aiuta anche il corpo a disintossicarsi.

Come si cucina il riso basmati?

Il riso Basmati è molto facile da cucinare. Tutto ciò di cui hai bisogno è riso, acqua e un po’ di sale. Il rapporto di peso è circa 1:4, quindi per 250 g di riso hai bisogno di 1 kg o 1 l di acqua. In alternativa, puoi usare un rapporto di volume da 1 : 1,5 a 1 : 2. Questo significa che una tazza e mezza o due tazze di acqua sono necessarie per una tazza di riso.

Hai bisogno di circa un cucchiaino di sale. Ora scalda l’acqua e il sale finché non sobbolle. Poi aggiungi il riso. Chiudi la pentola e lascia cuocere a fuoco basso per circa 10-12 minuti. Dopodiché puoi lasciare il riso a riposo per altri 5 minuti.

Basmatireis

Non è necessario salare l’acqua, ma di solito è consigliato. Siamo diventati così abituati al sale che poche persone amano ancora il cibo non salato. (Fonte immagine: Becca Tapert/ unsplash.com)

Durante la cottura, l’acqua dovrebbe assorbire il riso. Se c’è troppa acqua, passa il riso attraverso un setaccio. Questo permette all’acqua di gocciolare via. Il riso viene poi rimesso nella pentola a bagno per un po’. Se ti accorgi che non c’è abbastanza acqua nella pentola, aggiungine ancora. Con il riso basmati integrale, il processo di cottura richiede molto più tempo. Segui le istruzioni sulla confezione.

Devo lavare il riso basmati?

Il riso Basmati non ha necessariamente bisogno di essere lavato, ma ha alcuni vantaggi.

Se lavi il riso prima di cucinarlo, è meno probabile che si attacchi in seguito.

Possibili contaminanti vengono parzialmente rimossi in questo modo. Per lavare il riso, coprilo con acqua fredda. È meglio aiutarsi un po’ con le mani facendo movimenti circolari.

L’acqua diventa torbida a causa dell’amido. Puoi versarlo e ripetere il processo fino a quando l’acqua rimane limpida. Se vuoi, puoi mettere in ammollo il riso in un po’ d’acqua prima della cottura. In questo modo avrai bisogno di meno acqua in seguito.

In che altro modo posso preparare il riso basmati?

La cottura in pentola non è l’unico modo per preparare il riso basmati. Anche la cottura a vapore è molto popolare. È un metodo di preparazione delicato che permette all’aroma di svilupparsi meravigliosamente. Per la cottura al vapore, tuttavia, dovresti mettere in ammollo il riso per qualche ora prima. Altrimenti, questo tipo di preparazione richiede semplicemente più tempo. Ti mostriamo come rendere il riso basmati commestibile in diversi modi. È sempre meglio aggiungere un po’ di sale all’acqua.

Apparecchio Riso : Rapporto acqua Potenza e durata Informazioni supplementari
Cuociriso 1 : 1,5 Programma “Bianco
Thermomix 1 : 1,5 Livello4, 100 °C, 15–20 min Utilizzare l’inserto di cottura
Vaporetto 1 : 1,5 100 °C, 15–20 min Utilizzare un contenitore di cottura non perforato
Microonde 1 : 1,5 Impostazione più alta (600-800 watt), 11 min utilizzare il cuociriso per microonde
Forno 1 : 2 200° C, preriscaldato, 20 min Preriscaldare l’acqua, versare entrambi in una casseruola, coprire con un coperchio o un foglio di alluminio

Dopo la cottura, il riso può sempre essere raffinato con un po’ di burro, condito o lavorato ulteriormente, se lo desideri. Vedi sotto per le migliori spezie da utilizzare. A proposito, queste istruzioni erano tutte per il riso basmati bianco. La versione integrale richiede molto più tempo per la cottura.

Di quanto riso basmati ho bisogno per persona?

Come contorno, si calcolano 50-60 g di riso secco a persona. Se il riso viene consumato come piatto principale, hai bisogno di circa il doppio della quantità. Ecco una panoramica con il rispettivo peso del riso prima della cottura:

Numero di persone Riso come contorno Riso come piatto principale
1 50–60 g 100–120 g
2 100–120 g 200–240 g
3 150–180 g 300–360g
4 200–240 g 400–480 g
5 250–300 g 500–600 g

A seconda della tua fame e del contorno, questa quantità può ovviamente variare un po’. Questi sono solo valori approssimativi che possono aiutarti a stimare la quantità.

Come fa il riso basmati a diventare appiccicoso?

La cottura a vapore del riso lo rende più appiccicoso rispetto alla cottura. Inoltre, lavarlo lo rende meno appiccicoso. Dovresti anche evitare di mescolare durante la cottura se non vuoi che il riso sia appiccicoso. Questo dissolve l’amido, che porta all’appiccicosità. Inoltre, la quantità di acqua ha un’influenza sulla viscosità. Troppa acqua può rendere il riso molliccio. La più grande influenza, tuttavia, è il tipo di riso. Il riso Basmati è fondamentalmente una varietà secca che non è molto appiccicosa.

Come posso condire il riso basmati?

Le spezie possono essere aggiunte al riso durante la cottura o prima della cottura. In alternativa, puoi aggiungerli al riso dopo la cottura. Se aggiungi le spezie all’acqua di cottura, possono essere assorbite dal riso con il liquido. Le seguenti spezie sono adatte

  • Sale
  • Stock
  • Alloro
  • Bacca di ginepro
  • Curry
  • Curcuma
  • Coriandolo
  • Aglio a spicchi
  • Paprika
  • Cannella

Il curry o la curcuma sviluppano maggiormente il loro aroma quando entrano in contatto con il grasso. Pertanto, può essere utile rosolare prima le spezie con un po’ di burro o olio e poi aggiungere il riso cotto. Altri ingredienti che puoi aggiungere dopo la cottura sono questi

  • Burro
  • Pasta di pomodoro
  • Curry
  • Paprika
  • Sultanas
  • Noci tostate o pinoli

Nella tipica cucina indiana, si condisce molto con cannella, chiodi di garofano, alloro, anice stellato, curcuma, cumino e cardamomo. Questi sono meglio cucinati direttamente con il riso. Puoi soffriggerli in un po’ di burro prima di aggiungere il riso e l’acqua.

Quali piatti posso preparare con il riso basmati?

Il riso Basmati si trova molto spesso nella cucina asiatica. Tuttavia, può essere combinato con quasi tutto. Lenticchie, pesce o carne, frutti di mare, tofu, qualsiasi verdura e varie salse, c’è davvero un’intera gamma tra cui scegliere. Il riso basmati è il tipico contorno.

I nostri preferiti

Per darti qualche idea più concreta, vorremmo nominare tre piatti che ci piacciono particolarmente. Il primo è un sostanzioso curry indiano con ceci, verdure e latte di cocco. In secondo luogo, una salsa cremosa di funghi e zucchine o un ragù di funghi con una porzione di riso basmati. E per ultimo, ma non meno importante, vorremmo raccomandare un Pad Thai con verdure e tofu.

Il riso basmati è adatto al risotto, al budino di riso, alla paella o al sushi?

Il riso basmati non è adatto ad altri piatti di riso tipici come il risotto, il budino di riso o il sushi. Per il risotto, le varietà di riso Arborio, Vialone o Carnaroli sono adatte. A volte sono anche venduti come riso per risotti. Queste varietà di riso appartengono alla categoria del riso a chicco medio. A differenza del riso a chicco lungo, diventano belle e cremose.

Basmatireis

La paella è un piatto spagnolo. Diversi tipi di carne, pesce, granchio, frutti di mare e verdure vengono cucinati con le spezie. Il più delle volte viene utilizzata la varietà di riso Bomba. ( Annie Spratt/ Unsplash.com)

Si usa principalmente il riso a chicchi tondi per il budino di riso, il sushi o la paella. Queste varietà si attaccano bene tra loro. In casi eccezionali, si usa anche il riso a chicco medio. Per il budino di riso, raccomandiamo Arborio o Camolino, per il sushi usiamo Calrose o Selenio e per la paella andiamo per Bomba, Senia o Calasparra. Altrimenti, il riso è spesso venduto nei negozi come budino di riso, riso per sushi o riso per paella. Questi pacchetti di solito contengono una varietà adeguata.

Quali altri tipi di riso esistono e come si differenziano?

I diversi tipi di riso sono divisi in tre categorie in termini di forma. Distinguiamo tra riso a chicco lungo, a chicco medio e a chicco tondo. Inoltre, anche la lavorazione del chicco di riso è importante.

Riso a chicco lungo

Il riso a chicco lungo è caratterizzato da un chicco stretto. È lungo almeno 6 mm e largo da 2 a 3 mm. A differenza di altri tipi di riso, tende a rimanere sciolto ed è meno appiccicoso. Anche il riso basmati appartiene a questa categoria. Altre varietà di riso che possono essere classificate qui sono le seguenti

  • Riso Jasmine: anche questo è un riso fragrante, ma ha un sapore piuttosto neutro. Come suggerisce il nome, profuma leggermente di gelsomino. Anche questo riso è estremamente popolare e conosciuto. Proviene principalmente dalla Thailandia, dal Laos, dal Vietnam e dall’Italia.
  • Riso integrale nero: Questa varietà proviene dall’Asia, ma ora viene coltivata anche in Italia. All’interno, il riso è bianco, solo la pula è nera.
  • Riso Patna: questo riso è piuttosto duro e adatto a piatti granulosi. Ha relativamente pochi nutrienti e viene dall’India.
  • Riso glutinoso: questa varietà di riso bianco opaco è usata principalmente nella cucina asiatica. A causa della composizione dell’amido, si attacca molto forte durante la cottura. A volte si usa anche il termine riso dolce.

Le varietà di riso a chicco lungo sono utilizzate principalmente come contorno. Di solito sono granulosi e veloci da preparare.

Riso a chicco tondo e a chicco medio

Il riso a chicco medio è lungo da 5,2 a 6 mm. La larghezza del grano è al massimo un terzo della lunghezza. Il riso a chicco tondo, invece, è lungo al massimo 5,2 mm e la larghezza è di almeno 2,6 mm. I tipi più conosciuti di riso a chicco tondo e a chicco medio sono i seguenti

  • Arborio: Questa varietà di riso a chicco medio proviene principalmente dall’Italia ed è molto popolare per il risotto.
  • Carnaroli: Anche questa varietà è usata principalmente nei risotti. Sono grani piuttosto grandi che vengono coltivati principalmente in Italia.
  • Bomba: questa è una varietà di riso a chicco tondo che viene coltivata principalmente in Spagna. Lì è anche popolare per i piatti regionali come la paella.
  • Camolino: Questo riso proveniente dall’Italia è una varietà a chicco rotondo. Assorbe molti liquidi. È più popolare per le zuppe, il budino di riso o i dessert.
  • Riso per sushi: questo riso proveniente dal Giappone è molto piccolo e amidaceo. Ecco perché diventa appiccicoso quando viene cucinato. Ha un sapore piuttosto dolce e viene utilizzato per altri piatti di riso oltre al sushi.
  • Riso integrale rosso: questo riso si distingue principalmente per il suo colore rosso. È una varietà molto resistente. Il riso rosso integrale è ricco di nutrienti.

Il riso a chicco tondo è utilizzato principalmente per il budino di riso, il riso a chicco medio più per il risotto. La composizione dell’amido è responsabile di dare a queste varietà la loro tipica consistenza cremosa quando vengono cucinate.

Basmatireis

Cucinare correttamente il riso per sushi è considerata un’arte. Ma con un po’ di zucchero, sale e aceto di riso, può essere fatto anche nella cucina di tutti i giorni. Fortunatamente, il riso basmati rende tutto molto più facile. (Fonte immagine: Louis Hansel/ Unsplash. com)

Riso selvatico

In senso stretto, il riso selvatico non è riso, ma un’erba acquatica. Originario del Nord America, a volte viene venduto come riso indiano. La grana va dal marrone al nero. Tuttavia, questo colore si sviluppa solo durante l’essiccazione e la tostatura. Rispetto al riso, ha molte più proteine.

Diversi metodi di lavorazione

A seconda dei processi che il riso ha già subito, viene venduto con nomi diversi. Riso crudo, riso integrale o riso macinato, ti spieghiamo cosa significa.

  • Riso Paddy: I chicchi sono chiamati paddy rice quando sono ancora circondati dalla lolla. Possono quindi essere usati come semi, ma non per cucinare.
  • Riso integrale/riso naturale: in questa varietà, la paglia non commestibile è stata rimossa, ma la pelle argentata (pericarpo) rimane sul riso. Contiene molti minerali e vitamine preziose.
  • Riso parboiled: il riso viene messo a bagno e poi trattato idrotermicamente prima di essere essiccato. Questa fase avviene dopo la decorticazione o mentre è ancora nella buccia della paglia. In questo modo, circa l’80 per cento delle vitamine e dei minerali della pelle d’argento entrano nel riso. È quindi considerato più prezioso per la nutrizione, ma il riso diventa anche meno appiccicoso in questo modo. Non è adatto al risotto o al sushi.
  • Riso bianco/riso lavorato: Il rivestimento del seme e del frutto, lo strato di aleurone e la piantina sono stati rimossi da questo riso. La maggior parte del riso che mangiamo è riso bianco.

Dal grano nel campo al piatto finito nel tuo piatto, possono succedere molte cose. Quasi tutte le varietà di riso sono disponibili come prodotti di riso integrale o bianco. Tuttavia, un tipo è solitamente tipico. Il riso integrale è solitamente venduto come riso integrale, mentre il riso basmati o il riso jasmine è quasi sempre macinato.

Il riso basmati è adatto anche ai cani?

Il riso Basmati è generalmente tollerato dai cani e normalmente non ha effetti negativi. In alcuni casi è persino raccomandata come dieta speciale. Tuttavia, è importante che il cane non mangi solo riso. Come tutte le creature viventi, i cani hanno bisogno di vari nutrienti, vitamine e minerali. Troppi carboidrati possono portare alla diarrea.

Il riso per cani dovrebbe essere solo leggermente salato e cucinato il più fresco possibile. Conservarlo per molto tempo o riscaldarlo può portare alla formazione di batteri che possono causare diarrea, dolore addominale o nausea. Inoltre, il contenuto di carboidrati del cibo per cani non dovrebbe superare il 60%.

Qual è la durata di conservazione del riso basmati?

Il riso Basmati può essere conservato per molto tempo, a patto che sia conservato in un luogo ermetico e asciutto. Non c’è una data di scadenza. Il riso integrale è diverso: ha un contenuto di grassi più elevato e quindi si conserva in modo ottimale solo per almeno un anno. Inoltre, le tarme del cibo possono infestare il riso. Se questo è il caso, il riso dovrebbe essere scartato.

Aggiungi un po’ di burro al riso quando si scongela. Questo lo renderà meno secco.

Se hai cucinato troppo riso basmati, puoi metterlo in un barattolo per la conservazione del fresco e conservarlo in frigorifero.

Tuttavia, dovrebbe essere mangiato il prima possibile, preferibilmente entro i prossimi due giorni. Se questo non è possibile, puoi anche confezionarlo ermeticamente e congelarlo.

Conclusione

Il riso basmati è un riso che può essere combinato in molti modi diversi. Nella cucina indiana, viene spesso servito con un curry o dal, ma è anche popolare come contorno con carne, pesce o con una salsa cremosa. La varietà di riso a chicco lungo ha un sapore aromatico tutto suo, è il tuo riso fragrante.

Sodio e potassio forniscono un effetto disintossicante. Questo è uno dei motivi per cui il riso basmati è considerato sano. Per ridurre le possibili sostanze nocive, dovresti lavare bene il riso prima di cucinarlo. Come contorno dovresti calcolare circa 60 g di riso, come piatto principale il doppio. Per il risotto o il budino di riso, è meglio utilizzare riso rotondo o a chicco medio, poiché il riso basmati è soffice e non appiccicoso.

Fonte dell’immagine: Pille-Riin Priske/ Unsplash.com

Riferimenti (14)

1. Karupaiah T, Aik CK, Heen TC, Subramaniam S, Bhuiyan AR, Fasahat P, Zain AM, Ratnam W. A transgressive brown rice mediates favourable glycaemic and insulin responses. J Sci Food Agric. 2011 Aug 30;91(11):1951-6. doi: 10.1002/jsfa.4395. Epub 2011 Apr 7. PMID: 21480266.
Fonte

2. Panlasigui LN, Thompson LU. Blood glucose lowering effects of brown rice in normal and diabetic subjects. Int J Food Sci Nutr. 2006 May-Jun;57(3-4):151-8. doi: 10.1080/09637480500410879. PMID: 17127465.
Fonte

3. Flexikon.doccheck.com: Glykämischer Index
Fonte

4. Focus.de: Vollkorn, Parboiled, Basmati: Expertin verrät, welcher Reis am gesündesten ist
Fonte

5. Ages.at: Arsen
Fonte

6. Panlasigui LN, Thompson LU, Juliano BO, Perez CM, Yiu SH, Greenberg GR. Rice varieties with similar amylose content differ in starch digestibility and glycemic response in humans. Am J Clin Nutr. 1991 Nov;54(5):871-7. doi: 10.1093/ajcn/54.5.871. PMID: 1951159.
Fonte

7. Getreidemuehle.com: Biologische Wertigkeit - Womit kombiniere ich Getreide am besten?
Fonte

8. Winham DM, Hutchins AM, Thompson SV. Glycemic Response to Black Beans and Chickpeas as Part of a Rice Meal: A Randomized Cross-Over Trial. Nutrients. 2017 Oct 4;9(10):1095. doi: 10.3390/nu9101095. PMID: 28976933; PMCID: PMC5691712.
Fonte

9. Ernaehrung.de: Basmatireis gekocht
Fonte

10. Eatsmarter.de: Basmatireis
Fonte

11. Elfassy, T., Mossavar-Rahmani, Y., Van Horn, L., Gellman, M., Sotres-Alvarez, D., Schneiderman, N., Daviglus, M., Beasley, J. M., Llabre, M. M., Shaw, P. A., Prado, G., Florez, H., & Zeki Al Hazzouri, A. (2018). Associations of Sodium and Potassium with Obesity Measures Among Diverse US Hispanic/Latino Adults: Results from the Hispanic Community Health Study/Study of Latinos. Obesity (Silver Spring, Md.), 26(2), 442–450. https://doi.org/10.1002/oby.22089
Fonte

12. BLL: Richtlinie für die Herstellung und das Inverkehrbringen von Reis, Naturreis und Bruchreis
Fonte

13. Tierarzt-hucke.de: Schonkost für Hund und Katze
Fonte

14. Drhoelter.de: Getreide im Hundefutter
Fonte

Perché puoi fidarti di me?

Wissenschaftiche Untersuchung
Karupaiah T, Aik CK, Heen TC, Subramaniam S, Bhuiyan AR, Fasahat P, Zain AM, Ratnam W. A transgressive brown rice mediates favourable glycaemic and insulin responses. J Sci Food Agric. 2011 Aug 30;91(11):1951-6. doi: 10.1002/jsfa.4395. Epub 2011 Apr 7. PMID: 21480266.
Vai alla fonte
Wissenschaftliche Untersuchung
Panlasigui LN, Thompson LU. Blood glucose lowering effects of brown rice in normal and diabetic subjects. Int J Food Sci Nutr. 2006 May-Jun;57(3-4):151-8. doi: 10.1080/09637480500410879. PMID: 17127465.
Vai alla fonte
Glykämischer Index
Flexikon.doccheck.com: Glykämischer Index
Vai alla fonte
Vollkorn, Parboiled, Basmati: Expertin verrät, welcher Reis am gesündesten ist
Focus.de: Vollkorn, Parboiled, Basmati: Expertin verrät, welcher Reis am gesündesten ist
Vai alla fonte
Arsen
Ages.at: Arsen
Vai alla fonte
Wissenschaftliche Untersuchung
Panlasigui LN, Thompson LU, Juliano BO, Perez CM, Yiu SH, Greenberg GR. Rice varieties with similar amylose content differ in starch digestibility and glycemic response in humans. Am J Clin Nutr. 1991 Nov;54(5):871-7. doi: 10.1093/ajcn/54.5.871. PMID: 1951159.
Vai alla fonte
Biologische Wertigkeit - Womit kombiniere ich Getreide am besten?
Getreidemuehle.com: Biologische Wertigkeit - Womit kombiniere ich Getreide am besten?
Vai alla fonte
Wissenschaftliche Untersuchung
Winham DM, Hutchins AM, Thompson SV. Glycemic Response to Black Beans and Chickpeas as Part of a Rice Meal: A Randomized Cross-Over Trial. Nutrients. 2017 Oct 4;9(10):1095. doi: 10.3390/nu9101095. PMID: 28976933; PMCID: PMC5691712.
Vai alla fonte
Basmatireis gekocht
Ernaehrung.de: Basmatireis gekocht
Vai alla fonte
Basmatireis
Eatsmarter.de: Basmatireis
Vai alla fonte
Wissenschaftlicher Artikel
Elfassy, T., Mossavar-Rahmani, Y., Van Horn, L., Gellman, M., Sotres-Alvarez, D., Schneiderman, N., Daviglus, M., Beasley, J. M., Llabre, M. M., Shaw, P. A., Prado, G., Florez, H., & Zeki Al Hazzouri, A. (2018). Associations of Sodium and Potassium with Obesity Measures Among Diverse US Hispanic/Latino Adults: Results from the Hispanic Community Health Study/Study of Latinos. Obesity (Silver Spring, Md.), 26(2), 442–450. https://doi.org/10.1002/oby.22089
Vai alla fonte
Richtlinie für die Herstellung und das Inverkehrbringen von Reis, Naturreis und Bruchreis
BLL: Richtlinie für die Herstellung und das Inverkehrbringen von Reis, Naturreis und Bruchreis
Vai alla fonte
Schonkost für Hund und Katze
Tierarzt-hucke.de: Schonkost für Hund und Katze
Vai alla fonte
Getreide im Hundefutter
Drhoelter.de: Getreide im Hundefutter
Vai alla fonte
Recensioni