Ultimo aggiornamento: 31/07/2021

Come scegliamo

7Prodotto analizzati

21Ore impiegate

5Studi valutati

30Commenti raccolti

Quando parliamo di pulsossimetria, ci riferiamo al test che misura il livello di ossigeno nel sangue. Questa misurazione semplice e non intrusiva indica quanto bene l’ossigeno viene consegnato alle parti del corpo più lontane dal cuore (1, 2).

Il pulsossimetro, conosciuto anche come pulsossimetro o pulsossimetro, è il dispositivo medico che svolge questa funzione. Indica anche la frequenza cardiaca. Se vuoi conoscere i benefici per la salute derivanti dall’utilizzo di questo dispositivo, questo articolo sarà di tuo interesse.




La cosa più importante da sapere

  • Un pulsiossimetro o pulsossimetro è un dispositivo che misura la saturazione di ossigeno nel sangue. Sono disponibili sia per uso clinico che domestico.
  • È molto utile per monitorare la salute delle persone, specialmente per le persone con malattie croniche e gli atleti ad alte prestazioni.
  • Ci sono diversi tipi di pulsossimetri. Nella tua scelta di acquisto dovresti prendere in considerazione alcuni fattori rilevanti come la precisione del dispositivo.

Pulsossimetro: la nostra selezione

Guida all’acquisto: cosa devi sapere su un pulsossimetro

Se stai pensando di comprare uno di questi dispositivi medici per tenere d’occhio la tua salute o quella dei tuoi cari, potresti avere qualche dubbio al riguardo. Ecco alcune delle domande più frequenti sui pulsossimetri per aiutarti a decidere quale comprare.

Il pulsossimetro o pulsossimetro è un dispositivo che misura la saturazione di ossigeno nel sangue. Sono disponibili sia per uso clinico che domestico. (Fonte: Yastremska: 129577510/ 123rf.com)

Cos’è un pulsossimetro e quali sono i suoi vantaggi?

Il pulsossimetro è un dispositivo che misura la saturazione di ossigeno (Sp02) dell’emoglobina nel sangue. Consiste di due parti fondamentali: un emettitore di luce e un fotorilevatore.

Un dito viene messosul fotorilevatore, che ha la forma di una pinza, per eseguire l’analisi. Questo metodo è indolore. Con il dito appoggiato sul sensore, le informazioni vengono raccolte assorbendo le onde di luce infrarossa che si riflettono sul sangue.

Il pulsossimetro misura anche la frequenza cardiaca o il polso della persona. Ci sono diversi modelli e tipi di ossimetri. Sono progettati in base alle esigenze del paziente che vedremo in dettaglio più avanti.

Vantaggi
  • Metodo non intrusivo (indolore
  • Permette un monitoraggio veloce e costante della saturazione
  • Facile da trasportare (portatile) e da usare
  • Aiuta le persone con problemi respiratori
  • Adatto per uso clinico, uso domestico e per gli atleti
  • Economico e accessibile a chiunque
Svantaggi
  • Alcuni modelli non hanno memoria per memorizzare i dati delle letture

Come funziona il pulsossimetro?

I pulsossimetri digitali di oggi sono facili da usare a casa e non richiedono alcuna conoscenza medica precedente. Per utilizzare il pulsossimetro a casa puoi usare le seguenti linee guida

  1. Prima della misurazione, le unghie devono essere pulite e prive di smalto in modo da non interferire con l’analisi.
  2. La temperatura delle mani dovrebbe essere appropriata, né troppo fredda né troppo calda o sudata.
  3. Evita di esporre l’ossimetro ad una luce ambientale eccessiva. Se è così, coprilo con un panno opaco.
  4. Appoggia il tuo dito sul sensore del dispositivo all’altezza dell’unghia (di solito è attaccato al dito con un meccanismo a clip o alcuni per i bambini con un attacco adesivo). Lascialo a riposo, senza movimento.
  5. Premi il pulsante di accensione del dispositivo per avviare la misurazione.
  6. Dopo alcuni secondi, le misurazioni della saturazione di ossigeno nel sangue e della frequenza del polso appariranno sul display digitale.

È molto utile per monitorare la salute delle persone, specialmente per le persone con malattie croniche e gli atleti ad alte prestazioni. (Fonte: Yastremska: 149497511/ 123rf.com)

Come si leggono i risultati di un pulsossimetro?

Sullo schermo del tuo dispositivo vedrai due letture numeriche: la percentuale di saturazione di ossigeno nel sangue (SpO2) e la frequenza cardiaca (PRbmp), quest’ultima ti dice quante volte il tuo cuore batte al minuto.

SpO2 è l’abbreviazione di saturazione periferica di ossigeno. Significache se i tuoi globuli rossi contengono il 96% di emoglobina ossigenata e il 4% non ossigenata, la tua SpO2 sarebbe del 96%.

Valore SpO2 in % Significato
Superiore al 95% Normalità.
94 – 90% Bassa saturazione di ossigeno. Necessità di consultare un medico
Meno del 90% Saturazione pericolosamente bassa. Possibili vertigini, agitazione o perdita di coscienza. Questa è un’emergenza medica.

Una volta fatto il test, puoi registrare i valori in un quaderno per tenerne traccia, insieme alla data e all’ora della lettura. È anche comune visualizzare un grafico a forma d’onda, che sarebbe una rappresentazione del flusso sanguigno, e la percentuale di PI, che è l’indice di perfusione del sangue o l’intensità dell’impulso. Più alto è il PI, più accurata è la misurazione.

Quali sono i valori normali di saturazione dell’ossigeno?

Una saturazione inferiore al 90% risulta in ciò che è clinicamente chiamato ipossiemia, cioè quando il livello di ossigeno nel sangue è inferiore alla norma. Se questo è il caso e abbiamo problemi a respirare, dobbiamo essere vigili. Quando la situazione è peggiore, con una percentuale inferiore all’80%, abbiamo a che fare con una grave ipossiemia. I sintomi dell’ipossiemia possono essere

  • Vertigini
  • Debolezza
  • Confusione
  • Respiro corto
  • Disturbi del sonno
  • Spasmi muscolari nelle mani o nei piedi
  • Dolore al petto
  • Palpitazioni o dolore addominale

Se esistono queste complicazioni, è necessario consultare un medico. Per le persone con condizioni croniche, il range di SpO2 è solitamente più basso.

Dovrebbero parlare con il loro medico di quale livello di ossigeno è appropriato per loro in base al loro stato di salute (5).

Per chi è un pulsossimetro?

L’uso di un pulsossimetro è indicato per monitorare la salute delle persone, sia per i neonati, che per gli adulti e gli anziani. È particolarmente raccomandato per le persone che soffrono di insufficienza cardiaca o malattie respiratorie.

Il pulsossimetro è anche uno strumento utile per le persone che praticano sport ad alte prestazioni (calciatori, corridori professionisti…) o sport ad alta quota (scalatori, alpinisti…) dove è importante conoscere la SpO2 in ogni momento.

Dr. Héctor Mejía Salas Pediatra. Magister in Epidemiologia Clinica: Hospital del Niño Dr. Ovidio Aliaga Uría. La Paz
“La pulsossimetria facilita la selezione dei pazienti che dovrebbero essere ricoverati a causa dell’ipossiemia come i pazienti con polmonite, asma, bronchiolite; dove la ventilazione/perfusione è alterata”

Quali tipi di pulsossimetri esistono?

Ci sono diversi tipi di pulsossimetri. I più comuni sono: ossimetro da dito, ossimetro da polso, ossimetro da tavolo, ossimetro palmare o portatile, ossimetro pediatrico e ossimetro fetale.

Nelle seguenti tabelle puoi vedere le caratteristiche di ognuno in modo più dettagliato.

Tipo di ossimetro Forma Batteria Funzionalità
Ossimetro da dito Ossimetroa pinza. Portatile, leggero e piccolo. 2 batterie AAA o cavo USB. L’ossimetro più conveniente, da utilizzare in un punto di utilizzo. Il dito è posizionato direttamente sul dispositivo.
Ossimetro da polso Orologio da polso con un cavo che porta al dito. Lunga durata della batteria. Uso in ospedale.
Ossimetro da tavolo Piccola scatola. Non portatile. Cavo di alimentazione. Per uso in cliniche e ospedali.
Ossimetro portatile palmare Piccolo schermo simile ad uno smartphone. Batterie AAA Raccomandato per cliniche, ospedali, ma comunemente usato a casa.
Ossimetro pediatrico o neonatale Clamp-on. Batterie AAA. Adattato alle dita più piccole. Per i neonati, è attaccato direttamente al piede.
Ossimetro fetale Cavo di alimentazione Cavo di alimentazione. Usato durante il parto.

Qual è il prezzo di un pulsossimetro?

In generale, sono dispositivi economici con una buona affidabilità e precisione. Ci sono pulsossimetri con un buon rapporto qualità-prezzo come ti abbiamo mostrato nelle raccomandazioni, ma più caratteristiche ci sono più alto è il prezzo.

Puoi comprare pulsiossimetri economici da 10-15 euro. Anche se il prezzo medio di un pulsossimetro domestico è di 30-50 euro con le migliori marche come BEURER o MEDISANA. I modelli per uso medico o professionale possono essere intorno ai 200 euro.

Criteri di acquisto

Quando decidi di acquistare un pulsossimetro dovresti prendere in considerazione alcuni fattori in modo da poter scegliere quello che meglio si adatta alle tue reali esigenze. Ecco una lista dei 5 aspetti che consideriamo più importanti:

Design

In generale, i modelli di pulsossimetri sono molto semplici, anche se possono essere più o meno ergonomici a seconda della qualità del materiale di cui sono fatti. I più durevoli e robusti sono fatti di plastica ABS resistente.

È importante che tu ne scelga uno adatto all’uso da parte di adulti o bambini, per esempio, quindi assicurati che le sue dimensioni o il suo peso siano pratici per le tue esigenze.

L’ossimetro ti permette di monitorare la saturazione velocemente e costantemente. (Fonte: Yastremska: 107794599/ 123rf.com)

Batteria

Dovresti considerare se userai il tuo pulsossimetro più continuamente o solo per un uso occasionale; potresti essere un professionista della salute o un atleta occasionale, per esempio.

I pulsossimetri possono essere alimentati da batterie normali o batterie ricaricabili tramite cavo USB. Alcuni modelli includono un indicatore di batteria scarica e un allarme.

Precisione

Dovresti prima assicurarti che il prodotto in questione sia correttamente approvato secondo gli standard delle istituzioni mediche riconosciute. Tieni presente che i dispositivi più complessi e accurati sono utilizzati nelle cliniche e negli ospedali .

Tuttavia, i pulsossimetri per uso domestico in cui investiamo un po’ più di denaro sono solitamente molto accurati e affidabili in termini di risultati ottenuti. Oltre alla saturazione dell’ossigeno, offrono altre caratteristiche come la pressione sanguigna, che ci dà un controllo più completo della nostra salute.

Il pulsossimetro misura anche la frequenza cardiaca o il polso della persona. (Fonte: Velasco Perez: 70337138/ 123rf.com)

Schermo

È importante che lo schermo del tuo ossimetro sia grande, facile da vedere e da leggere. È importante che il dispositivo ti permetta di regolare la luminosità, il contrasto dei colori e di adattarsi alle diverse condizioni di luce.

Ci sono modelli di ossimetri con un display rotante multi-direzionale, così puoi visualizzare i dati da qualsiasi prospettiva. Questo rende molto più facile leggere i risultati della tua misurazione.

Caratteristiche aggiuntive

Alcuni pulsossimetri sono più sofisticati di altri e la scelta dipenderà dai tuoi bisogni. In genere, oltre al dispositivo stesso, la confezione verrà fornita con le batterie necessarie, il laccetto da collo o la custodia per il trasporto.

Ci sono anche ossimetri che ti permettono di tenere traccia delle tue misurazioni nella loro memoria, includono allarmi sonori per i bassi livelli di ossigeno o hanno la tecnologia Bluetooth per inviare i risultati direttamente al tuo telefono cellulare. Ricorda che un valore di ossigeno più basso del normale ti richiederà di cercare aiuto professionale

Sommario

Il pulsossimetro è un dispositivo con il quale si misura il livello di saturazione del sangue (SpO2) in modo semplice e indolore. Se sei mai stato per un controllo medico, probabilmente l’hai usato. E sebbene sia un dispositivo clinico, possiamo anche averlo a casa per usarlo noi stessi, ma tieni presente che non è un sostituto dell’attenzione medica personalizzata.

Il pulsi o pulsossimetro è raccomandato per monitorare l’ossigenazione e la frequenza cardiaca, specialmente nelle persone con malattie respiratorie o negli sportivi d’alta quota. Nell’articolo abbiamo visto che ci sono diversi tipi e i fattori più importanti per comprare un ossimetro da dito quando la nostra salute lo richiede.

Hai mai provato uno di questi dispositivi? Se ti è piaciuto questo articolo o vuoi condividere la tua esperienza, lascia un commento e condividilo sui social network con i tuoi amici.

(Featured image source: Yastremska: 150839447/ 123rf.com)

Riferimenti (5)

1. Mejía Salas H, Mejía Suárez M. Oximetría de pulso. Revista de la Sociedad Boliviana de Pediatría; 2012. [citado 20 Dic 2020]
Fonte

2. Gutiérrez Clavería M. Guía para realizar oximetría de pulso en la práctica clínica -. Sociedad Chilena de Enfermedades Respiratorias; 2010. [citado 20 Dic 2020]
Fonte

3. Torre-Bouscoulet L, Chávez-Plascencia E, Vázquez-García JC, Pérez-Padilla R. Precisión y exactitud de un oxímetro de pulso“de bolsillo” en la ciudad de México. Medigraphic. Revista de Investigación Clínica; 2006. [citado 20 Dic 2020]
Fonte

4. Organización Mundial de la Salud. Manual de Oximetria de Pulso Global.
Fonte

5. García Galaviz JL, López Nieto J. Valoración de la Oximetría de Pulso en el Tratamiento del Asma. Revista de la Escuela de Medicina “Dr. José Sierra Flores”; 2004. [citado 20 Dic 2020]
Fonte

Perché puoi fidarti di me?

Articolo scientifico
Mejía Salas H, Mejía Suárez M. Oximetría de pulso. Revista de la Sociedad Boliviana de Pediatría; 2012. [citado 20 Dic 2020]
Vai alla fonte
Guida clinica
Gutiérrez Clavería M. Guía para realizar oximetría de pulso en la práctica clínica -. Sociedad Chilena de Enfermedades Respiratorias; 2010. [citado 20 Dic 2020]
Vai alla fonte
Articolo scientifico
Torre-Bouscoulet L, Chávez-Plascencia E, Vázquez-García JC, Pérez-Padilla R. Precisión y exactitud de un oxímetro de pulso“de bolsillo” en la ciudad de México. Medigraphic. Revista de Investigación Clínica; 2006. [citado 20 Dic 2020]
Vai alla fonte
Guida dell'OMS
Organización Mundial de la Salud. Manual de Oximetria de Pulso Global.
Vai alla fonte
Articolo scientifico
García Galaviz JL, López Nieto J. Valoración de la Oximetría de Pulso en el Tratamiento del Asma. Revista de la Escuela de Medicina “Dr. José Sierra Flores”; 2004. [citado 20 Dic 2020]
Vai alla fonte
Recensioni