Ultimo aggiornamento: 31/07/2020

Come scegliamo

11Prodotto analizzati

19Ore impiegate

4Studi valutati

56Commenti raccolti

Per i principianti di questo sport, la pompa bicicletta non risulta solitamente una priorità, ma è buona cosa sapere che, in realtà, è importante. La pressione giusta nelle ruote e, di conseguenza, un maggiore rendimento, dipendono in larga misura dalla pompa.

Spesso, quando si acquista una bici, non si pensa all’importanza di portare sempre con sé questo accessorio. Ma la pompa per bicicletta ci permetterà di evitare che il nostro viaggio diventi un disastro in caso di foratura. Continua a leggere se vuoi trovare il prodotto più adatto alle tue esigenze.

Le cose più importanti in breve

  • Prima di uscire in bicicletta, è importante verificare lo stato dei pneumatici. Porta sempre con te una pompa bicicletta per far fronte ad eventuali imprevisti.
  • Esistono due tipi di pompe: da pavimento e portatile o a mano.
  • Il manometro, le dimensioni, la pressione e la comodità sono alcuni dei criteri di acquisto da tenere in considerazione prima di acquistare una pompa bicicletta.

Le migliori pompe bicicletta sul mercato: la nostra selezione

Al giorno d’oggi, le pompe per bicicletta sono un elemento indispensabile per qualsiasi ciclista, indipendentemente dal fatto che sia un professionista o un semplice amatore. Nessuno è immune dal rischio di forature o dal rendersi conto, lungo il cammino, che le ruote sono molto sgonfie. Porta sempre con te la tua pompa: le sue piccole dimensioni faranno sì che passi inosservata! Qui di seguito, ecco la nostra selezione:

La migliore pompa da bicicletta da terra

Questa pompa da terra include una valvola intelligente compatibile con entrambe le valvole Presta e Schrader. La canna in acciaio molto resistente e il tubo extra lungo garantiscono un pompaggio molto più veloce. L’indicatore di grandi dimensioni ti permetterà di leggere rapidamente e facilmente la pressione dei tuoi pneumatici. La pressione massima che può essere raggiunta con questa pompa è di 160 PSI.

Le recensioni la giudicano un’ottima pompa sia per esigenze ‘domestiche’ sia per biciclette professionali. Non si fa fatica a utilizzarla ed è robusta.

La pompa da bicicletta più venduta

Questa pompa per bicicletta, che pesa solo 160 grammi ed è compatta, può essere facilmente fissata al telaio della bicicletta. Contiene anche un kit per la riparazione di una foratura, oltre al necessario per essere fissata alla bicicletta e alcuni altri accessori. È utilizzabile con valvole sia Presta che Schrader. La pressione massima raggiungibile è di 120 PSI.

Solo recensioni positive al momento, che considerano questa pompa per biciclette ideale da portarsi dietro ed è una delle più vendute anche per il rapporto qualità prezzo offerto.

La migliore pompa da bicicletta a CO2

Questa pompa a rilascio di CO2 è perfetta se hai bisogno di gonfiare velocemente la bicicletta, non a caso è consigliata per le competizioni. La testa della valvola a doppia filettatura la rende compatibile con entrambe le valvole Presta e Schrader e risulta leggera e compatta, ideale da portarsi dietro quando si esce in bicicletta. Le cartucce di CO2 non sono incluse. La pompa è realizzata in lega di alluminio CNC, che la rende resistente e di qualità professionale.

Secondo la maggioranza delle recensioni (positive per oltre il 95%) è una pompa per biciclette robusta, leggera e il sistema di erogazione del gas a rubinetto è molto pratico per regolare il flusso di gonfiaggio.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulle pompe bicicletta

Le pompe per bicicletta sono diventate un elemento essenziale per chi va in bici, indipendentemente dalla frequenza con cui lo si fa. La corretta pressione dei pneumatici permette di effettuare i nostri viaggi con maggior sicurezza. In caso di foratura, le pompe ci tolgono dai pasticci. Qui di seguito, ti sveliamo tutto su questo utilissimo accessorio.

Uomo che usa la pompa per biciclette

La pressione giusta nelle ruote e, di conseguenza, un migliore rendimento, dipendono in larga misura dalle pompe. (Fonte: Viktoriya Kuzmenkova: 63768695/ 123rf.com)

Che cosa sono le pompe per bicicletta e quali tipi è possibile trovare sul mercato?

La pompa bicicletta è una pompa pneumatica pensata per riempire con la giusta pressione la camera d’aria delle ruote delle biciclette, cosa che permette di circolare con maggiore comodità. Inoltre, sono destinate ad essere utilizzate con i due tipi più comuni di valvole (Schrader e Presta) e, nel caso non fossero compatibili, si potrà sempre ricorrere ad un adattatore.

Tuttavia, è importante valutare il tipo di bici che si possiede, dato che per una mountain bike o una bicicletta da corsa serviranno due tipi di pompa diversi. Prima di acquistarne uno, occorre conoscere il tipo di valvola della ruota della bici. Se usi bici con valvole diverse, devi scegliere una pompa dotata di entrambe le opzioni.

Qui di seguito, ti presentiamo i diversi tipi di pompa esistenti sul mercato, anche se, sostanzialmente, si distinguono in due principali (portatili o da pavimento):

Tipo di pompa Funzionamento Collegamento alla valvola
Da terra o verticale Pompa da pavimento. È necessario appoggiare la base a terra e appoggiarci sopra i piedi. Dovrai allungare il manico e spingere verso il basso ripetutamente per procedere al gonfiaggio della ruota. Il collegamento alla valvola si effettua attraverso un tubo.
A mano (portatile) con camera d’aria.

A mano (portatile) integrale

Le pompe a mano presentano un pistone elastico di plastica. Sono più piccole, portatili e leggere.

Alcune dispongono di manometro digitale o analogico che permette di conoscere la pressione esatta della ruota.

Il gonfiaggio si effettua manualmente.

Tubo separato che collega la camera d’aria alla valvola.

Dispongono di un buco con una guarnizione di gomma che si regola alla valvola, premendo la valvola con una leva.

Pompa a CO2 Per gare di ciclismo. Risparmiano tempo in caso di foratura durante una competizione.

Si possono utilizzare con una bombola d’aria compressa di CO2 monouso o con bombole riutilizzabili.

L’aria è compressa in queste bombole che, insieme ad una capsula, permettono il gonfiaggio senza dover usare le braccia.

Che cosa sono le valvole Presta, Schrader e Woods con cui la mia pompa bicicletta deve essere compatibile?

Se hai appena acquistato una bici e non sai quale tipo di valvola presenta, sei fortunato. Qui di seguito, ti spieghiamo le funzionalità di ciascuna, così che, al momento di acquistare una pompa, tu possa tenere in considerazione la sua compatibilità e la modalità di gonfiaggio. Le più comuni sono le valvole Presta e Schrader.

Tipo di valvola Funzionalità Vantaggi
Schrader (valvola americana o valvola auto) Diametro di 8 mm.

Mountain bike di fascia medio-bassa.

Il perno che fa da chiusura per impedire l’entrata e l’uscita dell’aria è interno. È sufficiente collocare l’ugello della pompa e iniziare a gonfiare.

Mantiene il gonfiaggio intatto per 2-3 settimane.

Rimane priva di sporcizia.

È la stessa che viene utilizzata nelle auto e nelle moto, quindi, in un determinato momento, può servire qualsiasi pompa.

Più economica.

Presta Diametro di 6 mm.

La classica valvola. Biciclette da corsa e alcune mountain bike di fascia alta.

Il perno che fa da chiusura per impedire l’entrata e l’uscita dell’aria è esterno. È necessario svitare il dado per procedere al gonfiaggio.

Mantiene il gonfiaggio intatto per quasi 1 mese.

Il foro della gomma è più piccolo. Favorisce la sua struttura.

Regge una pressione maggiore.

Più sicura. La perdita d’aria è più complicata, perché il perno va avvitato.

Woods (Dunlop o valvola inglese)

Molto diffusa in Asia ed Europa. In Italia, non molto.

Presenta dimensioni maggiori della valvola Schrader, ma utilizza lo stesso meccanismo della Presta.

Permette di chiudere la valvola manualmente. Si ottiene una chiusura decisamente ermetica senza dover praticare molta forza al momento di stringerla.

Che cosa posso fare se la mia pompa bicicletta non è compatibile con la valvola Presta?

Nonostante la valvola Schrader richieda di essere gonfiata con maggiore frequenza, non ci saranno problemi con la pompa, dato che possono andare bene un po’ tutte. La valvola Presta può richiedere un piccolo adattatore Schrader. L’ideale è cercarne uno dotato di o-ring (solitamente di gomma) che impedisca perdite d’aria nel punto di giunzione tra l’adattatore e la valvola.

Se l’adattatore non dispone di o-ring, rischieremo di sperimentare spesso piccole perdite d’aria che falseranno la misurazione della pressione. In questi casi, non servirà neppure una pompa con manometro. Gli pneumatici saranno gonfiati, ma non sapremo mai la pressione esatta.

Quali conseguenze può comportare l’avere le ruote con eccesso o carenza di pressione?

Se hai appena rispolverato la tua bici e non conosci la pressione di cui necessitano le ruote, non ti preoccupare, perché su tutti i pneumatici questa cifra è indicata. Se la pressione delle ruote è troppo alta, è possibile che gli pneumatici si forino e il rendimento nelle curve si ridurrà notevolmente.

Se, invece, esci in bici con le ruote sgonfie, la cosa più probabile è che finirai col forare, perdendo efficienza nella pedalata e danneggiando i lati dei pneumatici. Con una pressione bassa, molto probabilmente derapate e frenate si ripeteranno in maniera ricorrente.

Ragazza che gonfia la ruota della bicicletta

Una pompa bicicletta è una pompa d’aria pensata per riempire con la giusta pressione le camere d’aria delle ruote delle biciclette. (Fonte: Nobilior: 84729014/ 123rf.com)

Come posso conoscere la pressione ottimale con cui devo gonfiare le ruote con la mia pompa bicicletta?

Per verificare il livello ottimale di pressione dei tuoi pneumatici, è sufficiente guardare le parti laterali. I testi in rilievo specificano la marca della ruota, la misura del pneumatico, la larghezza misurata in millimetri o pollici e la fascia di pressione dell’aria espressa in PSI (libbre per pollice quadrato) o bar.

Questa cifra copre un intervallo (per esempio, 45-60 PSI), quindi, se gonfierai la ruota a seconda del numero più piccolo, l’aderenza aumenterà, rendendo il tuo viaggio molto più comodo. Se, invece, gonfierai il pneumatico in base al numero maggiore, ridurrai le probabilità di foratura e godrai di maggior efficienza nella pedalata.

Esistono alcune pompe che integrano anche il sistema push and pull, che permette di caricare l’aria ad ogni movimento che si effettua. Questo sistema riduce il tempo di gonfiaggio e non richiede grande sforzo fisico.

Lance AmstrongEx ciclista professionista statunitense

“Non è il ricercare record che mi tiene sulla sella della mia bicicletta, ma la felicità”.

Di quale tipo di pompa ho bisogno?

L’ideale, prima di uscire di casa, è controllare le ruote e, quindi, una pompa da terra o da pavimento è la cosa migliore. Con queste pompe, il gonfiaggio si effettua in modo molto più veloce che con le pompe portatili o a mano. Le pompe da pavimento sono riservate ad un uso domestico, mentre quelle a mano sono pensate per seguirti ad ogni uscita.

In genere, tutte le pompe sono realizzate in ferro, plastica o alluminio: quest’ultimo materiale è il più consigliato, dato che la plastica è molto fragile e il ferro può ossidarsi. Tieni in considerazione questo materiale sia per la pompa bicicletta da pavimento che quella a mano.

Criteri di acquisto

La pompa bicicletta è l’accessorio che ogni ciclista deve portare sempre con sé, dato che lo toglierà dai pasticci in caso di foratura. Queste pompe saranno utili anche quando la pressione dei pneumatici sarà bassa al punto tale da rischiare di danneggiarli. Qui di seguito, ti presentiamo una serie di aspetti da non trascurare al momento dell’acquisto:

Manometro

Il manometro è un indicatore che permette di conoscere la pressione dei pneumatici. Esistono alcune pompe che incorporano manometri digitali, altre analogici e altre ancora, semplicemente, non ne sono dotate. Devi verificare che questi misuratori presentino dimensioni adeguate, oltre ad una lettura semplice e ad una buona taratura.

Devi anche tenere in considerazione la posizione del manometro. In tal senso, la lettura sarà più semplice se è situato nella parte superiore, anche se così potrebbe danneggiarsi più facilmente in caso di caduta. Se il manometro è situato nella parte inferiore, offrirà una base più larga e stabile. Ricorda che la lettura deve essere più precisa possibile.

Primo piano sul gonfiaggio di una ruota

Per verificare il livello ottimale di pressione dei tuoi pneumatici, è sufficiente guardare le parti laterali. (Fonte: Olga Kuzyk: 66952331/ 123rf.com)

Dimensioni

Le dimensioni definiscono la velocità di gonfiaggio, perché, più è lungo lo stelo della pompa, maggiore sarà il volume di aria che entrerà in un solo colpo nella ruota. È importante sapere che, con le pompe portatili, il gonfiaggio richiederà un po’ più di tempo.

Quindi, è consigliabile cercare una pompa dotata di sistema push and pull, che permette il riempimento con ciascun colpo.

La pompa CO2 dispone di un contenitore che facilita il gonfiaggio della ruota senza alcun tipo di sforzo. Questa pompa è ideale per competizioni con bici da corsa. Infine, devi concentrarti su eventuali perdite d’aria che si possono verificare al momento di gonfiare gli pneumatici.

Base

L’ampiezza della base conferirà maggiore o minore stabilità alle pompe da pavimento. Di conseguenza, più ampia sarà la base, più facile sarà effettuare il gonfiaggio. Tieni in considerazione che una base di metallo sarà sempre meglio di una di plastica, in cui la stabilità non è assicurata. Questo criterio, ovviamente, non sussiste nel caso delle pompe a mano o a CO2.

Pressione

Prima di acquistare un qualsiasi tipo di pompa bicicletta, è importante tenere in considerazione l’uso che conti di farne. La pompa deve, quindi, disporre del numero di bar necessario per lanostra bici. Parliamo, all’incirca, di 8 bar per bici da corsa, 3 bar per le mountain bike e 6 bar per le bici da cicloturismo.

Conclusioni

La pompa bicicletta è un accessorio indispensabile che non deve mancare in nessuna uscita. Le forature e gli imprevisti con la pressione degli pneumatici possono giocarci brutti scherzi in qualsiasi momento. Ed è in quei momenti che entra in gioco la pompa portatile, quando è necessario conoscere la pressione di cui necessitano le ruote. Non la conosci?

La soluzione si trova nelle scritte in rilievo sul lati dei pneumatici. Oltre alle pompe portatili, esistono pompe da pavimento, consigliate per uso domestico. Prima di uscire in bici, controlla bene la pressione delle ruote. Le pompe con manometro faciliteranno la lettura della pressione e saprai così se pecca in eccesso o in difetto.

Ci auguriamo che questa guida ti sia risultata utile. Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo sui social network con i tuoi amici e familiari e lasciaci un commento. Grazie!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Belchonock: 97820500/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Erika Scrittrice e traduttrice
Lavoro prevalentemente come traduttrice, professione iniziata quasi per caso ma che si è poi rivelata la mia grande passione. Amo leggere e scrivere e, quando si presenta l’occasione, mi dedico alla scrittura di articoli e testi di vario genere, avendo cura di renderli sempre scorrevoli e di gradevole lettura.