Se stai cercando un pallone da rugby è perché probabilmente sei un appassionato di questo sport. Sapevi che quest’anno la Coppa del Mondo di rugby sarà alla fine di settembre in Giappone? Sarà il terzo evento televisivo più visto negli ultimi anni dopo le Olimpiadi e la Coppa del Mondo di calcio.

Quindi è piuttosto normale che sempre più persone vogliano giocarci, sia a livello amatoriale che professionale. Non sappiamo a quale livello tu sia interessato, ma siamo sicuri che grazie a questa guida potrai trovare il pallone giusto per le tue esigenze. Continua a leggere per saperne di più.

Le cose più importanti in breve

  • Il pallone è l’unico elemento imprescindibile per giocare a rugby.
  • L’età dei giocatori determina le dimensioni e il peso del pallone.
  • Quando si deve comprare un pallone da rugby, la cosa più importante da considerare è la resistenza e la presa (o il grip), che ne determineranno sempre la qualità.

Classifica: I migliori palloni da rugby sul mercato

A seguire, troverai la classifica dei palloni da rugby più apprezzati sul mercato. Ci sono sia per principianti che per giocatori esperti, e non dimentichiamoci dei più piccoli. Devi stare attento alle caratteristiche e alle prestazioni che ogni pallone può offrirti per fare la scelta giusta e cominciare a giocare a uno degli sport più praticati al mondo.

Posto nº 1: Gilbert G-TR3000

Il pallone più venduto su Amazon è il G-TR3000 dello storico marchio inglese Gilbert, fondato nel 1823. I suoi palloni sono utilizzati in tutto il mondo e sono sinonimo di qualità e performance. È perfetto per l’allenamento nelle scuole e per il rugby junior. Si distingue per la sua superficie ad altissima resistenza e qualità Hydratec con cuciture a mano. È realizzato con due strati di poliestere e un rivestimento in gomma resistente.

Gli utenti lo consigliano per il suo ottimo grip anche su superfici bagnate e per la sua durabilità. È disponibile in tre taglie: 3 (Mini e Junior Rugby), 4 (Scuole), 5 (Club). Il colore del pallone varia in base alla misura scelta. Ottimo anche il rapporto qualità-prezzo che ha conquistato molti acquirenti.

Posto nº 2: Mitre Sabre

Mitre è un marchio molto conosciuto in tutto il mondo, è stato fornitore ufficiale per la Coppa del Mondo di Rugby del 1987. Questo pallone può essere usato come per allenamento o per la gara. Ottima la qualità e solide le cuciture, è realizzato in materiale esterno di prima scelta in gomma naturale, che offre aderenza in tutti i tipi di condizioni meteorologiche.

Il pallone di Mitre Sabre è estremamente popolare tra le scuole e le squadre dilettanti di rugby. Le recensioni infatti parlano di un prodotto adatto a bambini che vogliono avvicinarsi al rugby per la prima volta. Viene apprezzato sia per la buona qualità dei materiali, che per la comodità di maneggiarlo anche con le mani sudate. Ottimo il rapporto qualità-prezzo.

Posto nº 3: All Blacks

Un altro pallone che secondo noi merita un posto in classifica è All Blacks. Parliamo del pallone da rugby Ufficiale della squadra All Blacks della Nuova Zelanda. È bicolore: un lato è con lo sfondo nero, e l’altro ha uno sfondo blu, da cui appare la Bandiera del Regno Unito nel quadrante superiore sinistro e quattro stelle rosse bordate di bianco nella metà di destra.

Le recensioni sono ancora poche, ma comunque concordi sulla bellezza dei colori così intensi. Realizzato in gomma resistente per allungare la durabilità, e raccomandato per i lanci a mano, il pallone da rugby All Black è il regalo ideale per tutti gli appassionati di rugby che seguono la Nuova Zelanda.

Posto nº 4: Optimum Tribal

Optimum presenta Tribal, il pallone con un design accattivante. Si tratta di un pallone per allenamento, con resistente doppio strato e un grip ottimale. Il peso è bilanciato per garantire una migliore traiettoria e un’eccezionale accuratezza di lancio. È disponibile in tre varianti di colore. Le cuciture sono tutte fatte a mano. Adatto sia per giocatori amatoriali che per gli esperti.

Chi ha acquistato questo pallone è rimasto affascinato dal design nuovo e originale. Se stai cercando una palla da rugby a un costo contenuto lo hai trovato, Tribal offre un ottimo prodotto con un buon rapporto qualità-prezzo.

Posto nº 5: OPTIMUM Street II

In classifica non poteva mancare l’Optimum Street, pallone con rivestimento in gomma naturale coreana di altissima qualità, cuciture a mano e ottima presa. Adatto ad ogni livello di gioco, sia per divertimento che per allenamento, offre caratteristiche di volo eccezionali che ne migliorano la prestazione.

Apprezzato per il design dai colori allegri e vivaci, è un pallone che piace molto anche ai bambini, ed è così tanto bello che è un peccato rovinarlo giocandoci. Consigliato per le scuole, il rugby juniores e per i club.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sul pallone da rugby

La diffusione del rugby in tutto il mondo ha sicuramente fatto sì che i grandi marchi sportivi e le aziende specializzate più famose producessero i loro migliori prodotti. La competizione si traduce in straordinarie offerte di articoli di grande qualità. Il pallone è uno degli elementi da rugby più richiesto e che ha le migliori offerte sul mercato.

pallone-da-rugby-prima-xcyp1

Il pallone da rugby ha una forma ovale e ha all’interno una camera d’aria rivestita da vari pannelli di materiale sintetico. (Fonte: Wavebreak Media Ltd: 79165180/ 123rf.com)

Che cosa è esattamente il pallone da rugby?

Il pallone da rugby è l’elemento caratteristico di questo gioco. Ha la forma ovale ed è fornito di una camera d’aria rivestita da alcuni pannelli di materiale sintetico. La valvola può essere nella parte centrale o nella cucitura, dipende dalla qualità. Il pallone è costituito da quattro pannelli cuciti, per ottimizzare la sua efficienza aerodinamica, e che gli consente di essere lanciato a lunga distanza sia con la mano che con il piede.

La Federazione Internazionale stabilisce le dimensioni, il peso e l’aria che deve contenere un pallone. La lunghezza deve essere tra i 380 e i 300 millimetri, con una circonferenza massima tra i 740 e i 770 millimetri e una circonferenza minima tra i 580 e i 620 millimetri. Il peso deve oscillare tra i 410 e i 460 grammi, mentre la pressione d’aria all’interno deve essere compresa tra 0.67 e 0.70 chilogrammi per centimetro quadrato.

Perché il pallone da rugby è ovale?

I primi palloni da rugby, realizzati a mano da William Gilbert e Richard Lindon, avevano una specie di camera d’aria fatta con la vescica di maiale, rivestita da quattro pannelli di cuoio, e il risultato non era perfettamente rotondo, sebbene non avesse nemmeno la forma ovale di oggi, per cui agli inizi non esisteva una forma standard di palloni da rugby.

Il nome di questo sport deriva dalla città di Rugby, in Scozia, in cui si narra che nel 1823, durante una partita di football, uno studente della Rugby School, anziché tirare la palla con i piedi, la raccolse da terra e cominciò a correre verso il limite del campo, lasciando stupiti compagni e avversari. Da quel momento nacque un nuovo gioco, che si differenziava dal football e per questo esigeva una palla diversa. La cosa certa è che la Rugby Football Union, nel 1892, impose la regola del pallone ovale più facile da maneggiare e da passare con le mani.

Matías TudelaCapitano della squadra olimpica spagnola a Rio de Janeiro 2016.

“Il pallone è l’elemento fondamentale del rugby. Senza pallone, senza una squadra avversaria e senza arbitro non si può giocare una partita. Se invece vuoi divertirti, ti basta solo un pallone da rugby”.

Di quali materiali è composto un pallone di rugby?

I palloni da rugby devono essere realizzati con una camera d’aria coperta da vari pannelli e da un rivestimento di materiali sintetici cuciti in quattro parti. La qualità del pallone sarà determinata dal numero di strati utilizzati, dalla scelta di una rivestitura di gomma naturale per una migliore presa nella gara, o da una gomma sintetica indicata per garantire una maggiore resistenza durante gli allenamenti.

Lo strato esteriore del pallone è realizzato a rilievo, cosa che rende una maggiore o minore presa da parte del giocatore. È ciò che comunemente viene chiamato grip. La semplice gestione della palla e la velocità e la gettata saranno determinate da queste cuciture che potranno essere più o meno spesse con un profilo più circolare o angolare.

Materiale Consigliato per
Schiuma I principianti
(anti-traumi)
Gomma Il rugby sulla spiaggia
Senza cuciture.
Sintetico Qualsiasi tipo di superficie.

Quali sono i marchi più famosi dei palloni da rugby?

Il primo marchio ufficiale della Coppa del Mondo del 1987 è stato Mitre, ma poi il testimone è passato nelle mani di Adidas Web Ellis, nome dato in omaggio all’inventore di questo sport. Ma dal Mondiale in Sudafrica del 1995 fino a oggi, l’azienda inglese Gilbert ha vinto la gara del pallone ufficiale.

Sebbene l’azienda del calzolaio di William Gilbert non abbia inventato i palloni da rugby, però è riuscita a renderli famosi in tutto il mondo, diventando l’azienda più leggendaria di questo sport. Tuttavia vi sono anche altri grandi marchi come Adidas y Puma o aziende specializzate come Canterbury, Rhino, Optimum e Ram, che realizzano la maggior parte dei palloni da rugby venduti in tutto il mondo.

pallone-da-rugby-xcyp1

Il rugby si gioca principalmente su superfici morbide, come erba o sabbia delle spiagge. (Fonte: Bennymarty: 69335582/ 123rf.com)

In Spagna ci sono marchi come Viator e Rugbier che realizzano palloni da gara, allenamento, divertimento che sono anche personalizzabili per i club. In Francia è molto famoso il marchio Berugbybe, utilizzato nella maggior parte di competizioni di qualsiasi variante gestita dalla Federazione Continentale Rugby Europa.

Quanto costa un pallone da rugby?

Il costo di un pallone da rugby può variare dagli 8 fino ai 50 euro. Esistono diverse varietà di palloni, che sia per allenamento, per una gara, o per rivivere le emozioni di grandi eventi. Se siamo alla ricerca di pallone per principianti, troveremo molti modelli anche a prezzi convenienti.

Manterremo un costo medio per i palloni da divertimento e i più cari saranno indicati per le gare.

Esistono palloni da rugby specifici per l’allenamento o per le gare?

Si può giocare a rugby anche a livello amatoriale e ci si può allenare con qualsiasi tipo di pallone che sia conforme alle normative internazionali della World Rugby. Ma è anche possibile cercare dei palloni con una grande resistenza e una buona qualità-prezzo per allenamenti. Per le gare sono indicati i palloni con maggior presa e qualità.

Oltre ai già citati modelli, ne esistono altri per i piccoli principianti, e ci sono anche palloni speciali più pesanti per lavorare sui muscoli; ci sono anche i modelli senza punta adatti per un allenamento individuale sul passaggio o contro una parete o sulla superficie, e ci sono anche modelli speciali per il Beach Rugby. Tutto senza contare che esistono palloni vintage per le decorazioni o personalizzazioni per i club sportivi.

pallone-da-rugby-prodotto-xcyp1

La presa o il grip sono costituiti da grani in rilievo che rivestono i palloni. (Fonte: Wavebreak Media Ltd: 79165857/ 123rf.com)

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei palloni da rugby da allenamento e quelli da gara?

I palloni di gioco e per gara mostrano piccole differenze che però possono diventare fondamentali nelle competizioni ufficiali, poiché ci sono marchi che producono palloni da rugby per specifici tipi di clima. A seguire, ti parleremo dei vantaggi e degli svantaggi di comprare un pallone da gioco o da gara.

Variante Vantaggi Svantaggi
Divertimento Stabilità.

Design.

Resistenza.

Possono essere più leggeri poiché alcuni marchi riducono i costi eliminando alcuni strati, sempre rimanendo nei limiti stabiliti dalla Federazione Internazionale.

Minor presa.

Competizione Vari strati strategicamente inseriti.

Misure, peso e aria sono stabiliti dalla Federazione Internazionale.

Maggiore presa e buona aerodinamica.

Possono risultare un po’ più pesanti.

Non sono tanto resistenti né durevoli.

Quali discipline si possono praticare con un pallone da rugby?

Le principali varianti di questo sport sono: il Rugby a 15, il Rugby olimpico, il Rugby a 7, il rugby senza contatto, il Touch Rugby e il Beach Rugby. Tutte queste discipline hanno regole di gioco differenti e anche il pallone avrà delle differenze per ogni variante caratterizzate dal grip o presa.

In questo modo, la spaziatura, la forma e la profondità del grip sono curate nei minimi particolari. Un grip più alto garantirà una presa maggiore, ma limiterà la gittata del giocatore, mentre un grip arrotondato e di profilo più basso, offrirà una migliore presa, ma sarà molto più resistente.

Criteri di acquisto

Prima di comprare un pallone da rugby devi considerare alcuni aspetti che riassumeremo a seguire. Esistono varie dimensioni, e troverai palloni adatti per ogni livello di gioco e con un rapporto diretto con la durabilità.

  • Età del giocatore
  • Durabilità
  • Presa o Grip
  • Prezzo
  • Posizione della valvola
  • Superficie

Età del giocatore

Le misure dei palloni da rugby vanno dalla 1 alla 5 e dipendono esclusivamente dall’età di chi ci gioca. Abbiamo palloni di misura 1 (mini) e 2 (midi) per i principianti, 3 per giocatori da 5 a 9 anni, 4 per giocatori dai 10 ai 14 anni, e taglia 5 per il resto dei giocatori.

Misure Caratteristiche Esigenze
1 e 2 Mini palloni.

Giocattoli per far iniziare a giocare i bambini piccoli.

Non sono palloni da gioco, ma hanno lo stesso grip o presa di quelli da gioco.

Offrono una buona resistenza.

Con design invitante.

3 Dai 5 ai 9 anni.

Primo approccio dei bambini verso questo sport.

Buon grip o presa.

Maggiore stabilità e velocità.

Alcuni possono avere un bel design.

4 Dai 10 ai 14 anni.

Pallone ufficiale per alcune gare femminili e per categorie scolastiche.

Buon grip o presa.

Maggiore stabilità e velocità.

Design.

5 Più grandi di 15 anni e gare senior maschili.

Pallone professionale.

Massima presa.

Maggiore stabilità e precisione.

Maggiore velocità.

Durabilità

Una volta scelta la giusta misura del pallone da rugby che, come abbiamo visto, deve comunque corrispondere all’età del giocatore, il nostro successivo criterio di acquisto sarà la durabilità. Se siamo alla ricerca di un pallone solo per cominciare a giocare, o per affinare la nostra tecnica, dovremmo cercare un articolo resistente che ci permetta di usarlo continuamente.

Un pallone costituito da più di due strati e un rivestimento in cuoio sintetico magari non ci offrirà la miglior presa offerta sul mercato, ma ci darà la forza necessaria affinché il nostro pallone possa essere utilizzato in qualsiasi tipo di superficie o condizioni climatiche. Inoltre, avremo un prodotto che si manterrà come il primo giorno anche molti mesi dopo averlo comprato.

Utilizzo Rivestimenti
Divertimento o fase iniziale Più economico e si tratta di un articolo decorativo.
Divertimento Buona presa, pressione e tocco. Sono anche molto durevoli e resistenti.

Hanno uno strano in meno rispetto a quelli usati in gara.

Gara Qualità e peso stabiliti dalla World Rugby.

Possono essere dotati di valvole di ultima generazione e una pressione maggiore.

Presa o Grip

Si tratta dell’elemento più importante di qualunque tipo di pallone da rugby. La presa o il grip sono i grani in rilevo delle coperture dei palloni. La presa del pallone dipende dal numero dei grani e da quanto questi siano in rilievo, ossia il grip è maggiore quando i grani sono tanti e pronunciati. Per avere una presa assoluta si consigliano rivestimenti in gomma naturale.

Il rugby è uno sport che si gioca durante tutto l’anno, in tutti i paesi del mondo e all’aria aperta, e questo rappresenta un fattore chiave se si vuole ottenere una buona presa. La pioggia e il fango possono condizionare notevolmente il grip. La gara richiede palloni con presa di alta qualità, per permettere ai giocatori di dare il loro meglio. Influirà anche sulla disciplina che stiamo praticando.

Posizione della valvola

Sebbene a prima vista possa sembrare un aspetto poco rilevante, in realtà non lo è. Le valvole delle camere d’aria sono inserite nella circonferenza minima o nelle cuciture. Se cerchiamo un pallone da gara o da allenamento per i calci, dobbiamo optare per la seconda soluzione, che offre una migliore parabola nel lancio.

Superficie

Sebbene si giochi a rugby principalmente su superfici morbide, che sia erba o sabbia della spiaggia, potremmo anche giocare su campi duri nella variante del rugby senza contatto. Per questo tipo di superfici, cercheremo sempre modelli che ci consentano una maggiore durabilità, anche se inevitabilmente saranno più pesanti, meno maneggevoli e con una peggiore traiettoria del volo.

Conclusioni

L’acquisto di un pallone da rugby sarà conforme all’età del giocatore, alla durabilità dello stesso e alla frequenza di utilizzo, che sia giornaliero o occasionale. Inoltre cercheremo palloni con la migliore presa o grip se dobbiamo partecipare a gare, senza dimenticarci della valvola nella cucitura, a seconda se li usiamo per allenamento o per partite ufficiali.

Grazie ai progressi della tecnologia e alla straordinaria offerta dei diversi marchi, oggi è facile comprare il miglior pallone da rugby per i differenti utilizzi che vogliamo farne, che sia per incominciare a giocare, per allenamento o per gara. E ricorda: prendi il tuo pallone da rugby e divertiti in compagnia dei tuoi amici. E, finita la partita, non dimenticarti del terzo tempo!

Se ti è piaciuto questo articolo, lasciaci un commento e condividilo sui tuoi social. A presto!

(Fonte dell’immagine in evidenza: David Lee: 18825876/ 123rf.com)

Vota questo articolo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
30 Voto(i), Media: 5,00 di 5
Loading...