Ultimo aggiornamento: 31/07/2021

Come scegliamo

13Prodotto analizzati

20Ore impiegate

9Studi valutati

68Commenti raccolti

È l’anno della Coppa del Mondo di Rugby e questo è sempre speciale per i fan del rugby. Questo è uno degli sport più seguiti del pianeta e l’evento che prenderà il via in Giappone alla fine di settembre sarà il terzo evento televisivo più seguito degli ultimi anni dopo i Giochi Olimpici e la Coppa del Mondo di calcio.

La Coppa del Mondo di Rugby si gioca ogni quattro anni e, come altri sport, ha anche il suo pallone ufficiale. Ma non devi aspettare il più grande torneo sul pianeta ovale per goderti questo sport che può essere giocato quasi ovunque. Diamo un’occhiata ai migliori palloni da rugby.




Le cose più importanti da sapere

  • La palla è l’unico elemento essenziale per giocare a rugby.
  • L’età dei giocatori determina la dimensione e il peso della palla.
  • Quando si sceglie un pallone da rugby, i fattori più importanti sono la durata e la presa, che determineranno sempre la qualità della palla.

Palla da rugby: la nostra selezione

Ecco i palloni da rugby più popolari sul mercato. Ci sono palle per i principianti così come per i giocatori esperti, senza dimenticare quelle più piccole. Dovresti dare un’occhiata alle caratteristiche e alle funzionalità di ognuno per fare la tua scelta migliore e iniziare a giocare a uno degli sport più popolari al mondo.

Guida all’acquisto palla da rugby: Tutto quello che devi sapere

L’universalizzazione del rugby ha contribuito allo sviluppo dei migliori prodotti sia da parte delle grandi marche sportive che delle aziende specializzate più riconosciute. La competizione tra loro ha anche portato a grandi offerte su prodotti di alta qualità. Il pallone da rugby è uno dei prodotti di rugby più popolari con le migliori offerte sul mercato.

Il pallone da rugby è di forma ovale e contiene una camera d’aria coperta da diversi strati di materiale sintetico. (Fonte: Wavebreak Media Ltd: 79165180/ 123rf.com)

Cos’è esattamente il pallone da rugby?

Il pallone da rugby è l’elemento più caratteristico di questo sport. È di forma ovale e contiene una camera d’aria coperta da diversi strati di materiale sintetico. Può essere inciso sulla pancia o cucito, a seconda della sua qualità. È cucito con quattro bordi per migliorare la sua aerodinamica, il che permette di lanciarlo su lunghe distanze sia a mano che a piedi.

La Federazione Internazionale stabilisce le misure, il peso e l’aria che deve avere un pallone. La sua lunghezza deve essere compresa tra 380 e 300 millimetri con una circonferenza totale tra 740 e 770 millimetri e una pancia tra 580 e 620 millimetri. Il peso dovrebbe essere tra 410 e 460 grammi e la pressione dell’aria tra 0,67 e 0,70 chili per centimetro quadrato.

Perché il pallone da rugby è ovale?

I primi palloni da rugby, prodotti da William Gilbert e Richard Lindon, avevano una specie di vescica d’aria fatta con vesciche di maiale, così che quando erano coperti da quattro cunei di pelle non erano esattamente rotondi, ma non erano nemmeno di forma ovale, quindi non c’era una forma di palla da rugby unificata.

La leggenda narra che furono gli alunni della RugbySchool, la scuola e la città nel centro-ovest dell’Inghilterra dove fu creato e chiamato questo sport, a volersi differenziare dal calcio giocando con una palla diversa. Infatti, fu la RugbyFootballUnion, nel 1892, a stabilire lo standard per una palla ovale che fosse più facile da maneggiare e passare con la mano.

Matías TudelaCapitán de la selección olímpica española en Río de Janeiro 2016.
“La palla è l’elemento fondamentale del rugby. Senza una palla, senza una squadra avversaria e senza un arbitro non c’è gioco. Se vuoi divertirti, tutto ciò di cui hai bisogno è una palla da rugby”.

Di quali materiali è fatto il palla da rugby

? I palloni da rugby devono essere composti da una camera d’aria coperta da diversi strati e da una copertura di materiali sintetici cuciti insieme in quattro parti. Da lì, il numero di strati e se la copertura è fatta di gomma naturale, per una migliore presa nella competizione, o di gomma sintetica, per una maggiore durata nell’allenamento, determinerà la sua qualità.

Lo strato esterno è strutturato con perline, che è quello che fornisce la maggiore o minore presa sulla palla per i giocatori. Questo è conosciuto come grip. La maneggevolezza della palla e la velocità e la distanza del lancio saranno determinate da queste palle, che possono essere più alte, più basse e con un profilo più rotondo o più angolare.

Materiale Consigliato per
Schiuma Adatto ai principianti (anti-trauma)
Gomma Adatto al beach rugby Senza cuciture.
Sintetico Adatto a qualsiasi tipo di superficie.

Quali sono le marche di palla da rugby più riconosciute?

Mitre è stata la prima marca ufficiale della Coppa del Mondo nel 1987 prima che Adidas WebEllis, dal nome dell’inventore di questo sport, prendesse il sopravvento nel 1991. Ma fu alla Coppa del Mondo in Sudafrica nel 1995 che la ditta inglese Gilbert vinse la gara per il pallone ufficiale fino ad oggi.

Anche se la ditta del calzolaio William Gilbert non fu l’inventore dei palloni da rugby, fu quella che li rese popolari e divenne la più leggendaria nello sport. Da allora, marchi importanti come Adidas e Puma o aziende specializzate come Canterbury, Rhino, Optimum o Ram hanno sviluppato la maggior parte dei palloni in tutto il mondo.

Il rugby si gioca principalmente su un terreno morbido, sia esso erba o sabbia della spiaggia. (Fonte: Bennymarty: 69335582/ 123rf.com)

In Spagna abbiamo le marche Viator e, soprattutto, Rugbier sia per le palle da competizione che per quelle da allenamento e le palle personalizzate per i club. In Europa, la marca francese Berugbybe è stata imposta per la maggior parte delle competizioni di qualsiasi modalità gestite dalla federazione continentale Rugby Europe.

Quanto costa una palla da rugby?

Da 8 a 50 euro possiamo trovare una grande varietà di palloni da rugby, che siano per allenamento, competizione o repliche di grandi eventi. Se stiamo cercando un pallone entry level troveremo molti modelli ad ottimi prezzi.

Avremo un costo medio per i palloni da allenamento e i più costosi saranno quelli adatti alla competizione.

Esistono palloni da rugby specifici per l’allenamento e la competizione?

Anche se alivelli amatorialisi può giocare e allenarsi con qualsiasi tipo di pallone che sia conforme al regolamento internazionale di World Rugby, è vero che si cercano palloni con una grande durata e un buon rapporto qualità-prezzo per l’allenamento. I palloni con la migliore presa e qualità sono i più adatti alle competizioni.

Oltre a quanto sopra, ci sono modelli di iniziazione per bambini e anche palloni speciali con un peso maggiore per lavorare sulla forza, senza punta per allenare i passaggi individuali su un muro o per terreni e modalità speciali come il beach rugby. Per non parlare delle palle vintage per ladecorazione o delle palle personalizzate per i club sportivi.

Il grip sono i punti in rilievo sulle coperture delle palle. (Fonte: Wavebreak Media Ltd: 79165857/ 123rf.com)

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei palloni da rugby da allenamento e da competizione?

I palloni da allenamento e da competizione presentano leggere differenze. Tuttavia, questi possono essere cruciali nella competizione ufficiale, dato che alcune marche producono già palle per certi tipi di tempo. Ecco i vantaggi e gli svantaggi dell’acquisto di una palla da allenamento o da competizione.

Modalità Vantaggi Svantaggi
Allenamento Stabilità. Design. Resistenza Possono essere più leggere, dato che alcune marche riducono i costi eliminando alcuni strati, sempre nei limiti stabiliti dalla Federazione Internazionale. Meno grip.
Competizione Diversi strati posizionati strategicamente. Dimensioni, peso e aria stabiliti dalla Federazione Internazionale. Più aderenza e buona aerodinamica Possono essere un po’ più pesanti. Non così forti e durevoli.

Quali discipline si possono giocare con una palla da rugby?

Rugby XV e rugby olimpico o Sevens sono le modalità principali di questo sport, che include anche il rugby senza contatto o touch rugby e il beach rugby. Tutte queste discipline hanno regole di gioco diverse e quindi anche la palla avrà delle leggere differenze che, ancora una volta, saranno segnate dalla presa. Quindi, la spaziatura, la forma e la profondità della presasono curate scrupolosamente. Un’impugnaturapiù alta garantirà più presa, ma sacrificherà la distanza di calcio del giocatore, mentre un’impugnatura arrotondatae di profilo più basso fornirà una presa migliore, ma sarà molto più forte.

Criteri di acquisto

Prima di acquistare un pallone da rugby devi considerare una serie di aspetti diversi che esaminiamo di seguito. Ci sono diverse misure e diversi palloni a seconda del livello di utilizzo che gli darai e che sono direttamente collegati alla loro durata.

Età dell’utente

Le misure dei palloni da rugby vanno da 1 a 5 e dipendono esclusivamente dall’età degli utenti che giocano a rugby. Così, avremo palle di taglia 1 (mini) e 2 (mdi) per i principianti, 3 per i giocatori dai 5 ai 9 anni, taglia 4 per i giocatori dai 10 ai 14 anni e taglia 5 per il resto dei giocatori.

Taglie Caratteristiche Bisogni
1 e 2 Mini palle. Giocattoli per iniziare i bambini piccoli. Non sono palle da gioco, ma hanno la stessa presadelle palle da gioco offrono una buona resistenza. Hanno un design attraente.
3 Dai 5 ai 9 anni. Il primo contatto dei bambini con lo sport Buona presa. Più stabilità e velocità. Alcuni possono avere un design attraente.
4 Dai 10 ai 14 anni. Palla ufficiale per alcune competizioni femminili e categorie scolastiche Buona presa. Maggiore stabilità e velocità. Design.
5 Oltre i 15 anni e competizioni maschili senior. Pallone professionale Massima presa. Maggiore stabilità e precisione. Maggiore velocità.

Durata

Una volta scelta la dimensione del pallone da rugby, che dovrebbe sempre corrispondere alla fascia di età, il nostro prossimo criterio di acquisto sarà la durata. Se stiamo cercando una palla per i principianti o per allenare la nostra tecnica, dovremmo sempre cercare un articolo durevole che ci permetta di usarla continuamente.

Una palla con più di due strati e una copertura in gomma sintetica potrebbe non offrirci la migliore presa sul mercato, ma è abbastanza forte da permettere alla nostra palla di essere usata su qualsiasi tipo di terreno e in qualsiasi condizione. Inoltre, avremo un prodotto che rimarrà come il primo giorno molti mesi dopo l’acquisto.

Uso Titoli
Tempo libero e iniziazione Più economico e sono anche un articolo decorativo.
Formazione Buona presa, pressione e tocco. Sono anche molto durevoli e resistenti. Hanno uno strato in meno di quelli usati in competizione.
Competizione Qualità e peso definiti da World Rugby. Possono avere valvole all’avanguardia e avere una pressione più alta.

Grip

Forse l’elemento fondamentale in qualsiasi tipo di pallone da rugby. Il grip sonoi punti in rilievo sulle coperture delle palline. Maggiore è il numero di punti e più sono in rilievo, o più pronunciati, migliore sarà la presa sulla palla. Per la massima aderenza, si raccomandano coperture in gomma naturale.

Dato che il rugby è uno sport giocato tutto l’anno, in tutti i paesi del mondo e all’aperto, è un fattore chiave avere una buona aderenza sul bagnato o su campi fangosi. La competizione richiede palle con gripdi alta qualità per tirare fuori il meglio dai giocatori. Influenzerà anche la disciplina che andremo a praticare.

Posizione della valvola

Anche se a prima vista questo può sembrare un concetto poco importante, non lo è. Le valvole delle camere d’aria nelle palle sono posizionate nella pancia o nelle cuciture. Se stiamo cercando un pallone per la competizione o per allenarci a calciare dovremmo optare per la seconda opzione che offre una migliore parabola quando si calcia.

Superficie

Anche se il rugby si gioca principalmente su un terreno morbido, che sia erba o sabbia della spiaggia, abbiamo anche una superficie senza contatto per campi duri. Per questi tipi di superfici cercheremo sempre i modelli che ci permettono una maggiore durata, anche se, inevitabilmente, questi sono un po’ più pesanti e con peggiore maneggevolezza e volo.

Riassunto

L’acquisto di un pallone da rugby sarà legato all’età dell’utente, alla durata della palla e alla frequenza di utilizzo, se è quotidiana o occasionale. Cercheremo anche palloni con il miglior grip o presa per lecompetizioni senza dimenticare la valvola nella cucitura, a seconda che lo usiamo per l’allenamento dei calci o per le partite ufficiali.

Grazie ai progressi della tecnologia e alla magnifica offerta delle diverse marche è facile trovare il miglior pallone da rugby per i diversi tipi di utilizzo che vogliamo dargli, che sia per principianti, allenamento o competizione. E ricorda: prendi il tuo pallone da rugby e riunisci i tuoi amici.

Una volta che la partita è finita, non dimenticare il terzo tempo! Se ti è piaciuto questo articolo, lasciaci un commento e condividilo sui tuoi social network, grazie!

(Fonte dell’immagine: Wavebreak-Media-Ltd: 79165852/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni