Pubblicato: 21/12/2020

Come scegliamo

13Prodotto analizzati

11Ore impiegate

17Studi valutati

32Commenti raccolti

Benvenuto sul nostro articolo dedicato agli occhiali da ciclismo. In un mondo che cerca di lasciarsi alle spalle il consumo di benzina, la bicicletta sta guadagnando terreno nelle grandi città. Inoltre, migliaia di ciclisti popolano le strade, le montagne e i sentieri in cerca di esercizio, avventura o svago. Tra i tanti accessori che questa attività richiede, forse nessuno è necessario quanto dei buoni occhiali da ciclismo.

Come in altre discipline, gli occhiali da ciclismo possono fare la differenza quando si tratta di andare in bicicletta. Non solo ti proteggono dalle intemperie, sono anche un accessorio estetico ricercato. Chi non vuole fare un selfie con occhiali fantastici? Continua a leggere questo articolo se sei interessato a saperne di più sui loro vantaggi e benefici.




Le cose più importanti in breve

  • Gli occhiali da ciclismo sono diventati essenziali nel kit di accessori che ogni ciclista utilizza, non importa che tu sia dilettante o professionista, o se usi una mountain bike o una bici da corsa. Gli occhiali ti proteggono dai raggi del sole, dai raggi UV, dal vento, dai rami bassi e da tutto ciò che non vuoi che finisca nei tuoi occhi.
  • I modelli di occhiali da ciclismo variano molto a seconda di come si desidera utilizzarli. Sono disponibili in diversi modelli e offrono diversi gradi di protezione. Negli ultimi anni gli occhiali più richiesti sono stati i fotocromatici per la loro capacità di scurirsi a seconda della luce naturale esterna.
  • Non sarai completo con la tua bici e la tua attrezzatura da ciclismo senza gli occhiali. Prima di acquistarli, tuttavia, devi considerare alcuni criteri come i materiali, il design, la vestibilità, il grip, la montatura e la polarizzazione, tra gli altri.

I migliori occhiali da ciclismo sul mercato: la nostra selezione

Alcuni dicono che gli occhiali sono tutti uguali, vero? Ma quando inizi ad indagare, vedi che non è così: scegliere gli occhiali da ciclismo giusti è fondamentale e vedrai come noterai subito la differenza. Certo, c’è una grande varietà di modelli sul mercato e non è facile scegliere. Per questo motivo, noi di PAZZIPERILFITNESS abbiamo selezionato per te le migliori opzioni attualmente disponibili sul mercato.

I migliori occhiali da ciclismo con lenti intercambiabili

Ci siamo semplicemente innamorati di questi occhiali da ciclismo offerti da X-Tiger. La ragione? Ti offre, a un prezzo eccellente, 3 lenti con protezione UV400. Inoltre il telaio è ultraleggero: non raggiunge i 20 grammi.

Gli occhiali sono realizzati con un policarbonato di prima qualità e gli utenti apprezzano la polarizzazione delle 3 lenti. La cosa buona è che puoi anche scegliere i colori.

Informazioni supplementari
  • Materiale: Policarbonato
  • Protezione UV: UV400
  • Polarizzati: Si
  • Peso: 20 g
  • Altri accessori: Custodia rigida, panno per la pulizia, test card polarizzata, aste extra, montatura per miopia.

Gli occhiali da ciclismo con i migliori accessori

A nostro avviso, CrazyFire offre il pacchetto più completo di occhiali da ciclismo: 5 lenti intercambiabili, di diversi colori, polarizzate e con protezione UV400. Leggeri e infrangibili, questi occhiali saranno i tuoi migliori alleati ogni volta che andrai in bici.

Gli utenti apprezzano molto gli accessori extra, come il cordino elastico per sorreggerli e l’imbracatura per la testa in movimento.

Informazioni supplementari
  • Materiale: Policarbonato
  • Protezione UV: UV400
  • Polarizzati: Si
  • Peso: 19,2 g
  • Altri accessori: Custodia rigida protettiva, panno per la pulizia, custodia per lenti, test card polarizzata, montatura per miopia, ponte per il naso, imbracatura di movimento, corda elastica.

I migliori occhiali da ciclismo fotocromatici

Rockbros è un azienda leader negli occhiali da ciclismo fotocromatici e non potremmo essere più d’accordo sul perché: questi occhiali “smart” possono cambiare colore in base all’intensità dei raggi UV per proteggere gli occhi.

Inoltre, sono molto leggeri, l’arco nasale e le aste sono regolabili e morbidi. Non ti accorgerai nemmeno di indossarli. Ti proteggono anche dai raggi UV.

Informazioni supplementari
  • Materiale: Policarbonato
  • Protezione UV: Si, il colore della lente cambierà in base all’intensità della luce UV. Più forte è la luce UV, più scure saranno le lenti.
  • Polarizzati: Si
  • Peso: 30 g
  • Altri accessori: Montatura per miopia, custodia rigida per occhiali, panno per pulizia, sacchetto per occhiali.

Gli occhiali da ciclismo professionali

Se parliamo di professionisti, per i quali il ciclismo non è solo un hobby, ci affidiamo agli occhiali fotocromatici Rudy Project: sono dinamici e leggeri, pensati per esigenze elevate. Hanno attacchi per la protezione del viso e un telaio stabile ed ergonomico.

Gli utenti apprezzano molto le aperture di ventilazione, che assicurano che gli occhiali non si appannino mai.

Informazioni supplementari
  • Materiale: Termoplastico
  • Protezione UV: Sì, il colore della lente cambierà in base all’intensità della luce UV. Più forte è la luce UV, più scure saranno le lenti.
  • Polarizzati: Si
  • Peso: 27 g
  • Altri accessori: 2 lenti, custodia per il trasporto.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sugli occhiali da ciclismo

Chi pedala da anni sa che gli occhiali non sono un’adorno estetico. Che tu vada su strada o in montagna, devi proteggere i tuoi occhi. Oggi il mercato offre un’ampia varietà di modelli che si adattano ai gusti e alle esigenze di ogni ciclista. Nella sezione che segue, sveleremo alcuni dei dubbi più comuni sugli occhiali da ciclismo.

Ciclista in alta montagna

Gli occhiali da ciclismo sono diventati fondamentali nel kit di accessori che ogni ciclista utilizza, non importa che tu sia amatore o professionista, o se usi una mountain bike o una bici da corsa. (Fonte: Yurlov: 44532443/ 123rf.com)

A cosa servono esattamente gli occhiali da ciclismo?

Gli occhiali da ciclismo hanno tre scopi e tutti hanno a che fare con la cura dei propri occhi: proteggersi dalle diverse condizioni atmosferiche – come sole, vento e raggi UV -, proteggersi da altri tipi di ostacoli che si possono trovare su strada o in montagna – rami, insetti, polvere e migliorare la visibilità quando si pedala. E c’è un vantaggio: stanno davvero bene!

Perché gli occhiali fotocromatici sono così popolari nel mondo del ciclismo?

Tutti nel mondo del ciclismo parlano degli occhiali fotocromatici. Il motivo della loro popolarità risiede nella particolarità delle lenti: il loro colore cambia in base all’intensità della luce. Cioè, più è forte, più scure sono le lenti. Quando si entra in uno spazio interno, le lenti diventano trasparenti.

Negli sport come il ciclismo, i vantaggi di questo tipo di occhiali sono enormi. La luminosità cambia spesso durante il giorno e dove pochi minuti prima c’era un sole splendente, arrivano le nuvole che possono oscurare la giornata. Gli occhiali fotocromatici non riducono la vista in nessun momento e si adattano alle condizioni della luce.

Inoltre, questi occhiali alleviano l’affaticamento degli occhi e, naturalmente, li proteggono meglio.

Ciclista con mountain bike

Gli occhiali ti proteggono dai raggi del sole, dai raggi UV, dal vento, dai rami bassi e da tutto ciò che non vuoi che finisca nei tuoi occhi. (Fonte: Anatoliygleb: 100907833/ 123rf.com)

Di quali materiali sono solitamente fatti gli occhiali da ciclismo?

Il materiale predominante negli occhiali da ciclismo è la plastica, spesso rinforzata con gomma sulle aste e sul ponte nasale per garantire che rimangano saldamente in posizione. Le lenti, invece, sono realizzate in policarbonato, quindi possono resistere all’impatto di piccoli ostacoli senza mettere in pericolo gli occhi.

La maggior parte degli occhiali da ciclismo ha un design totalmente ergonomico, cioè di solito si adattano molto bene alla fisionomia del viso umano. Questo è uno dei motivi per cui sono così popolari: oltre ad essere attraenti e proteggere gli occhi, forniscono comfort e ventilazione. L’esperienza pedalando, quindi, migliora notevolmente.

Le lenti degli occhiali da ciclismo sono tutte uguali?

Affatto. In effetti, la qualità delle lenti determina in gran parte la qualità complessiva degli occhiali da ciclismo. È anche vero che scegliere una lente o l’altra dipende da ciò che preferisci come ciclista. Il fattore più importante è la luce e le lenti hanno categorie che indicano la percentuale di luce che filtrano per evitare l’abbagliamento:

Categoria Descrizione Percentuale di luce che filtrano
Categoria 0 Lenti trasparenti raccomandate per uscite dove non c’è molta luce, come nelle giornate nuvolose o di notte. Riducono la luce visibile fino al 20%.
Categoria 1 Lenti ideali per giornate parzialmente nuvolose (solitamente sono arancioni e gialle). Filtrano la luminosità fino al 57%.
Categoria 2 Lenti a metà tra occhiali da protezione e occhiali da sole, di solito poco utilizzate. Filtrano la luce fino all’82%.
Categoria 3 Le lenti più utilizzate essendo ideali per le giornate di sole, il loro aspetto è simile a quello dei normali occhiali da sole. Sono utilizzate per il ciclismo e altre attività quotidiane. Riescono a filtrare la luce fino al 92%.
Categoria 4 Lenti da utilizzare solo in snow bike, dove il ghiaccio riflette i raggi del sole con grande intensità. Capaci di ridurre il fascio di luce fino al 97%.

Qual è la relazione tra UV400 e occhiali da ciclismo polarizzati?

Molte persone confondono i termini di protezione UV e polarizzazione quando parlano di occhiali da ciclismo. Sono due aspetti indipendenti. Gli occhiali polarizzati eliminano semplicemente i riflessi del sole. Ciò significa che forniscono una migliore visibilità, ma non implicano una protezione aggiuntiva. La maggior parte di loro offre anche la protezione UV400.

Parliamo invece di protezione UV400 quando le lenti degli occhiali hanno un filtro che ti protegge completamente dalle radiazioni ultraviolette (UV). Questa protezione include le radiazioni di tipo A (raggi UVA) e di tipo B (raggi UVB). Il numero 400 si riferisce agli occhiali che bloccano qualsiasi raggio UV con una lunghezza d’onda inferiore a 400 nanometri.

È possibile utilizzare occhiali da ciclismo con lenti graduate?

Ovviamente! Negli ultimi anni, vari marchi di occhiali da ciclismo hanno sviluppato la tecnologia per ottenere la graduazione per quasi tutti i modelli. Tuttavia, a causa della curvatura che hanno, le graduazioni più alte sono ancora fuori catalogo. Però esistono anche apposite montature che vengono agganciate all’interno degli occhiali. Queste ti daranno libertà e comfort.

Un’altra opzione per i ciclisti che hanno bisogno di lenti graduate per vedere bene è indossare le lenti a contatto. Molti le abbinano agli occhiali per attività sportive. Ma fai attenzione alle particelle di polvere che non possono essere filtrate. Se raggiungono i tuoi occhi con le lenti a contatto, può essere un problema serio.

Ciclista su ponte

I modelli di occhiali da ciclismo variano molto a seconda di come si desidera utilizzarli. Sono disponibili in diversi modelli e offrono diversi gradi di protezione. (Fonte: Kozhan: 132171420/ 123rf.com)

I colori delle lenti influenzano gli occhiali da ciclismo?

Sì, i colori non sono solo estetici. Influenzano la visibilità. Ad esempio, ci sono colori che filtrano la luce meglio di altri. Inoltre, ci sono sfumature che alterano la percezione dei colori, quindi non sarebbero consigliate per la guida in auto, poiché è importante distinguere bene la segnaletica stradale. Come abbiamo detto, i colori contano:

  • Lenti ambra o rosa: aumentano l’acuità visiva; ideali per il ciclismo. Offrono il campo visivo più ampio e funzionano molto bene in condizioni di poca o scarsa illuminazione. A causa della loro capacità di contrasto, sono considerate ideali per il ciclismo su strada. Migliorano i tempi di reazione e aiutano a migliorare le prestazioni atletiche.
  • Lenti grige: sono altamente raccomandate, in quanto riducono l’abbagliamento e consentono una visualizzazione realistica dei colori. La visione che offrono è buona tutto l’anno, anche in condizioni di luce molto intensa.
  • Lenti gialle: queste lenti filtrano più lunghezze d’onda blu (il blu predomina nell’atmosfera), il che consente una migliore percezione del contrasto. Questo colore garantisce un’ottima visione per i ciclisti in condizioni di scarsa illuminazione, cioè in condizioni di oscurità.
  • Lenti blu: le lenti azzurre sono molto utili quando l’intensità della luce varia tra normale e forte. Questo colore riduce la trasmissione delle lunghezze d’onda della luce blu e aumenta il contrasto consentendo una visualizzazione neutra dei colori.
  • Lenti polarizzate: le lenti polarizzate eliminano la parte di luce oscillante verticalmente (sorgenti luminose abbaglianti), molto utili in strada quando la superficie è bagnata dopo la pioggia, ad esempio.

Perché la maggior parte degli occhiali da ciclismo sono curvi?

La curvatura delle montature è un aspetto fondamentale negli occhiali da ciclismo e non ha nulla a che fare con un fattore estetico. L’idea è che gli occhiali si adattino perfettamente al tuo viso per proteggere i tuoi occhi. Ma la cosa più importante è l’apertura a tutto il tuo campo visivo. La curvatura consente di vedere tutti i potenziali pericoli da entrambi i lati.

Gli occhiali da ciclismo per la montagna e da strada sono uguali?

Non proprio. In generale, gli occhiali da ciclismo su strada hanno un aspetto più aerodinamico e si concentrano sulla protezione dal sole, dall’aria e dagli insetti. Gli occhiali da montagna sono più robusti, poiché il terreno più sfavorevole richiede una vestibilità perfetta e una protezione extra contro possibili urti da rami, pietre e fango.

Ciclista con occhiali rossi

Negli ultimi anni gli occhiali più richiesti sono stati i fotocromatici per la loro capacità di scurirsi a seconda della luce naturale esterna. (Fonte: Bohdan: 113167843/ 123rf.com)

Qual è la migliore manutenzione per gli occhiali da ciclismo?

Come ogni accessorio che viene utilizzato molto, devi mantenere alcune abitudini affinché durino nel tempo. Gli occhiali da ciclismo non fanno eccezione e, essendo uno sport con molti movimenti e impatti (a volte bruschi), le cadute sono abbastanza comuni. Oltre alle cadute, ci sono una serie di consigli che puoi seguire per mantenere bene gli occhiali:

  1. Indossali e toglili correttamente: prova a farlo con entrambe le mani tenendoli contemporaneamente per le due aste. Quando usiamo una mano possiamo forzare gli occhiali a entrare o uscire, ed è allora che si rovinano.
  2. Tienili puliti: quando hai finito di usarli, conservali puliti nella loro custodia. In questo modo eviterai colpi accidentali. Non trasportarli mai sciolti in uno zaino o in un sacchetto in tessuto morbido; è meglio avere una custodia rigida.
  3. Non pulire gli occhiali mentre vai in bicicletta: anche se sembra strano, è uno dei motivi più comuni per cui gli occhiali finiscono per graffiarsi. Quando andiamo in bici tendiamo a pulirli con la maglia (tuta da bici), che può farti graffiare la lente, senza considerare le cadute.
  4. Non pulirli a secco: il lavaggio a secco della lente rimuove lo sporco dalla sua superficie e corriamo il rischio di graffiarla. Per evitare ciò, è meglio usare acqua e sapone. Ancora meglio una speciale pelle di camoscio. Fare sempre attenzione che non ci sia polvere o sabbia sulla lente prima della pulizia. Ad esempio, puoi prima soffiare un po’ sugli occhiali per cercare di rimuovere la polvere.
  5. Stai attento con il sudore: il nostro stesso sudore è un elemento che può causare il deterioramento degli occhiali. Ogni volta che finisci un giro, considera che questi sono sicuramente impregnati del sudore che si è asciugato all’aria. Quindi è bene dedicare un po ‘di tempo a pulirli accuratamente in modo che durino più a lungo in condizioni migliori.

Adrián G. RocaGiornalista sportivo appassionato di ciclismo
“Il grande schermo nel ciclismo al giorno d’oggi non è sinonimo di un film che racconta la vita, le imprese e altri miracoli di un corridore o di una squadra. Semmai, documentari su piattaforme online e sempre, non solo nel giorno meno atteso, con indosso gli occhiali da sole”.

Criteri di acquisto

Il ciclismo è sinonimo di natura, avventura e sport salutare. Quanto è importante quindi per tutti coloro che lo praticano essere ben protetti con gli occhiali giusti. Oggi, fortunatamente, il mercato offre diverse alternative a seconda dei gusti e delle esigenze. Prima di scegliere un modello, però, ti consigliamo di considerare alcuni criteri di acquisto per fare la scelta migliore.

Vestibilità

I migliori occhiali da ciclismo sono inutili se non ti stanno bene. Se sono troppo grandi o larghi, ti possono cadere non appena inizi a pedalare. Quelli molto piccoli non ti danno un campo visivo sufficiente, il che comporta potenziali pericoli. Inoltre, accumulano vapore in inverno e strisce di sudore in estate.

È vero che la vestibilità di un paio di occhiali da ciclismo è personale. Quindi, dovresti leggere attentamente e fare una piccola ricerca sulle diverse opzioni sul mercato. Ma come regola generale, cerca di avere una distanza di 4 – 5 mm tra le lenti e viso, nonché tra le aste e le tempie.

Ciclista che si sistema gli occhiali

Gli occhiali da ciclismo hanno tre scopi e tutti hanno a che fare con la cura dei tuoi occhi: proteggerti dalle diverse condizioni meteorologiche, proteggerti da altri tipi di ostacoli che puoi trovare su strada o in montagna e migliorare la tua visibilità quando pedali. (Fonte: Warrengoldswain: 45973840/ 123rf.com)

Occhiali polarizzati e protezione UV

Il sole è il principale fattore che mette a disagio chi va in bicicletta e, allo stesso tempo, può danneggiare la vista. Quando gli occhiali sono polarizzati, filtrano automaticamente il riflesso orizzontale. Bloccano l’abbagliamento e ti danno un’immagine più nitida. Non esitare, ne vale la pena il piccolo aumento di prezzo.

D’altra parte, assicurati anche che siano UV400, cioè che gli occhiali abbiano un filtro contro le radiazioni ultraviolette. Molti credono che i raggi UV siano dannosi solo in estate, ma in realtà sono presenti durante tutto l’anno. Proteggere i tuoi occhi dai raggi UV è importante quanto proteggere la tua pelle.

Lenti fotocromatiche

Nell’industria degli occhiali da ciclismo, la rivoluzione è nei modelli fotocromatici. Questi occhiali che schiariscono e scuriscono a seconda dell’intensità della luce naturale sono estremamente utili per i lunghi viaggi, sia in montagna che su strada. Se puoi scegliere, questo tipo di occhiali ti proteggerà dalla luce solare e dai raggi UV meglio di qualsiasi altro modello.

Conclusioni

Gli occhiali da ciclismo sono un accessorio importante quanto un casco: garantiscono in ogni momento la protezione del ciclista. Ci aiutano a vedere meglio, a prenderci cura dei nostri occhi ed evitare così gli incidenti che possono essere generati da abbagliamenti o ostacoli sulla strada. Le lenti sono di diversi colori (anche polarizzate) e proteggono anche dai raggi UV.

Gli occhiali sono realizzati con materiali diversi, sebbene il policarbonato sia il più comune. Quelle fotocromatiche sono le più apprezzate, per la loro funzione di schiarire o scurire a seconda della luce naturale.

Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo tra i tuoi contatti in modo che gli altri sappiano di più sugli occhiali da ciclismo. Se ci lasci un commento, ti risponderemo il prima possibile. A presto!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Gerasina: 108428760/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni