Ultimo aggiornamento: 07/10/2021

Come scegliamo

14Prodotto analizzati

26Ore impiegate

11Studi valutati

88Commenti raccolti

Benvenuto nel nostro grande test del mango secco 2021. Qui ti presentiamo tutti i manghi secchi che abbiamo testato in dettaglio. Abbiamo compilato informazioni dettagliate e aggiunto un riassunto delle recensioni dei clienti su internet.

Vorremmo rendere la tua decisione di acquisto più facile e aiutarti a trovare il miglior mango secco per te.

Puoi anche trovare le risposte alle domande più frequenti nella nostra guida. Se disponibile, offriamo anche interessanti video di prova. Inoltre, in questa pagina troverai anche alcune informazioni importanti a cui dovresti assolutamente prestare attenzione se vuoi comprare il mango secco.




Sommario

  • I manghi secchi sono manghi freschi essiccati al calore, caratterizzati dal loro sapore dolce, dalla lunga durata di conservazione e dalla facilità di consumo.
  • Si distinguono dai manghi liofilizzati (che non sono trattati in questo articolo) per il fatto che sono stati trattati ulteriormente con zolfo e zucchero.
  • Il mango crudo secco contiene gli stessi ingredienti del mango fresco. Tuttavia, poiché gran parte del contenuto d’acqua è stato rimosso dalla frutta, sia i nutrienti sani che quelli non sani sono presenti in concentrazioni significativamente più alte.

Mango secco: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida: Domande che dovresti farti prima di comprare mango secco

Dovresti mangiare mango secco invece di quello fresco?

I manghi secchi sono manghi freschi trasformati in frutta secca, da cui viene rimossa l’umidità durante il processo. Questo rende il mango secco molto più duraturo di quello fresco e ha gli stessi nutrienti, solo in concentrazioni molto più alte.

Il mango secco senza additivi può contribuire ad una dieta sana. Tuttavia, è importante che tu ne mangi solo una quantità gestibile a causa dell’alta concentrazione di alcuni nutrienti. (Fonte immagine: pixabay.com / RoyBuri)

Come la maggior parte dei frutti, i manghi freschi hanno un contenuto di acqua molto alto, in questo caso più dell’80%. Tuttavia, i manghi sono noti per essere commestibili solo per un breve periodo e sono molto sensibili al trasporto.

Riducendo il contenuto d’acqua a circa il 20% durante il processo di essiccazione, i frutti sono molto più facili da curare e durano più a lungo.

Questo è il motivo per cui i manghi secchi sono offerti più frequentemente anche nei supermercati europei. Mentre i manghi freschi perdono molto della loro qualità e del loro sapore durante il viaggio dall’India, dalla Tailandia o dal Sudafrica, i manghi secchi sono altrettanto gustosi in Germania come nel Sudest asiatico.

Nel loro stato non zuccherato e non zuccherato, i manghi secchi contengono gli stessi ingredienti, vitamine e minerali del frutto originale, ma in proporzione molti di più.

Sono anche raccolti più tardi rispetto ai manghi destinati al consumo fresco e sono quindi più maturi. Hanno quindi un sapore più dolce e sono popolari come spuntino tra i pasti.

Vantaggi e svantaggi del mango secco rispetto al mango fresco:

Vantaggi
  • Hanno una lunga durata di conservazione, sono facili da trasportare e si conservano bene
  • Possono essere utilizzati come sostituto dei dolci
  • Non è necessaria alcuna preparazione
  • Disponibili in molte varietà diverse al supermercato
Svantaggi
  • Non è fresco e succoso come il frutto puro
  • Contiene molte più calorie e fruttosio
  • Di solito non ha più il colore giallo e caldo del mango
  • Le vitamine e i preziosi valori nutrizionali vengono parzialmente persi durante l”essiccazione

Quanto è sano il mango secco?

Poiché i manghi secchi contengono molti dei preziosi ingredienti del mango fresco, possono contribuire ad una dieta sana in quantità minori.

Aiutano anche con i problemi digestivi e prevengono le malattie metaboliche e le malattie cardiache. Tuttavia, i manghi freschi o liofilizzati sono considerati più sani.

Rispetto al mango fresco o liofilizzato, il mango secco al calore è l’opzione meno salutare. Nella liofilizzazione, la frutta viene prima congelata e poi viene rimossa gran parte del liquido.

Questo processo è più delicato per il mango e i suoi preziosi ingredienti, ed è per questo che le cosiddette chips di mango sono più simili al frutto fresco.

Tuttavia, il mango secco contiene anche molte delle vitamine e dei minerali che il mango fresco contiene, che forniscono, tra le altre cose, una migliore digestione, una maggiore funzione cerebrale, un migliore metabolismo e una migliore protezione contro i problemi cardiaci.

Tuttavia, i manghi secchi sono solo condizionatamente adatti come dieta per il fitness. A causa del loro alto contenuto di fruttosio, sono un buon spuntino e fornitore di energia durante l’esercizio.

Tuttavia, il mango secco, come tutta la frutta secca, non è adatto ad una sana dieta a basso contenuto di carboidrati. I manghi freschi sono anche meno adatti alla perdita di peso rispetto ad altri frutti.

Come influisce il consumo di mango secco sulla digestione?

I manghi secchi sono considerati un lassativo naturale poiché contengono molte fibre ed enzimi digestivi. Alleviano i problemi digestivi e prevengono la stitichezza e la sindrome dell’intestino irritabile.

La frutta secca in generale è considerata un buon modo per pulire naturalmente il tratto digestivo e rimuovere i residui.

A differenza di molti lassativi commerciali, non provoca disagio o effetti collaterali.

Inoltre, gli enzimi assicurano che il cibo possa essere meglio assorbito e gli ingredienti meglio utilizzati.

Inoltre, il mango ha un effetto alcalino perché aiuta il corpo ad abbattere gli acidi in eccesso nello stomaco. In questo modo, il mango regola l’equilibrio del PH.

A differenza di alcuni altri frutti secchi come i mirtilli rossi secchi e le prugne secche, puoi consumare il mango secco anche se hai un’intolleranza al sorbitolo. Quasi l’80% della popolazione occidentale non può digerire il sorbitolo o lo digerisce male.

Il risultato sono problemi digestivi come flatulenza, diarrea o crampi intestinali dopo aver mangiato cibi contenenti sorbitolo.

Il mango secco ha un effetto lassativo e può pulire il tratto digestivo in modo naturale.

Quali nutrienti contiene il mango secco?

Il mango secco al suo stato naturale contiene i seguenti valori nutrizionali per 100g (i valori variano a seconda della varietà di mango, del grado di essiccazione e del grado di maturazione al momento della raccolta):

Nutriente Valore Proporzione Fabbisogno giornaliero*
Energia 289 kcal 14,5%
Proteine 3g 6%
Fat 2g 2,9%
Carboidrati – il suo zucchero 62g
60,3g
23%
89%
Fibra alimentare 8g 26,7%
Acqua 20g /


Dato che un chilo di mango fresco si trasforma in circa 100 grammi di mango secco, il frutto secco contiene una concentrazione molto più alta di tutti gli ingredienti importanti tranne l’acqua.

Un mango fresco contiene solo il 12,5% di zucchero e ha 60 kcal per 100 grammi.

I manghi secchi che sono stati ulteriormente trattati con zolfo e zucchero contengono ben 40 kcal in più e circa 68g di zucchero per 100g.

Le molte fibre alimentari sono una caratteristica positiva. Tuttavia, l’alto valore di kcal e l’alto contenuto di zucchero fanno sì che i manghi secchi non siano adatti ad una dieta e dovrebbero costituire solo una piccola parte della dieta quotidiana.

Inoltre, la sensazione di sazietà è simile a quella della frutta fresca, che non aiuta a perdere peso a causa delle calorie aggiuntive.

*Requisito giornaliero basato sul valore di riferimento di un adulto medio

Quali vitamine e minerali contiene il mango secco?

Il mango è noto per contenere molte vitamine che sono essenziali per il corpo:

Nutriente Valore Proporzione Fabbisogno giornaliero*
Vitamina A Retinolo equivalente 2mg 222,2%
Provitamina A Beta-carotene 11,99mg 599,4%
Vitamina B1 0,17mg 15,7%
Vitamina B6 0,5mg 33,3%
Acido folico 0,14mg 35%
Vitamina C 148,86mg 148,9%
Vitamina E 4,33mg 36,1%
Vitamina K 0,043mg 61,4%

In particolare, spicca l’alto contenuto di vitamina A equivalente retinolo e provitamina A beta-carotene. Il corpo converte queste sostanze in vitamina A, che assicura i processi di crescita di molte cellule, mantiene la pelle e le mucose sane e fa bene agli occhi.

Anche la vitamina C e la vitamina K sono abbondanti. La vitamina C supporta il corpo in numerosi processi metabolici e promuove la salute, mentre la vitamina K regola la coagulazione del sangue e previene i depositi di calcio nella cartilagine e nei vasi sanguigni.

Il mango secco contiene anche importanti minerali e oligoelementi:

Nutriente Valore Proporzione Fabbisogno giornaliero*
Calcio 58mg 5,8%
Potassio 914 mg 22,9%
Magnesio 87mg 24,9%
Ferro 1,92mg 15,4%
Rame 0,57mg 46,2%

Tra i minerali, colpisce soprattutto l’alto contenuto di potassio e magnesio. Il potassio regola l’equilibrio idrico del corpo ed è importante per prevenire le disfunzioni muscolari.

Il magnesio aiuta il corpo in molti processi diversi e previene mal di testa, ictus e attacchi di cuore, tra le altre cose.

L’oligoelemento ferro migliora il trasporto di ossigeno nel sangue e l’abbondante rame aiuta, tra le altre cose, nella formazione dei globuli rossi.

*Requisito giornaliero basato sul valore di riferimento di un adulto medio

Per chi è adatto al consumo il mango secco e per chi no?

In linea di principio, tutti i gruppi di persone possono consumare mango secco, non c’è un gruppo a rischio chiaramente definito. Tuttavia, alcuni ingredienti sono presenti in quantità tali che le persone con allergie e intolleranze specifiche dovrebbero piuttosto astenersi dal consumarlo.

Contrariamente a quanto spesso si pensa, i manghi secchi sono generalmente sicuri durante la gravidanza e l’allattamento. Le molte fibre, minerali e vitamine della frutta secca fanno bene sia alla futura mamma che al feto.

Tuttavia, il mango non dovrebbe essere solforato, poiché lo zolfo priva il corpo di acido folico e vitamina B1, che sono importanti per le donne in gravidanza.

Anche i bambini e i neonati a partire da pochi mesi possono mangiare mango secco, a patto che non ne mangino troppo.

Per i bambini, questo è dovuto al fatto che non dovrebbero assumere troppo acido. Le donne incinte, così come tutti gli altri, dovrebbero mangiare frutta disidratata solo con moderazione a causa dell’alto contenuto di fruttosio e delle molte calorie.

La frutta secca ha spesso molta istamina, una sostanza naturale che agisce come messaggero nel corpo. Le persone con intolleranza all’istamina hanno difficoltà a tollerarla perché non hanno abbastanza dell’enzima di degradazione dell’istamina, la diamina ossidasi.

Anche se gli esperti non mettono esplicitamente in guardia dal mango secco, dovresti comunque fare attenzione al mango secco se sei intollerante all’istamina. Dovresti anche evitare il mango secco se sei intollerante al fruttosio.

Per i diabetici, nota che la frutta secca ha un basso indice glicemico (glyx), proprio come la frutta fresca. Inoltre, i ricercatori hanno scoperto che il consumo di mango liofilizzato riduce significativamente la resistenza all’insulina e migliora la tolleranza al glucosio.

Tuttavia, i medici consigliano ai diabetici di osservare attentamente il cambiamento dei livelli di glucosio nel sangue dopo aver mangiato mango secco e poi decidere da soli

In linea di principio, chiunque può consumare mango secco in quantità ragionevoli, a patto che tu non sia affetto da allergie o intolleranze a certi ingredienti

Che sapore ha il mango secco e come puoi usarlo?

Il mango secco è ancora più dolce e dal sapore più forte di quello fresco. Come i manghi freschi, i manghi secchi variano in base alla varietà, che va dall’agrodolce al dolce-mielato.

Anche il paese d’origine e le condizioni climatiche locali influenzano il gusto. Dovresti quindi provare un po’ per scoprire quali caratteristiche di sapore ti piacciono di più.

I manghi secchi sono spesso reclamizzati come lo spuntino ideale tra un pasto e l’altro perché soddisfano la voglia di “qualcosa di dolce”, ma sono molto più sani.

Ma il mango secco è anche molto popolare come ingrediente nel muesli del mattino o nei frullati, così come nei dolci o nello yogurt.

Dovresti mettere a bagno la tua porzione di mango desiderata in circa dieci volte la quantità di acqua per una buona ora in modo da poter poi ridurre il mango secco in modo ottimale.

Inoltre, puoi spesso utilizzare i manghi secchi in salse e chutney, preferibilmente in combinazione con il peperoncino, poiché i diversi sapori si completano a vicenda in modo molto gustoso.

Il mango secco è anche adatto alla cottura per dare un tocco fruttato alle tue torte.

I frullati fatti con mango fresco o secco sono molto popolari. Sono molto facili da fare, ad esempio in un Thermomix, e di solito sono molto salutari. (Fonte immagine: pixabay.com / sujatadin)

Quali sono i tipi più popolari di mango e da dove vengono?

Ci sono molti tipi diversi di mango. La seguente tabella ti dà una panoramica dei tipi di mango più popolari e mostra da dove provengono:

Nome Origine Descrizione
Kent California Grande frutto rotondo, buccia rosso scuro con poco giallo, polpa succosa molto dolce, piccolo nocciolo.
Nam Dok Mai Thailandia frutto ovale, buccia giallo crema, polpa gialla e molto dolce.
Keitt Florida Frutto ovale, buccia gialla con un leggero rossore, polpa soda giallo-arancione, sapore pieno e dolce.
King Australia Grande frutto rotondo, buccia arancione, polpa soda giallo-gialla, sapore dolce-mite con distinta piccantezza.
Manila Super Mango Filippine buccia giallo-arancio, polpa succosa e morbida come il burro, il mango più dolce del mondo (secondo il Guinness dei Primati)

Come dovresti conservare il mango secco e per quanto tempo può essere conservato?

La durata di conservazione del mango secco dipende in gran parte da quanta post-elaborazione è stata fatta dopo il processo di essiccazione originale.

Non solo rimuovendo l’acqua, ma anche solforando e aggiungendo zucchero e altri conservanti, la frutta secca viene resa commestibile più a lungo.

È più difficile che si formino muffe e batteri nella frutta secca, quindi ci vuole più tempo perché scadano.

I manghi secchi dovrebbero essere conservati a temperature di 7-10°C e in un ambiente asciutto come la dispensa.

Per conservare i manghi secchi, ti consigliamo di utilizzare dei vasi da conserva con un coperchio di sicurezza. Panni o tovaglioli possono anche essere attaccati all’esterno del vaso per evitare che sia esposto a troppa luce. (Fonte immagine: pixabay.com / congerdesign)

Si consiglia di utilizzare vasi ben chiusi per la conservazione, attraverso i quali le tarme della frutta secca non possono mordere. In queste condizioni, i manghi essiccati possono essere conservati per almeno 12 mesi e fino a 2 anni, a seconda della post-elaborazione.

Decisione: Quali tipi di mango secco esistono e qual è quello giusto per te?

Se vuoi comprare manghi secchi, ci sono due tipi tra cui scegliere

  • Naturale
  • Solforato e zuccherato

Ogni tipo ha alcuni vantaggi e svantaggi che lo distinguono dall’altro. A seconda di quello che stai cercando, un tipo diverso è più adatto a te.

Naturale

I manghi secchi naturali non sono stati ulteriormente trattati dopo l’essiccazione. Al prodotto non sono stati aggiunti zolfo, zucchero o altri conservanti. Questo significa che quando compri questi manghi, ottieni solo i nutrienti che si trovano anche in un mango fresco.

Di conseguenza, i manghi non lavorati sono molto più sani delle loro controparti. Contengono meno calorie, carboidrati e zucchero. Inoltre, i preziosi nutrienti sono più efficaci e possono aiutare il corpo.

Vantaggi
  • Senza conservanti
  • Senza zucchero o zolfo
  • Più sano dei manghi secchi
Svantaggi
  • Rapidamente deperibile

Solforato e zuccherato

I manghi secchi post-lavorati hanno il vantaggio di essere commestibili più a lungo e di avere un sapore più forte.

Qui, lo zolfo assicura che il colore originale venga mantenuto e lo zucchero aggiunto fornisce ulteriore dolcezza. Entrambi gli additivi hanno anche l’effetto di proteggere meglio la frutta da batteri e muffe.

Tuttavia, mentre tutti possono usare il mango secco non solforato di tanto in tanto, dovresti controllare se puoi tollerare lo zolfo prima di acquistare questo tipo di mango.

Gli esperti sconsigliano vivamente i prodotti contenenti zolfo durante la gravidanza.

Le opinioni differiscono su quale dei due sia più gustoso. Una cosa è certa: la frutta lavorata è molto più dolce e ha un sapore più intenso.

Vantaggi
  • Avere una durata di conservazione più lunga
  • Avere un sapore più intenso
  • Avere il tipico colore giallo del mango
Svantaggi
  • Non sono più salutari a causa delle calorie extra e dello zucchero extra
  • Non sono sicuri per tutti
  • Possono non contenere più tutte le vitamine

Criteri di acquisto: Puoi usare questi criteri per confrontare e valutare il mango secco

Di seguito ti mostreremo quali aspetti puoi usare per decidere tra i diversi manghi secchi.

I criteri che puoi usare per confrontare i prodotti a base di mango secco includono

  • Additivi (zucchero, zolfo)
  • Varietà
  • Qualità
  • Dimensione dell’imballaggio
  • Etichetta biologica

Nei paragrafi seguenti, spiegheremo cosa è importante nei singoli criteri.

Additivi (zucchero, zolfo)

L’importanza della questione dell’aggiunta di additivi è già stata sufficientemente affrontata nella sezione precedente. Tuttavia, i produttori variano nell’uso di zolfo, zucchero e altri conservanti.

Quindi non ci sono solo manghi naturali o ritrattati, ma anche quelli leggermente solforati senza zucchero aggiunto e viceversa.

Quindi dovresti provare tu stesso quali additivi rendono il tuo mango più gustoso e di quali potresti fare a meno.

Varietà

Se vuoi comprare del mango secco, probabilmente noterai che spesso sulla confezione non è indicata alcuna varietà.

In particolare, i grandi produttori come Seeberger, Preda o i marchi Cebu e Philippine non li dichiarano, poiché le singole varietà sono difficilmente conosciute dalla popolazione. In totale, ci sono ben oltre 1000 varietà diverse di mango.

L’isola di Cebu, che appartiene alle Filippine, è famosa per i suoi manghi secchi. Da qui, i frutti vengono spediti in tutto il mondo. (Fonte immagine: pixabay.com / j_lloa)

Tuttavia, ci sono tre varietà in Germania che sono molto popolari da acquistare e hanno una buona differenza di gusto.

La varietà Amélie è caratterizzata dal suo sapore aspro, ma conserva ancora la fine nota di mango.

L’opposto è la varietà Lippens, che è una delle varietà di mango più dolci in assoluto ed è caratterizzata non solo dal suo sapore di mango ma anche da un aroma di miele-banana.

La varietà Brooks si trova tra le due in termini di gusto, con un sapore fruttato-dolce-acido che piace a quasi tutti i fan del mango.

Qualità

La qualità del mango secco e quanti ingredienti sani contiene dipende in gran parte dalla temperatura e dal metodo utilizzato nel processo di essiccazione.

Per garantire che i manghi siano ancora di qualità senza ruggine alla fine, cioè che non si siano perse sostanze nutritive durante il processo di essiccazione, devono essere essiccati a un massimo di 40°C e molto delicatamente.

Tuttavia, poiché nella produzione industriale la quantità prodotta è spesso più importante della qualità, i produttori più grandi spesso scelgono temperature più alte e un trattamento meno delicato.

Dimensione dell’imballaggio

Un altro aspetto quando si acquistano manghi secchi è la scelta della dimensione dell’imballaggio. Tuttavia, ci sono solo piccoli sconti per quantità tra una confezione di massa di 1kg o più e un piccolo sacchetto di snack.

Per grandi quantità, è consigliabile trasferire i manghi in un contenitore ermetico; per piccole quantità, probabilmente consumerai la frutta abbastanza velocemente da non doverti preoccupare della durata di conservazione.

Etichetta biologica

Quando si acquistano manghi secchi, molti acquirenti cercano di vedere se il prodotto rispetta gli standard biologici e se è stato scambiato in modo equo. Questo è certamente dovuto al fatto che il mango secco è spesso importato dalle regioni più povere del mondo come la Thailandia, le Filippine, il Burkina Faso o il Sudafrica.

Inoltre, la certificazione non si riflette sensibilmente sul prezzo.

Fatti da sapere sul mango secco

Come funziona la produzione di mango secco?

I manghi possono essere essiccati all’aria, al sole, in forno o in speciali disidratatori. A seconda delle dimensioni della frutta, viene prima tagliata a pezzi o a fette o essiccata non sminuzzata.

L’essiccazione della frutta era il primo modo di conservare il cibo. Il metodo ha avuto origine in Medio Oriente, dove l’uva, i datteri e i fichi sono stati essiccati per la prima volta.

Oltre ai manghi, una varietà di altri frutti sono adatti all’essiccazione. Oltre alla frutta originaria dell’Europa, come mele, pere e prugne, anche le banane o l’ananas sono scelte popolari.

Quando vengono essiccati con il calore, i frutti possono generalmente essere essiccati a temperature comprese tra 0°C e 70°C, ma a temperature superiori ai 40°C le prime vitamine vengono distrutte.

Come puoi fare il mango secco da solo?

Essiccare i manghi da soli funziona fondamentalmente allo stesso modo della produzione industriale. La cosa più importante è che l’umidità del mango possa uscire e che tu faccia attenzione che le singole strisce non si tocchino tra loro durante l’asciugatura.

Per il processo di disidratazione, puoi comprare un disidratatore convenzionale per la tua casa o in alternativa usare semplicemente il forno per il processo. Il primo ha un sistema di ventilazione per permettere all’umidità di uscire, mentre con il forno puoi lasciare la porta leggermente aperta per questo scopo.

Prima di iniziare a disidratare, tutto quello che devi fare è sbucciare il mango e metterlo a fette sottili su un vassoio.

Dovresti scegliere una temperatura di 40°C o appena sotto, perché questo assicura che non si perdano vitamine e che la frutta si asciughi rapidamente.

La durata del processo dipende dallo spessore delle strisce e dalle tue preferenze individuali. Prova come ti piace di più il mango.

Il tuo cane, gatto o ratto può mangiare mango secco?

I cani possono mangiare mango secco, i gatti e i ratti hanno opinioni diverse. In ogni caso, sia gli animali che gli esseri umani non dovrebbero consumare troppe quantità di frutta secca, poiché contengono molte calorie e fruttosio.

Cani

Per i cani, l’opinione prevalente è che sia perfettamente sicuro aggiungere una piccola dose alla dieta quotidiana del tuo cane. A molti cani piace molto anche il mango secco o fresco. Beneficiano delle numerose vitamine e minerali e la loro digestione è aiutata.

Cats

Se i gatti debbano mangiare mango secco o fresco è giudicato diversamente dai proprietari di gatti. Le razioni più piccole dovrebbero essere sicure, ma i gatti essendo carnivori di solito preferiscono comunque altri cibi.

Ratti

Con i manghi freschi, gli amanti degli animali consigliano di nutrire solo gli esemplari completamente maturi, cosa che invece avviene con i manghi secchi come detto. La quantità dovrebbe essere scelta con molta attenzione, troppa può causare gravi problemi digestivi nei ratti.

Dovresti sempre prestare attenzione alle seguenti cose: Alimenta il tuo animale domestico con manghi naturali e biologici di alta qualità e usa il frutto come un trattamento sporadico piuttosto che una dieta regolare.

Quali altre varietà di prodotti sono disponibili?

Oltre ai manghi convenzionalmente essiccati e liofilizzati, ci sono altri tre modi popolari per mangiare il frutto del mango.

Ricoperto di cioccolato

I manghi secchi ricoperti di cioccolato sono molto popolari. La frutta secca candita, a differenza del mango secco, appartiene al campo dei dolci. Di solito consistono di metà mango secco e metà di altri ingredienti e quindi hanno un contenuto di grassi significativamente più alto e più calorie.

Come polvere di mango

La polvere di mango si ottiene da manghi acerbi e croccanti che vengono macinati finemente dopo l’essiccazione al sole. Ha un sapore agrodolce simile a quello del limone e viene utilizzato per curry, chutney o semplicemente come condimento in cucina.

Mango secco morbido

In questa variante, il mango viene prima secco come al solito, ma viene poi trattato con il vapore. Questo gli restituisce un po’ della sua umidità, lo rende più morbido e lo rende più fresco e succoso. Tuttavia, a causa del maggiore contenuto d’acqua, ha anche una durata di conservazione più breve.

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni