Ultimo aggiornamento: 16/08/2021

Come scegliamo

14Prodotto analizzati

16Ore impiegate

4Studi valutati

72Commenti raccolti

Benvenuto! Come esseri umani, siamo sempre incantati dall’ignoto e dal soprannaturale. E a molti di noi piacciono anche le esperienze che ci fanno provare paura o terrore. Quindi oggi parleremo di libri horror!

La letteratura horror ha prodotto grandi classici, autori famosi e ha anche costanti adattamenti cinematografici. Non c’è dubbio che essere coinvolti con un contenuto terrificante scritto molto bene è qualcosa capace di provocare fascino.

Sia che tu abbia già esperienza con i libri dell’orrore o solo qualcuno alla ricerca di preziosi consigli per iniziare nel genere, porteremo in questo articolo informazioni su autori, edizioni, opere eccellenti e molto altro. Resta sintonizzato!




Sommario

  • L’horror è il genere che si occupa direttamente della paura, del terrore e della follia. Da secoli è una letteratura che produce ottimi classici.
  • Ci sono diversi sottogeneri: horror psicologico, horror soprannaturale, slasher, mostri, gore e altro. Apprezzare uno non significa apprezzarli tutti!
  • Alcuni editori in Brasile si dedicano all’horror e pubblicano libri fisici di ottima qualità, che sono belli e possono attirare collezionisti e appassionati del genere.

Libri horror: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida all’acquisto

Quanto conosci la letteratura horror? Sottogeneri, autori, classici indiscussi?

Ora ti porteremo una serie di informazioni che possono aiutarti a decidere qual è il libro ideale per toglierti il sonno per le prossime notti!

Imagem mostra um homem e uma mulher simulando uma prática de vampirismo.

I vampiri sono tra le creature più famose dell’horror. (Fonte: darksouls1 / Pixabay.com)

Cosa sono i libri horror?

La narrativa horror è quella che ha come obiettivo principale quello di generare sentimenti di paura, terrore e repulsione nel suo pubblico. Per questo, non è necessario che il tema sia soprannaturale: molto del mondo materiale e conosciuto è capace di provocare tali sentimenti.

Fin dall’inizio della letteratura e del teatro, le manifestazioni di terrore sono note. L’arte, dopo tutto, è un mezzo usato per ritrarre i sentimenti umani, e la paura è una delle più presenti nella nostra esistenza.

Nel corso del tempo, il folklore si è arricchito e ha guadagnato aggiunte che provengono da ogni dove: vampiri, mostri, zombie, fantasmi e molte altre figure hanno preso possesso dell’immaginario, oltre, naturalmente, a ciò che è reale e palpabile, come i serial killer e le situazioni paranoiche.

I libri horror oggi possono trattare tutti questi temi e altro ancora. La ricchezza delle immagini della paura umana è inestimabile.

Lo sapevi? Pallore, estrema sensibilità alla luce, insonnia, una preferenza per camminare di notte, rigidità della laringe causata da odori forti come l’aglio, e ultra aggressività… Stiamo descrivendo un vampiro?

No… Questi sono i sintomi della rabbia umana. I ricercatori credono che le moderne storie di vampirismo siano basate su un’epidemia di questa malattia che devastò l’Europa nel XVIII secolo. E ha molto senso…

Quali sono i sottogeneri dei libri horror?

L’horror è così complesso che va da storie introspettive che richiedono un solo personaggio, a narrazioni di mostri che distruggono il pianeta.

Quali sono i tuoi preferiti? Ora elencheremo i sottogeneri dell’horror. Iniziamo con quello che spesso fa a meno di mostri o entità:

Orrore psicologico. In esso viene esplorata una situazione di follia o paranoia di un personaggio che attraversa situazioni che crede essere reali. E potrebbe, infatti, esserlo… oppure no!

Lo slasher, ben noto anche al cinema, è il sottogenere che coinvolge un assassino o un serial killer in azione, che uccide diverse persone. È quello che più dispensa elementi soprannaturali.

Al contrario, l’orrore soprannaturale dipende da loro. È qui che entrano in gioco le storie di fantasmi, spiriti, entità e molto altro. Non si può negare il fascino che abbiamo per questo sottogenere, anche perché l’ignoto è ciò che ci spaventa di più.

Il terrore con i mostri è uno dei meno spaventosi al giorno d’oggi, ma dove risiedono molti classici. È dove possiamo anche inquadrare le storie di vampiri e zombie, tra gli altri.

Questi sono i quattro generi principali dell’horror oggi. Ma non possiamo non menzionare altri famosi, come il gore (con bagni di sangue sulle pagine!), il realismo fantastico (che non si limita all’horror) e quello che quasi converge con i libri di suspense.

Abbiamo creato una tabella con alcuni confronti sui quattro principali generi di horror:

Orrore psicologico Slasher Orrore soprannaturale Storie di mostri
Caratteristica principale L’orrore può essere reale o immaginario, esistere o essere il risultato di immaginazione o paranoia Omicidi seriali commessi da una persona o da un essere non definito Storie permeate da fantasmi, spiriti o altre entità Attacchi di vampiri, mostri, zombie e altri esseri dell’immaginazione
Elemento del medo La costante possibilità della follia umanax La reale esistenza di omicidi seriali nel mondo L’ignoto e le sue influenze sulle nostre vite Forze soprannaturali capaci di schiacciare la vita umana
Esempi di libri famosi “Rosemary’s Baby”, “Il richiamo di Ctulhu “ “Candyman”, “Il silenzio degli innocenti “ “It: La Cosa”, “L’Esorcista “ “Dracula”, “Frankenstein”

Libri horror classici o contemporanei?

La prima grande esplosione della letteratura horror avvenne durante l’era romantica. Pertanto, una caratteristica comune di opere come “Dracula”, “Frankenstein” e i racconti di Edgar Allan Poe e HP Lovecraft è il goticismo.

Questi libri hanno narrazioni inverosimili e si impegnano in costruzioni molto chiare di atmosfera e immagini visive. Spesso non provocano tanta paura nei lettori attuali, ma generano impatto grazie all’immersione nell’universo descritto.

Per conoscere meglio le opere di alcuni autori classici dell’horror, ti consigliamo il seguente video dal canale di Beatriz Paludetto:

L’horror contemporaneo si distingue per la convergenza di sottogeneri e immaginari.

Fantasmi e demoni sono spesso mescolati insieme alla collocazione di drammi reali della vita moderna.

C’è una grande varietà di stili di scrittura: Stephen King, Clive Barker e Neil Gaiman sono molto diversi tra loro. Ciò che è simile è la loro capacità di portare la paura in un mondo simile a quello in cui viviamo.

Ti consigliamo di conoscere sia l’horror classico che quello contemporaneo, ma sappi che il primo è più descrittivo e inverosimile, mentre il secondo tende a puntare più direttamente sulla paura stessa.

Criteri di acquisto: Cosa prendere in considerazione quando si scelgono i libri horror

Abbiamo già parlato delle differenze tra i sottogeneri e le epoche dell’horror. Ora, parliamo dei criteri che dovrebbero aiutarti a fare la scelta finale del tuo libro. Ne abbiamo selezionati quattro

  • Numero di pagine
  • Edizione
  • Autore
  • Nazionalità

Di seguito, maggiori dettagli su ognuno di loro!

Quantità di pagine

Sei un principiante o un lettore esperto? Hai la pazienza di leggere libri lunghi, con enormi quantità di pagine e personaggi? È sempre bene controllare la lunghezza del lavoro scelto prima dell’acquisto!

Naturalmente ci sono altri fattori che influenzano il numero di pagine, come le dimensioni fisiche del libro e la dimensione del carattere. Ma è bene osservare tutto questo, soprattutto se non hai l’abitudine di leggere spesso.

Imagem de livro aberto sobre mesa.

Alcuni libri horror possono avere un gran numero di pagine. (Fonte: anelina / 123rf.com)

Edition

Gli editori fanno un lavoro piuttosto fantasioso con alcuni libri. Copertina rigida, opere d’arte eccezionali, bei caratteri, eccellente peso della carta. L’idea non è solo quella di agganciare i lettori, ma anche i collezionisti del genere.

Nel caso dell’horror, Darkside è l’editore leader in Brasile e pubblica sempre edizioni di alta qualità. Ma se non sei un collezionista, forse tutto questo non è necessario e anche una semplice edizione tascabile andrà bene. Scegli con il tuo cuore!

Autore

È normale che scegliamo autori conosciuti per leggere i nostri generi preferiti. E l’horror ne ha molti. I più grandi geni di questo genere sono Edgar Allan Poe e HP Lovecraft. Entrambi hanno ottime raccolte tradotte in portoghese.

Autori recenti hanno anche raggiunto una grande notorietà nell’horror. Naturalmente, nessuno è famoso come Stephen King, ma possiamo citare anche Clive Barker, Joe Hill, Dean Koontz, Neil Gaiman e Anne Rice.

Nazionalità

In ogni paese, la costruzione della paura funziona in modo diverso. Questo perché ci sono storie popolari, religiosità e mitologie molto diverse. Le caratteristiche dell’horror giapponese sono molto diverse da quelle dell’horror italiano e, a loro volta, sono molto diverse dall’horror brasiliano.

Pertanto, è bello dare una possibilità ai libri horror di diverse nazionalità. E, naturalmente, dal Brasile. Il nostro paese produce eccellenti opere del genere che meritano di essere lette e godute!

(Fonte dell’immagine evidenziata: Nikolay Antonov / 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni