Ultimo aggiornamento: 02/08/2021

Come scegliamo

22Prodotto analizzati

16Ore impiegate

5Studi valutati

70Commenti raccolti

Sapevi che molti degli alimenti della nostra dieta quotidiana contengono istidina? Senti che ti manca l’energia? L’istidina è un aminoacido essenziale. Tuttavia, il nostro corpo non può produrlo, quindi dobbiamo ottenerlo dalla nostra dieta. Al contrario, piante, batteri e funghi possono sintetizzarlo internamente.

Se vuoi saperne di più su questo aminoacido e scoprire quali sono le sue funzioni e i suoi benefici per il nostro corpo, continua a leggere. Non perdere questo articolo!




La cosa più importante da sapere

  • L’istidina è uno dei 22 aminoacidi proteinogenici utilizzati per la sintesi proteica. È considerato un aminoacido essenziale che dobbiamo consumare nella nostra vita quotidiana per mantenere i nostri tessuti sani e nutriti.
  • Molti alimenti nella nostra dieta quotidiana contengono istidina. Tuttavia, ci sono anche preparazioni nutrizionali di questo aminoacido in modo da poterlo ingerire individualmente e velocemente.
  • Una mancanza di istidina può portare a segni di degradazione proteica e malnutrizione, che è più comune in situazioni di povertà. La sua carenza nei paesi occidentali è minima.

Istidina: la nostra selezione

Guida all’acquisto: cosa devi sapere sull’istidina

L’istidina è un aminoacido che dobbiamo avere nel nostro corpo per mantenerlo nutrito e in buone condizioni. Vedremo come si comporta e quali sono le sue funzioni e i suoi benefici, tra le altre curiosità. Se sei interessato a saperne di più, qui abbiamo risposto alle domande più importanti tra gli utenti.

alimentos con minoacidos

L’istidina è vitale per sviluppare e mantenere i tessuti sani nel nostro corpo. (Fonte: yuliaff: 128087199/ 123rf)

Cos’è esattamente l’istidina?

L’istidina è uno dei 22 aminoacidi proteici. Sono quelli che codificano il nostro codice genetico e stimolano la sintesi proteica a livello muscolare. È usato dal corpo per produrre proteine e anche come precursore alimentare del neurotrasmettitore istamina. Questo viene rilasciato durante le reazioni allergiche. Le abbreviazioni ufficiali sono His e H.

L’istidina è considerata un aminoacido essenziale durante i periodi di crescita, come l’infanzia, la fanciullezza e l’adolescenza. Anche se rappresenta un aminoacido non essenziale per gli adulti, le fonti alimentari di istidina rappresentano la maggior parte del totale nel corpo.

Come detto sopra, questo aminoacido di base non può essere prodotto dal corpo, poiché il corpo non ha la capacità di farlo. Tuttavia, attraverso la nostra dieta, può fornirci un gran numero di benefici per la salute.

Quali sono le funzioni dell’istidina?

Gli aminoacidi essenziali svolgono ruoli molto importanti nel nostro corpo.

Nel caso dell’istidina, è vitale per lo sviluppo e il mantenimento di tessuti sani nel nostro corpo.

È anche un precursore di diversi ormoni e metaboliti critici. Questi influenzano la funzione renale, la neurotrasmissione, la secrezione gastrica e il sistema immunitario. Vediamo le sue funzioni in dettaglio in questa tabella:

Vantaggi
  • Aiuta i neonati, i bambini e gli adolescenti a crescere
  • Aiuta nella sintesi dell”istamina
  • Migliora la digestione gastrica
  • Aiuta nella regolazione della pressione sanguigna
  • Agisce come regolatore del sistema di risposta immunitaria
  • Previene la tossicità dei metalli pesanti, come il ferro, zinco o rame
  • Regola l”eccitabilità del sistema nervoso attraverso la stimolazione delle onde cerebrali alfa
  • Aumenta i meccanismi di risposta protettiva contro le radiazioni solari
Svantaggi
  • Il nostro corpo non può produrla
  • Dobbiamo ottenerla dalla dieta o da preparati nutrizionali

Perché l’istidina è importante?

L’istidina è molto importante per i molti benefici che può portarci. Diamo un’occhiata

  1. Crescita e riparazione dei tessuti: come detto sopra, aiuta la crescita e la riparazione di tutti i tipi di tessuto. Soprattutto la mielina, un rivestimento protettivo intorno al nervo.
  2. Sistema circolatorio: gioca un ruolo fondamentale nella produzione di globuli rossi e bianchi nel sangue. È quindi necessario per il mantenimento del sistema circolatorio.
  3. Sistema immunitario: rafforza il sistema contro possibili infezioni, essendo strettamente legato all’istamina.
  4. Sistema gastrointestinale: è responsabile della produzione di succhi gastrici per prevenire problemi digestivi.
  5. Prestazioni sportive: infine, è anche essenziale nel campo dello sport. Ci permette di continuare a fare esercizio fisico ad alta intensità senza subire alterazioni nella funzione muscolare. Riduce anche la risposta infiammatoria associata a certe malattie e lo stress indotto da un intenso esercizio fisico.

aminoacidos

L’istidina è un aminoacido essenziale che il corpo umano non può generare. (Fonte: Oleksandra Naumenko: 54514888/ 123rf)

Dove si trova l’istidina?

L’istidina è un aminoacido presente in un gran numero di alimenti, sia animali che vegetali. La sua carenza è quindi una condizione rara di solito associata a disturbi genetici o a grave malnutrizione.

Si trova nella maggior parte degli alimenti ricchi di proteine, come carne, pesce, uova e latticini. Altre fonti che sono anche ricche di questo aminoacido sono la soia, i fagioli, il germe di grano, i crostacei, i funghi e gli agrumi.

Diamo un’occhiata alla quantità in diversi alimenti:

Alimenti di origine animale Alimenti di origine vegetale
Manzo (849 mg) Soia (1170 mg)
Maiale (647 mg) Quinoa (478 mg)
Branzino (552 mg) Fagioli (303 mg)
Pollo (397 mg) Mais (251 mg)
Uova (322 mg) Grano (228 mg)
Latte (93 mg) Riso (165 mg)

Oltre ad essere presente negli alimenti, è anche comunemente presente nelle preparazioni nutrizionali a base di aminoacidi. Questi sono venduti come integratori alimentari.

Qual è la dose raccomandata di istidina?

Le assunzioni dietetiche raccomandate di istidina per gli adulti sono circa 10-11mg per chilogrammo di peso corporeo al giorno. Pertanto, un adulto medio di 70 kg avrebbe bisogno di 700 mg di istidina per evitare di soffrire di malattie da carenza a causa di una bassa assunzione.

Come puoi vedere dalla tabella delle fonti alimentari di istidina, 100 g di manzo o 200 g di quinoa sono sufficienti per soddisfare i requisiti minimi.

Se sei un atleta, il tuo fabbisogno proteico sarà maggiore. Nota che questi requisiti sono stati stabiliti sulla base di un minimo di 0,66 g/kg/giorno di proteine. Se il tuo apporto minimo è di 1,2 g/kg/giorno (basato sulla tua attività giornaliera), il tuo fabbisogno di istidina sarà doppio.

alimentos con aminoácidos

Alimenti ricchi di istidina. (Fonte: Sam Moqadam: hIOnaAscoj0/unsplash)

Cosa succede in caso di mancanza di istidina?

Bassi livelli plasmatici di istidina sono legati allo stress ossidativo e all’esaurimento di proteine ed energia. Anche con l’infiammazione nel corpo.

La carenza di istidina è anche legata all’anemia. Questo perché lo stress ossidativo gioca un ruolo nelle cause di questa malattia. Inoltre, una mancanza di istidina nel nostro corpo può causare problemi di udito e altri effetti come

  • Scarsa crescita in neonati, bambini e adolescenti
  • Allergie
  • Ansia
  • Immunodeficienza
  • Pressione sanguigna alta
  • Irritabilità
  • Confusione mentale
  • Ulcera allo stomaco
  • Indigestione

Quali alternative ci sono all’istidina?

Un’altra possibile alternativa all’istidina sono gli integratori alimentari, come:

Vitamina B3 Glicina Vitamina B5 Vitamina C Triptofano
Sviluppo e funzione delle cellule Sintesi di DNA, collagene ed elastina tra gli altri Produzione di grassi Riparazione dei tessuti Produzione di proteine

Questi elementi hanno in comune il fatto che aiutano a convertire il cibo che mangi in energia di cui hai bisogno. Migliorano anche lo sviluppo e la funzione delle cellule del corpo, come nel caso dell’istidina. Sono quindi una buona opzione se non prendi l’istidina.

Criteri di acquisto

Prenderai l’istidina dal cibo nella tua dieta o da preparati nutrizionali a base di aminoacidi? In entrambi i casi, è importante prendere in considerazione diversi fattori. In questo modo, avrai una buona conoscenza della sua composizione ed eviterai piccoli danni. Abbiamo selezionato per te alcuni criteri di acquisto relativi a questo aminoacido.

Composizione

L’istidina è un aminoacido considerato essenziale. La sua catena laterale è composta da un anello imidazolico, caricato positivamente a livelli di pH fisiologici. È abbondante nell’emoglobina e nelle proteine muscolari. Inoltre, può anche essere convertita in glutammato nel fegato.

È considerato uno degli amminoacidi più versatili.

L’istidina rappresenta l’8% dell’emoglobina. È stato osservato che nelle diete senza istidina, il tasso di eritropoiesi e di emoglobinemia è significativamente diminuito. Tuttavia, quando l’istidina viene reintrodotta nella dieta, i livelli normali vengono ripristinati.

estructura molecular

L’istidina agisce per proteggere il rivestimento dei tessuti del corpo. (Fonte: foxterrier2005: 37493175/123rf)

Certificazioni

Prima di acquistare un preparato alimentare a base di istidina, dovresti controllare la confezione per assicurarti che sia un prodotto di fabbricazione tedesca. Se è così, sarà stata sottoposta ai più severi controlli di qualità.

È anche essenziale che l’istidina sia di prima qualità, utilizzando materie prime provenienti dall’UE e da altri paesi. Deve anche soddisfare gli standard di qualità e di igiene HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Points).

Seguendo queste certificazioni ti assicurerai che stai consumando un ingrediente sicuro e privo di tossicità. Tuttavia, gli articoli con questa determinazione tendono ad avere un prezzo leggermente più alto. Sempre in termini di salute, un piccolo investimento extra vale la pena.

Vegano o non

Nel caso in cui tu sia vegano o vegetariano, nessun problema. L’istidina non proviene solo dai cibi animali.

Puoi trovarla dai cibi vegetali, come la soia e i suoi derivati. Puoitrovarla anche nei semi, come i semi di zucca, nella pasta e nel riso, tra gli altri.

Inoltre, ci sono anche bottiglie di istidina vegana in capsule biodisponibili che sono prive di glutine, fruttosio, conservanti, lievito, lattosio e altri ingredienti geneticamente modificati. Quindi se sei vegano o vegetariano, non incontrerai alcun ostacolo.

Tollerabilità

È importante che l’istidina che consumi abbia una buona tollerabilità. Questo significa che l’uso di dolcificanti, coloranti o additivi in questi prodotti è proibito. L’unica eccezione è la cellulosa microcristallina.

Il principio principale è che dovrebbe consistere di sostanze pure.

Tutti dovrebbero essere regolarmente testati da laboratori indipendenti. Questo al fine di verificare il rispetto degli standard di igiene e qualità, così come la loro funzionalità.

Allergeni e intolleranze

Una mancanza di istidina nel corpo può portare a vari effetti collaterali, come le allergie. Questi vanno dall’infiammazione della pelle alle difficoltà con la normale respirazione.

Se avverti uno qualsiasi dei sintomi di cui sopra quando assumi un preparato nutrizionale a base di istidina, smetti immediatamente di prendere l’integratore. Consulta immediatamente un medico, poiché possono verificarsi gravi reazioni allergiche che richiedono attenzione medica.

Inoltre, se sei intollerante a uno qualsiasi degli ingredienti elencati sulla confezione, ricorda di acquistare un prodotto chiaramente etichettato e privo di allergeni.

picaduras en la piel

L’istidina può causare reazioni allergiche in alcune persone. (Fonte: Hans: 59775/pixabay)

Riassunto

L’istidina è un aminoacido essenziale, utilizzato dal corpo per produrre proteine. È anche un precursore del neurotrasmettitore istamina. È coinvolto nella regolazione e nell’utilizzo di diversi minerali essenziali nel corpo, tra cui zinco, rame, magnesio e ferro.

Inoltre, è legato alla capacità di diminuire la risposta infiammatoria associata a certe malattie e allo stress indotto da un intenso esercizio fisico. Le fonti dietetiche di istidina (carne, pesce e latticini) rappresentano probabilmente la maggior parte del totale presente nel corpo. Inoltre, è un aminoacido sicuro e non tossico.

(Fonte dell’immagine: Tamara Bellis: UfETna4IUuY/ unsplash)

Riferimenti (5)

1. Cervantes K, Mejía I. [Internet]. La histidina como un posible precursor en el origen de la vida. 2017 [cited 2021]. Available from: https://www.redalyc.org/jatsRepo/4760/476052525001/476052525001.pdf
Fonte

2. Carbajal Á. [Internet]. Proteínas. 2018 [cited 2021]. Available from: https://www.ucm.es/data/cont/docs/458-2013-07-24-cap-5-proteinas.pdf
Fonte

3. Somoano RM. [Internet]. Histidinemia atípica y desarrollo cognitivo. 2012 [cited 2021]. Available from: http://scielo.sld.cu/pdf/end/v23n2/end06212.pdf
Fonte

4. Díaz F. [Internet]. Histidina, ¿es el tercer aminoácido limitante? 2018 [cited 2021]. Available from: http://subirats.info/histidina-el-tercer-aminoacido-limitante/
Fonte

5. Robaina Z. [Internet]. Cálculo del intervalo de referencia de la histidina en sangre seca neonatal por suma. 2011 [cited 2021]. Available from: https://www.medigraphic.com/pdfs/revcubgencom/cgc-2011/cgc111g.pdf
Fonte

Perché puoi fidarti di me?

Estudio científico
Cervantes K, Mejía I. [Internet]. La histidina como un posible precursor en el origen de la vida. 2017 [cited 2021]. Available from: https://www.redalyc.org/jatsRepo/4760/476052525001/476052525001.pdf
Vai alla fonte
Manual científico
Carbajal Á. [Internet]. Proteínas. 2018 [cited 2021]. Available from: https://www.ucm.es/data/cont/docs/458-2013-07-24-cap-5-proteinas.pdf
Vai alla fonte
Caso científico
Somoano RM. [Internet]. Histidinemia atípica y desarrollo cognitivo. 2012 [cited 2021]. Available from: http://scielo.sld.cu/pdf/end/v23n2/end06212.pdf
Vai alla fonte
Artículo científico
Díaz F. [Internet]. Histidina, ¿es el tercer aminoácido limitante? 2018 [cited 2021]. Available from: http://subirats.info/histidina-el-tercer-aminoacido-limitante/
Vai alla fonte
Comunicación científica
Robaina Z. [Internet]. Cálculo del intervalo de referencia de la histidina en sangre seca neonatal por suma. 2011 [cited 2021]. Available from: https://www.medigraphic.com/pdfs/revcubgencom/cgc-2011/cgc111g.pdf
Vai alla fonte
Recensioni