Ultimo aggiornamento: 06/10/2021

Probabilmente hai già sentito parlare della meditazione e dei suoi principali benefici, dato che questa pratica è molto popolare. Ogni giorno ci sono sempre più persone che vogliono fare questo esercizio, anche se non tutti sanno davvero come farlo.

Va notato che questa non è una pratica semplice. Non tutti sono in grado di capirlo o di godere dei suoi benefici. Ci sono diversi tipi di meditazione, che possono essere più o meno utili, a seconda dell’obiettivo che stai cercando di raggiungere. In questo articolo ti insegneremo i punti chiave da conoscere prima di iniziare a meditare, in modo che la meditazione non sia solo un processo educativo, ma anche un processo di crescita personale.




Sommario

  • Sii consapevole del tuo respiro. Respira lentamente in modo da poter controllare il tuo respiro durante l’esercizio.
  • Trova un posto tranquillo dove puoi concentrarti su te stesso senza distrazioni.
  • Sii paziente. Datti abbastanza tempo per essere in grado di raggiungere la tranquillità desiderata.

6 cose che dovresti sapere prima di iniziare a meditare

Prima di mettere in pratica gli esercizi di meditazione, dovresti capire come funziona e quali sono i suoi principali benefici. Questa è un’attività poco costosa, dato che non hai bisogno di viaggiare, puoi farlo dalla comodità di casa tua. Inoltre, non ti porterà via troppo tempo, con soli dieci minuti al giorno sarai in grado di notare cambiamenti significativi nella tua vita quotidiana.

Il crepuscolo è un buon momento per la meditazione, perché è quando di solito ci rilassiamo e finiamo i nostri compiti quotidiani. (Fonte: Sandsua: 89285804/ 123rf)

1. Cos’è imparare a meditare?

La meditazione è una tecnica di rilassamento e di connessione con te stesso, dove imparerai a connetterti con la tua parte inconscia per trattare diversi problemi di salute, a lungo o a breve termine, come ansia, paura, stress e insonnia. È anche spesso usato come pratica per l’autocontrollo della mente e dello stato emotivo.

Diversi professionisti nel campo della medicina e della psicologia, confermano i suoi benefici attraverso studi scientifici in cui si riflettono grandi miglioramenti nelle persone che praticano questo esercizio.

Indubbiamente, questa non è una pratica facile e veloce. Come tutti gli esercizi, ci vuole tempo per vedere presto dei risultati. Anche se molti sostengono che solo pochi minuti di meditazione al giorno sono sufficienti per iniziare e notare piccoli cambiamenti in se stessi.

Inoltre, molte persone praticano la meditazione per controllare diversi tipi di dolore o malattie. È stato dimostrato che è efficace nel ridurre i dolori fisici come l’artrite o quelli legati all’alcolismo(1).

2. Come dovresti meditare?

Come menzionato sopra, la meditazione non è un semplice esercizio. Molti hanno passato anni a cercare di raggiungere i loro obiettivi attraverso la meditazione.

Ma non lasciare che questo ti scoraggi. Questo è il segreto della meditazione, devi essere paziente e capire passo dopo passo le tecniche per raggiungere il pieno stato di consapevolezza.

Ecco i passi principali da tenere a mente quando si medita:

  • Assicurati di essere in un ambiente tranquillo senza distrazioni e con un abbigliamento comodo. Questo ti aiuterà a concentrarti e a goderti il processo.
  • Mantieni una postura dritta. Non piegare la schiena, poiché questa posizione può portare a problemi o dolori indesiderati durante e dopo l’esercizio. Se all’inizio non riesci a stare in piedi, prova ad appoggiare la schiena al muro o ad usare dei cuscini per evitare uno sforzo extra non necessario.
  • Sii consapevole del tuo respiro. Presta attenzione mentre inspiri e senti i tuoi polmoni riempirsi d’aria. Fai attenzione a come entra nel tuo corpo. Controllalo, fallo lentamente e con i tuoi tempi.
  • Accetta e concentrati sui pensieri che ti arrivano. La meditazione non è una mente vuota, quindi sii consapevole dei pensieri che ti vengono in mente. I momenti o le immagini che sorgono durante la meditazione vengono per una ragione, lavora su di loro.
  • Ripeti questo processo per almeno 10 minuti al giorno, aumentando gradualmente fino al tempo che ritieni necessario. Si raccomanda di iniziare in piccolo fino a raggiungere gradualmente il tuo obiettivo. In ogni caso, non è un esercizio che ti consumerà troppe ore, il massimo che si raggiunge generalmente è un’ora, ma sarà inutile se non lo pratichi correttamente.

3. Qual è la tecnica migliore per meditare?

Ci sono molti modi per meditare e tutti sono corretti. Ma non tutti trovano che gli stessi metodi funzionino per loro. A seconda dell’obiettivo che stai cercando di raggiungere, il tipo di meditazione con cui ti sentirai più a tuo agio dipenderà dal tipo di meditazione con cui ti sentirai più a tuo agio. Ecco perché abbiamo selezionato quelli più popolari ed efficaci per farti scegliere quello con cui ti senti più a tuo agio.

Tipo Caratteristiche
Mindfulness Focalizzato sulla mindfulness, cioè prestare attenzione ai pensieri, sentimenti e comportamenti che stanno accadendo in quel momento. Si propone di allenare le persone ad essere capaci di identificare le proprie sensazioni, emozioni e pensieri in ogni momento(2)
Meditazione sui chakra L’essere umano ha sette chakra in tutto il corpo, che sono i centri di energia del corpo. Dovreste sceglierne uno e concentrarvi su di esso durante l’esercizio. Ti aiuterà a connetterti con il corpo fisico ed emozionale
Meditazione Mantra Si concentra su una serie di canti sacri che ci permettono di approfondire la nostra consapevolezza. I mantra sono suoni con cui si lavora durante la meditazione, può essere una canzone o un suono specifico in ripetizione come il suono di una campana molto dolcemente. Questo tipo di meditazione sintonizza corpo, mente e spirito.
Meditazione Trascendentale Questa è più complessa e richiede del tempo per praticarla. A differenza di altri metodi, si pratica per venti minuti, due volte al giorno. Porta calma, buona energia e rilassamento.

4. Tecniche di respirazione e rilassamento

Come detto prima, la respirazione è una parte molto importante della meditazione. Dovrai imparare a controllarlo e farlo andare dove vuoi tu. Generalmente, quando inspiriamo tendiamo a portare l’aria nei nostri polmoni o nel diaframma. Nella meditazione, tuttavia, ci sono diversi tipi di respirazione, come quella addominale, toracica e clavicolare. Ma come si fa?

Ci sono molti esercizi di respirazione che ti aiuteranno a raggiungere il tuo obiettivo. Il più semplice è iniziare con la respirazione toracica sdraiandosi con una mano sull’addome e l’altra sul petto. Inspira normalmente e senti come i tuoi polmoni si gonfiano, poi espira molto lentamente attraverso la bocca.

Per ottenere la respirazione addominale, fai lo stesso processo, ma questa volta porta l’aria verso il diaframma, appena sotto le costole. Mentre espiri, senti la tua mano scendere lentamente. E infine, c’è la respirazione clavicolare.

Come suggerisce il nome, quando inspiri sollevi leggermente la clavicola, la parte inferiore del tuo petto. Questo metodo fa entrare meno aria e richiede uno sforzo addominale maggiore in modo che quando inspiri, l’aria non scenda lì.

Sii consapevole del tuo respiro. Respira lentamente per controllare il tuo respiro durante l’esercizio. (Fonte: Dmitry16: 154849745/ 123rf)

5. Cosa sono la parte conscia e la parte inconscia?

Meditazione significa raggiungere un punto di concentrazione mentale e di rilassamento per sentire la pace interiore. Durante questa pratica, si cerca di raggiungere il lato inconscio, cioè il lato più sciolto, creativo e artistico di se stessi. Questo lato inconscio del nostro cervello è quello che ci porta a fare piani ed è alla ricerca di motivazioni in attività positive.

Nell’inconscio immagazziniamo tutto ciò che è represso, come i pensieri inconsci, le idee e i desideri(3).

Al contrario, la parte conscia del nostro cervello è il lato logico e razionale. Ci permette di muoverci, pensare, imparare e persino ricordare fatti e percepire qualsiasi cosa. Se ci concentriamo solo su questo lato, non saremo in grado di rilassarci, poiché concentreremo i nostri problemi e preoccupazioni quotidiane su di esso.

Usando questo lato cosciente per gestire le nostre emozioni, è probabile che generiamo paura, ansia e stress, senza raggiungere l’obiettivo della meditazione.

6. Perché dovrei iniziare a meditare?

La meditazione ha molti benefici che non solo ti aiuteranno a stare bene mentalmente ed emotivamente, ma è anche una buona opzione per ridurre il dolore, combattere alcuni tipi di malattie e aiutarti a condurre una vita più sana.

Tra questi c’è la regolazione della pressione sanguigna, alcuni studi scientifici hanno dimostrato che la meditazione è efficace nell’abbassare la pressione alta (4).

L’ipertensione può causare seri problemi cardiovascolari per coloro che ne soffrono. Pertanto, praticare dieci minuti di meditazione al giorno ti aiuterà a regolare i possibili problemi legati a questa malattia.

D’altra parte, molte persone spesso fanno questo esercizio prima di andare a dormire, per riposare la mente e il corpo e raggiungere così un sonno profondo. Al giorno d’oggi, è molto comune che le attività quotidiane generino momenti di stress o preoccupazione, facendoci sentire insonni di notte. Se questo è il tuo caso, non esitare a metterla in pratica, perché ti aiuterà molto di notte.

Conclusione

Senza dubbio, la meditazione è un ottimo esercizio da fare nella tua vita quotidiana e una volta che riesci a capirla, diventa sorprendentemente semplice (5). Non richiede molto tempo, può essere fatto nel comfort della tua casa e porterà molti benefici alla tua routine.

Se senti che le tue attività quotidiane ti stanno sopraffacendo o conduci una vita frenetica, la meditazione potrebbe essere una pratica chiave per te. Può aiutarti a riposare meglio, ridurre il dolore alle articolazioni, abbassare i livelli di stress, aumentare la tua produttività e la capacità di concentrazione.

Ora che conosci i passi principali per entrare in meditazione, trova un posto tranquillo e illuminato e inizia in piccolo, e vedrai i grandi cambiamenti che può fare nella tua vita.

(Featured image source: Ronnarong: 156765283/ 123rf)

Riferimenti (5)

1. Tratamientos basados en mindfulness muestran efectos positivos en disminuir síntomas físicos de dolor en artritis, o relacionados al alcoholismo.

2. Mindfulness propone entrenar a los sujetos a fin de que puedan identificar en cada instante sus propias sensaciones, emociones y pensamientos

3. Lo que está reprimido son pensamientos, ideas, pulsiones y deseos inconscientes. Freud lo demuestra en 1900 en “La Interpretación de los sueños”.

4. Algunos estudios científicos han demostrado que la meditación es efectiva a la hora de disminuir la presión sanguínea alta

5. Si meditamos unos minutos cada día, los resultados pueden ser profundos y tener larga duración.

Perché puoi fidarti di me?

Giornale elettronico di psicologia Iztacala
Tratamientos basados en mindfulness muestran efectos positivos en disminuir síntomas físicos de dolor en artritis, o relacionados al alcoholismo.
Giornale scientifico elettronico
Mindfulness propone entrenar a los sujetos a fin de que puedan identificar en cada instante sus propias sensaciones, emociones y pensamientos
Libro "L'interpretazione dei sogni" di Sigmund Freud pubblicato nel 1899.
Lo que está reprimido son pensamientos, ideas, pulsiones y deseos inconscientes. Freud lo demuestra en 1900 en “La Interpretación de los sueños”.
Sito web sulla salute scritto da professionisti
Algunos estudios científicos han demostrado que la meditación es efectiva a la hora de disminuir la presión sanguínea alta
Libro digitale
Si meditamos unos minutos cada día, los resultados pueden ser profundos y tener larga duración.
Recensioni