Ultimo aggiornamento: 23/08/2021

Come scegliamo

14Prodotto analizzati

27Ore impiegate

9Studi valutati

89Commenti raccolti

Hai sentito parlare del Ginseng? Sai quali proprietà lo hanno reso così popolare negli ultimi anni? In questo articolo ti parleremo di un’antica pianta medicinale di origine orientale chiamata Gienseng. Grazie ai suoi benefici, il suo uso risale ai tempi antichi e viene ancora studiato.

È una pianta carnosa che cresce in diversi paesi, specialmente in Cina. Essendo un antico rimedio naturale, con grandi benefici e con continui studi, continua ad essere popolare. Parlare delle sue qualità richiede tempo perché sono innumerevoli, ma vale la pena esaminare come può aiutarci.

Se hai bisogno di aumentare la tua energia, aumentare il tuo sistema immunitario, o se il cugino di un amico ha problemi che non lo aiutano nella sua vita sessuale, questo articolo ti interesserà. Parleremo di questi e altri benefici, dei loro vantaggi e svantaggi, valutando cosa c’è sul mercato e cosa è buono per te. Unisciti a noi!




Sommario

  • Il ginseng è un’antica pianta della medicina tradizionale cinese. Il suo consumo regolare porta grandi benefici alla salute. I suoi benefici sono molti e significativi, migliorando la qualità della vita e riducendo i disturbi. È disponibile in diverse presentazioni commerciali.
  • A causa della sua origine e del suo colore, ci sono diversi tipi di ginseng: rosso coreano, siberiano, americano, indiano, tra i più popolari, ma puoi trovare anche peruviano e brasiliano. Allo stesso modo, sono classificati in base allo stato della loro radice: se è bianca, è appena tagliata, se è marrone, è secca, e se è rossa, è arrostita.
  • La salute è una questione estremamente importante, quindi dovresti acquistare con cautela ed essere informato, prendendo in considerazione i fattori rilevanti che ti aiutano a prendere la decisione giusta, come: presentazione del prodotto, dosaggio, controindicazioni, effetti collaterali, ecc.

Ginseng: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Ci sono molte opzioni nel mondo che il mercato farmaceutico e il marketing ci offrono. Derivato da un ingrediente studiato, vengono generate molteplici presentazioni e dosaggi, ma qual è il migliore? È difficile rispondere perché ogni prodotto agisce in modo diverso in ogni organismo, ma possiamo valutare cosa offrono e quali sono i più venduti.

Guida all’acquisto

Al giorno d’oggi, il ritmo accelerato e le condizioni di vita, così come l’età, stanno demeritando il nostro corpo e di conseguenza la nostra salute non è più piena. Fortunatamente c’è una vasta gamma di opzioni che aiutano a migliorare la nostra vita, ma per scegliere la migliore è necessario conoscere i loro benefici, gli svantaggi e anche la loro concorrenza.

Capsule di ginseng, oli e radici naturali sono alcune delle presentazioni che si possono trovare. (Foto: bbtreesubmission / 123rf.com)

Cos’è il Ginseng?

Il Ginseng è una pianta medicinale usata da oltre 5000 anni, conosciuta anche come panax. È di origine orientale, principalmente dalla Cina, anche se viene prodotto anche in America. È una radice che si caratterizza per la sua somiglianza con il corpo umano.

Il suo ingrediente attivo è un elemento noto come saponoside, chiamato anche ginsenoside, che fornisce le sue principali proprietà terapeutiche. La quantità minima che una radice può contenere per avere valore medicinale è il 4%. Più ne contiene, meglio è.

Contiene anche polisaccaridi o panoxidi, vitamine del gruppo B, oli essenziali, aminoacidi ed enzimi. Il ginseng siberiano o eleuterococco, invece, non contiene ginsenosidi, rendendolo un’opzione più economica ma non medicinale.

Lo sapevi? La parola Ginseng deriva dal cinese yin-shen, che significa “immagine dell’uomo”, e il suo nome scientifico è “Panax Ginseng”; Panax deriva dal greco Panakes che significa “rimedio per tutti i mali” ?

Quali sono i benefici del ginseng?

Quando viene consumato, il Panax ha un’azione adattogena, il che significa che si adatta al corpo ed è in grado di aumentare la sua resistenza psicologica o fisica alle situazioni di stress, restituendo calma al corpo e normalizzando le sue funzioni.

I suoi benefici e vantaggi sono molti, ma è importante prendere in considerazione tutte le sue qualità e anche le sue controindicazioni, poiché non è adatto al consumo da parte di tutti e il suo uso può essere controproducente per alcuni.

Vantaggi
  • Molteplici benefici
  • Disponibilità di diversi tipi di panax
  • Disponibile per tutti
  • Presentazioni mediche e cosmetiche
  • In continuo studio clinico
Svantaggi
  • Non scegliere il panax giusto
  • Ha importanti controindicazioni
  • Produce reazioni avverse
  • Un consumo eccessivo ha conseguenze

Ginseng coreano o americano – A cosa dovresti prestare attenzione?

A seconda del luogo di origine, ci sono altri tipi di panax. Le più comuni sono la coreana rossa e l’americana. Ogni ginseng ha le sue caratteristiche, il che li rende rimedi diversi, anche opposti nell’azione. Per esempio, mentre uno è stimolante, un altro può avere un effetto sedativo.

Ginseng coreano. Il rimedio naturale più popolare della famiglia del ginseng. Migliora lo stato fisico e mentale, grazie alle sue proprietà stimolanti e rivitalizzanti e alla sua azione tonica, oltre a potenziare le difese del corpo, ridurre il colesterolo e aiutare a migliorare le prestazioni sessuali.

Ginseng americano. Radice coltivata negli Stati Uniti e in Canada. Questa pianta calma e allevia lo stress e l’ansia. È un aiuto nel trattamento dei casi di pressione alta e insonnia, aiuta a regolare lo zucchero nel sangue, il sistema nervoso, la pressione sanguigna e una lunga lista di altri disturbi.

G. COREANO hx G. AMERICANO
Origine Corea, Cina, Russia, Messico, Canada Stati Uniti e Canada
Principio attivole Rg1 ginsenosidi Rg1 ginsenosidi
Età di raccolta 6 anni 5 anni
Azione Stimolante Lenitivo

E gli altri tipi di ginseng secondo la loro origine?

Ginseng Siberiano. Un adattogeno che cresce in Asia e in Russia, la sua radice è ricca di eleuterosidi che sono composti molto simili ai ginsenosidi. È una pianta simile al G. Coreano, ma non proviene dalla stessa pianta, quindi i suoi effetti non hanno la stessa portata e non è considerata medicinale. È utile per

  • Aumenta la resistenza cardiovascolare
  • Aumenta l’immunità
  • Stanchezza da combattimento

Gingseng indiano. Conosciuto anche con il suo nome sanscrito ashwagandha o erba del sonno. È stato usato nella medicina indiana fin dai tempi antichi. Gioca un ruolo importante nella medicina ayurvedica, cioè il sistema medico indiano dove è riconosciuto per la sua capacità di aumentare la longevità. Alcuni benefici

  • Aiuta il sistema nervoso
  • Aiuta a controllare l’ansia e l’ipereccitabilità
  • Rafforza il sistema immunitario
  • Migliora i livelli di ormone tiroideo

Female Gingseng. Viene dalla Cina e appartiene alla famiglia delle Apiaceae. È una pianta con un effetto regolatore sul sistema ormonale, ricca di flavonoidi, fitosteroli, carvacrolo, acido palmitico, vitamine A, E, C e B3 e minerali come ferro, magnesio e potassio. I suoi benefici sono

  • Ha un’azione analgesica, antinfiammatoria e antispasmodica
  • Buon tonico circolatorio
  • Aiuta nei problemi ginecologici (pre-mestruale, climaterio e menopausa)
  • Efficace contro la stitichezza, l’emicrania e l’ipertensione

Peruvian Gingseng. Originaria delle Ande peruviane, è conosciuta come Maca peruviana o Lepidium Meyenii. Viene raccolto per 9 mesi e cresce solo lì a causa delle condizioni climatiche. È ricco di vitamine B1, B2, B6, B12, C, E, ferro, rame, zinco, sodio, potassio, calcio, iodio e alcaloidi. Alcuni benefici

  • Stimola il sistema immunitario e rafforza il sistema immunitario
  • Migliora la memoria
  • Promuove la salute sessuale
  • Supporta il benessere fisico e mentale

Gingseng brasiliano. Conosciuto anche come radice di suma, è un alimento naturale e un rimedio consumato nelle terre indigene dell’Amazzonia. Cresce su una vite in tutte le loro giungle. Tra i suoi benefici ci sono

  • Regola i livelli di testosterone negli uomini e nelle donne
  • Agisce come regolatore ormonale
  • Rafforza il sistema immunitario
  • Aumenta l’ossigenazione cellulare e i livelli di energia

Criteri di acquisto: fattori che ti permettono di confrontare e valutare i diversi modelli di Ginseng

Avendo capito che ci sono diversi tipi di ginseng a cui dovremmo prestare attenzione per decidere quale sia più adatto a ciò di cui abbiamo bisogno, è il momento di contemplare altri fattori utili e necessari per finire di decidere tra un prodotto o un altro. Per favore prendi nota dei seguenti criteri

  • Presentazioni
  • Controindicazioni
  • Reazioni secondarie
  • Dosaggio

Presentazioni

Il ginseng viene prodotto in varie presentazioni, sia per uso medico, come alimento o per scopi estetici, ci sono opzioni che si adattano bene alle esigenze e ai gusti dell’utente. Eccone alcuni tra cui scegliere:

Bevande al ginseng. Ci sono bevande energetiche che contengono Ginseng, bustine di tè per infusi, caffè solubile con ginseng o puoi comprare la radice e conservarla nel miele.

Capsule. Il modo più comune di consumare il ginseng. L’estratto è messo in piccole dosi all’interno di una capsula e basta ingoiarlo per iniziare a ottenere i benefici. Ci sono più marche con flaconi da 30, 60, 90 o 360 compresse.

Fiale liquide. Si tratta di trattamenti contenenti 10 fiale, in cui si beve direttamente il liquido. Se ne prende uno al giorno.

Cosmetics. Nel mondo dei cosmetici, il ginseng è stato anche incorporato nelle formulazioni, quindi puoi trovarlo nei prodotti per il viso o per i capelli. Cercalo in shampoo o balsami, cere, gel, maschere o creme.

Controindicazioni

Come ogni prodotto, specialmente quando si tratta di sostanze e prodotti chimici, un uso eccessivo può avere delle conseguenze. In questo caso, possono portare a insonnia, agitazione, disturbi nervosi, tachicardia, diarrea o altri effetti sullo stomaco.

Attenzione anche alla combinazione con altre sostanze, perché può avere effetti negativi. Di seguito una lista di alcune delle principali controindicazioni

  • Non raccomandato per le persone con lupus, sclerosi multipla o artrite a causa della sua azione sul sistema immunitario.
  • Non dovrebbe essere usato da persone con ipertensione o da coloro che prendono medicine che aumentano la forza di contrazione del cuore.
  • Coloro che bevono regolarmente prodotti che accelerano il sistema nervoso come caffè, tè, droghe o alcol.
  • Diabetici che assumono farmaci ipoglicemizzanti o antipiastrinici.
  • Non è raccomandato per le donne incinte o per i bambini sotto i 12 anni.
  • Persone che hanno o hanno avuto malattie legate agli estrogeni come il cancro al seno.

Reazioni collaterali

Il Vademecum (pubblicazione ufficiale dei farmaci e degli ingredienti) riporta che ci possono essere reazioni avverse come eccitazione, insonnia, nervosismo, diarrea, ipertensione, eruzioni cutanee, mal di testa, vertigini ed edema. È importante prestare attenzione a qualsiasi sensazione che si verifichi una volta consumata qualsiasi versione di ginseng.

Dosaggio

Il ginseng dovrebbe essere consumato per 4-6 settimane, e poi lasciato riposare per 2-3 mesi. La tua dose giornaliera, indipendentemente dal prodotto o dal tipo di ginseng, non dovrebbe essere più di 1 o 2 grammi al giorno. Consulta uno specialista per istruzioni precise.

(Foto in evidenza: Leung Cho Pan / 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni