Ultimo aggiornamento: 24/08/2021

Come scegliamo

17Prodotto analizzati

32Ore impiegate

9Studi valutati

96Commenti raccolti

Sappiamo bene che il nostro corpo ha bisogno di molte vitamine e minerali per dare il meglio di sé ogni giorno. Il ferro è uno di questi minerali vitali per il nostro corpo e nel seguente articolo ti mostreremo i migliori integratori di ferro sul mercato.

I minerali sono necessari al nostro corpo per svolgere funzioni vitali come la formazione delle ossa e la produzione di ormoni. Una dieta varia ed equilibrata è il modo migliore per ottenere ferro e uno dei modi più semplici per includerlo nella nostra routine è attraverso un integratore alimentare.

Vogliamo aiutarti a scegliere il migliore mostrandoti i tipi di integratori di ferro disponibili, le loro principali caratteristiche e funzioni. Dopo aver letto questa guida all’acquisto, non solo saprai qual è il migliore, ma sarai anche in grado di identificare i fattori da confrontare, dove comprarlo e il suo valore. Non perderlo!




Sommario

  • Anche se i nostri corpi non hanno naturalmente una grande quantità di ferro, è un microminerale molto importante per la vita. Infatti, è la mancanza di questo minerale che causa la maggior parte delle complicazioni, soprattutto nelle donne in età fertile. La sua funzione nel corpo è anche legata alla prevenzione dell’anemia.
  • Il ferro è responsabile della produzione di emoglobina e mioglobina, che sono essenziali per trasportare l’ossigeno e contribuire alla respirazione cellulare. Quando il ferro è carente, avvertiamo disturbi come stanchezza inspiegabile, pelle pallida o perdita di concentrazione.
  • Anche gli anziani, gli adolescenti e gli atleti sono a rischio. La carenza di ferro nei bambini porta a scoraggiamento, perdita di rendimento scolastico, perdita di appetito e problemi di crescita. Non aspettare di sentire una carenza di ferro per apprezzarne l’importanza e scopri subito i migliori integratori.

Ferro: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida all’acquisto: quello che devi sapere sul ferro

Prendere integratori di ferro può sembrare semplice. Alcune persone pensano che dovresti solo cercare il prodotto che lo contiene. Tuttavia, coloro che conoscono la nutrizione saranno d’accordo che ci sono una serie di fattori da considerare per fare la scelta migliore.

Livelli sufficienti di ferro nel sangue assicurano uno stato di ossigenazione ottimale per qualsiasi attività fisica e mentale. (Foto: Nathan Cowley / Pexels.com)

Cos’è il ferro e quali sono i suoi benefici?

Il ferro è un minerale necessario per la crescita e lo sviluppo del corpo. È il componente dell’emoglobina, che è responsabile del trasporto dell’ossigeno dai polmoni alle varie parti del corpo. Il ferro è anche responsabile della produzione di ormoni e tessuti connettivi.

Questo è un minerale che non dovrebbe mancare nella nostra dieta, poiché si trova in una serie di alimenti molto comuni. Tuttavia, la sua assenza può essere pericolosa per la nostra salute e causare complicazioni come l’anemia. Ci sono diversi tipi di integratori che contengono ferro, alcuni in concentrazioni più o meno elevate.

Il vantaggio principale del ferro è che ti aiuta a fornire prestazioni eccellenti nella tua vita quotidiana, migliorando lo sviluppo delle tue funzioni vitali. È molto importante che i bambini, gli anziani, gli atleti e le donne in gravidanza sappiano come possono aggiungere un supplemento di questo minerale alla loro dieta.

Vantaggi
  • È coinvolto nel trasporto di ossigeno e anidride carbonica nel sangue
  • Allevia i crampi mestruali
  • Coinvolto nella produzione di emoglobina
  • Puoi scegliere tra diverse forme di presentazione come capsule o polvere
  • Fa parte del processo di respirazione cellulare e del deposito di ossigeno nei muscoli
  • Aumenta la tua resistenza alle malattie, poiché contiene un enzima che protegge il tuo corpo dalle infezioni.
Svantaggi
  • Può causare disagio gastrico, costipazione, vomito, affaticamento, debolezza, perdita di appetito e peli sul corpo
  • L”eccesso di ferro nel corpo porta all”emocromatosi
  • La maggior parte integra la propria formula con vitamine, aminoacidi e antiossidanti

Quali effetti collaterali può causare l’assunzione di ferro?

Come menzionato nel segmento precedente, se questo integratore viene consumato può causare qualche disagio come costipazione, vomito, perdita di appetito. Tuttavia, se consumato in eccesso e senza supervisione, potrebbe causare alterazioni molto più gravi. Questi sono elencati di seguito

  • Insufficienza degli organi nel fegato, nel pancreas, nel cervello e nel cuore.
  • Alte concentrazioni di ferro nel sangue aumentano la probabilità di sviluppare il cancro al colon, al fegato e le malattie cardiache.
  • Un consumo eccessivo può portare a malattie come il morbo di Parkinson.

Ferro eme o non eme – A cosa dovresti prestare attenzione?

Quando compriamo un integratore alimentare con ferro, cerchiamo soprattutto l’efficacia. Dato che ci sono molte varianti sul mercato, è importante che tu conosca le differenze fondamentali tra i tipi di ferro che puoi trovare.

Entrambe le forme di ferro sono buone. La differenza principale sta in aspetti come l’origine, il livello di assorbimento nel corpo, l’efficacia e la presentazione più comune di ciascuno sul mercato. Maggiori informazioni su ognuno di essi qui sotto.

Eme Non Eme
Origine Frutti di mare, pollame, carni rosse e magre. Cibi vegetali, lenticchie, spinaci, noci e altra frutta secca.
Assorbimento Circa un quarto viene utilizzato dal corpo. Poco assorbimento da parte del corpo (3-8%).
Efficacia Ideale per trattare malattie come l’anemia. Non il più adatto per migliorare il contenuto di ferro del corpo.
Presentazione Spesso si trova negli integratori alimentari per atleti e culturisti. Integratori alimentari e multivitaminici comunemente usati.

Queste sono solo alcune delle caratteristiche che potresti voler considerare quando acquisti integratori di ferro. Tuttavia, puoi anche notare che sono disponibili in diverse consistenze, sapori o per diversi scopi. Questi extra possono essere considerati o meno a seconda dei tuoi gusti e bisogni.

Criteri di acquisto

Quando si sceglie il miglior integratore di ferro, è normale che non siamo sicuri di quali criteri prendere in considerazione. Inoltre, dovresti sempre scegliere un prodotto di ottima qualità e origine, dato che sono destinati al consumo umano. In questo caso, considera i seguenti aspetti:

Forma d’uso

  • Capsule o compresse: se sei una persona abbastanza impegnata durante il giorno, probabilmente è molto più pratico per te acquistare un integratore di ferro di questo tipo. Puoi portarli con te ovunque tu vada, basta prendere l’abitudine di prenderli ogni giorno per tutto il tempo indicato.
  • Polvere: D’altra parte, se ti piace rendere le cose un po’ più divertenti e hai più tempo per preparare cibi interessanti, opta per questa presentazione. Generalmente non si presentano sotto forma di ferro puro, ma con altri componenti. In questo caso, dovresti controllare se ti fornisce le quantità necessarie di cui il tuo corpo ha bisogno.

Il ferro è particolarmente importante per le donne incinte, poiché permette il corretto funzionamento di tutte le capacità neurologiche del bambino (Foto: Negative Space/ Pexels.com)

Livello di carenza

A seconda della tua fase e del tuo stile di vita, il tuo livello di carenza di ferro non è uguale a quello degli altri. I principali gruppi a rischio sono

  • Donne in età fertile: quando la perdita di sangue avviene durante le mestruazioni, questo porta ad una carenza di livelli di ferro.
  • Donne incinte: negli ultimi 6 mesi di gravidanza, il bambino ha bisogno di quantità speciali di ferro, quindi una diminuzione o carenza di questo minerale può avere conseguenze negative per il bambino. Per esempio, danni neurologici al cervello del bambino.
  • Donne durante il post-partum e il puerperio: il corpo della madre ha bisogno di più ferro per compensare la perdita di sangue.
  • Persone anziane: la carenza in questo gruppo è dovuta ad una cattiva alimentazione, poiché in età avanzata il sistema digestivo non assorbe correttamente il ferro presente nel cibo.

Dosaggio

La quantità raccomandata di ferro al giorno varia a seconda dell’età e del sesso:

Età femminile maschile
Fino a 6 mesi 0.27 mg 0.27 mg
da 7 a 12 mesis 11 mg 11 mg
da 1 a 3 anni 7 mg 7 mg
da 4 a 8 anni 10 mg 10 mg
da 9 a 13 anni 8 mg 8 mg
Da 14 a 18 anni 11mg 15 mg
Da 19 a 50 anni 8 mg 18 mg
Oltre 51 anni 8 mg 8 mg

Alle donne in gravidanza sono raccomandati 27 mg di ferro al giorno. Più tardi nel periodo dell’allattamento, si raccomandano 10 mg per gli adolescenti e 9 mg per gli adulti.

Una delle presentazioni più comuni di ferro è sotto forma di multivitaminici, accompagnati da aminoacidi e altre vitamine ( Foto: Pixabay / Pexels.com)

Interazioni con altri farmaci

Gli integratori di ferro possono interagire o interferire con alcuni farmaci o altri integratori che prendi. Per esempio

  • Levodopa: Gli integratori di ferro possono ridurre la quantità di levodopa assorbita dal corpo, il che riduce la sua efficacia. La levodopa è usata nel trattamento del morbo di Parkinson e della sindrome delle gambe senza riposo.
  • Levotiroxina: l’assunzione di ferro può ridurre l’efficacia di questo farmaco utilizzato nel trattamento dell’ipotiroidismo, dell’ipertrofia della ghiandola tiroidea (gozzo) e del cancro alla tiroide.
  • Lanzoprazolo e Omeprazolo: gli inibitori della pompa protonica come questi farmaci diminuiscono l’acido dello stomaco, che può ridurre la quantità di ferro non eme che il corpo assorbe dal cibo.
  • Calcio: può interferire con l’assorbimento del ferro. Tuttavia, questo problema può essere evitato prendendo integratori di calcio e ferro in momenti diversi della giornata.

(Foto in evidenza: Slobodan Kunevski/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni