Ultimo aggiornamento: 04/10/2021

Una pianta che è stata coltivata per oltre 8.000 anni: i ceci. Anche allora, i legumi erano considerati un alimento base e si trovavano in molti piatti, soprattutto in Oriente. Il fatto che siano ancora così popolari oggi non è solo dovuto al loro sapore dolce e di noce. I ceci sono dei veri tuttofare e possono essere utilizzati in molti piatti.

In questo articolo vogliamo dirti di più su questo legume speciale. Abbiamo dato un’occhiata più da vicino all’origine, alle proprietà e agli ingredienti dei ceci e abbiamo risposto alle domande più rilevanti per te.




Sommario

  • I ceci sono legumi che sono stati un alimento essenziale per gli esseri umani per molti anni.
  • Grazie a una varietà di ingredienti sani, i ceci supportano diverse parti del nostro corpo. Questi ingredienti includono, soprattutto, varie vitamine e un alto contenuto di proteine.
  • Si consiglia un po’ di cautela con i ceci secchi e non cotti. Questi richiedono un processo di preparazione più lungo prima di poter essere consumati.

Background: Cosa sono i ceci e a cosa servono?

I ceci hanno una lunga storia. Sono adatti a una varietà di piatti e possono anche essere facilmente integrati in diversi stili di cibo. Puoi scoprire tutto il resto sui ceci nelle sezioni seguenti.

Cosa sono i ceci?

Il nome divertente del cece deriva dalla parola latina “cicer”, che significa “pisello”. Dato che in latino la “c” si pronuncia come una “k”, “cicer” divenne quindi “kiker”. Nell’Alto Tedesco Antico, questo termine si è poi sviluppato nella parola “kihhira”. Alla fine divenne “kicher” e quindi l’espressione odierna “cece”.

Altri nomi noti per il cece sono Kicher, Felderbse o Venuskicher. Proprio come i piselli, i fagioli e le lenticchie, il cece appartiene alla famiglia delle farfalle. Anche se il cece conta come un legume, sorprendentemente non è direttamente collegato al pisello che conosciamo. (1)

Nella regione mediterranea, i ceci più grandi e di colore beige sono i più comuni. (Fonte immagine: Alexdante / Pixabay)

Una pianta di ceci può raggiungere un’altezza totale di un metro. La pianta erbacea è composta da fiori di circa un centimetro, che assumono un colore rossastro, viola, lilla o bianco. Le foglie della pianta sono pennate. I ceci possono essere coltivati anche qui in Germania, ma di solito si trovano in regioni più calde e secche, dove prosperano meglio.

Di cosa sono fatti i ceci?

I ceci sono noti per i loro ingredienti salutari. Sono composti da circa un quinto di proteine. Sono anche ricchi di fibre, che aiutano la digestione. Anche se i ceci sono ricchi di calorie (oltre 300 chilocalorie per 100 grammi), sono anche ricchi di vitamine.

Le vitamine contenute nei ceci includono le vitamine A, B, C ed E. Il legume ha anche un alto contenuto di vitamine. Il legume contiene anche gli aminoacidi essenziali lisina e treonina, che il nostro corpo usa per costruire le proteine. Inoltre, i ceci contengono una certa quantità di ferro, zinco come oligoelemento e magnesio. (2)

Oltre ai molti ingredienti positivi, ce ne sono anche alcuni sfavorevoli. Questi includono, per esempio, la fibra alimentare raffinosio. Questo è un triplo zucchero che può innescare la formazione di gas nell’intestino. Per le persone con lo stomaco sensibile, i ceci possono quindi causare flatulenza. Il legume contiene anche una tossina, ma questa si decompone con la cottura ed è quindi innocua per il nostro corpo. Più avanti su questo.

Da dove vengono i ceci?

I ceci sono originari della Turchia. Le piante sono state coltivate lì per la prima volta più di 8.000 anni fa. Oggi, i ceci sono ancora coltivati principalmente nelle regioni subtropicali come l’Australia, ma soprattutto nei paesi orientali come la Turchia, il Pakistan e l’India.

I ceci sono un alimento base in Oriente.

Specialmente in Oriente, il legume è ancora considerato un alimento base e può essere trovato in quasi tutte le cucine. Anche in Germania, il cece è usato in cucina e al forno.

Tuttavia, dato che fa troppo freddo perché il legume possa prosperare qui, di solito viene importato da paesi più caldi. A parte la temperatura, comunque, la pianta ha poche esigenze e se la cava con poca acqua e terreni diversi.

Cosa si può fare con i ceci?

I ceci sono molto versatili e possono essere utilizzati in una varietà di piatti. Il legume può essere usato come piatto principale, come sostituto della carne o nella cottura. In alcuni piatti, il cece è anche considerato un ingrediente speciale. I ceci sono buoni anche come spuntino sano.

Probabilmente i modi più noti di lavorare i ceci sono l’hummus e i falafel. Il legume è anche spesso usato nelle zuppe e nelle insalate di bulgur o couscous. In Asia in particolare, i ceci vengono anche mangiati con il curry. Dato che i ceci hanno un alto contenuto di ferro e quindi servono come sostituto ideale della carne, si trovano spesso nella cucina vegana e vegetariana.

Quanto sono sani i ceci?

Hai già capito dagli ingredienti descritti in modo approssimativo nella sezione precedente che i ceci sono un alimento sano. Per darti una panoramica più dettagliata, abbiamo quindi presentato tutti i valori nutrizionali dei ceci secchi.

Valori nutrizionali dei ceci secchi per 100 grammi
Energia (kcal) 336
Grasso 6
Carboidrati 44
Minerali (mg)
Sodio 25
Potassio 800
Calcio 125
Magnesio 125
Fosfato 330
Ferro 6,0
Zinco 2,4
Vitamine
Beta-carotene (in µg) 180
Vitamina E (in mg) 2,8
Vitamina B1 (in mg) 0,5
Vitamina B2 (in mg) 0,13
Vitamina B6 (in mg) 0,55
Acido folico (in µg) 340
Vitamina C (in mg) 5

(2)

Perché devi cucinare i ceci?

Al supermercato di solito puoi trovare i ceci in due stati diversi. Da un lato, sono disponibili precotti in barattolo o in lattina. D’altra parte, puoi anche comprarli nel loro stato crudo ed essiccato. Quest’ultimo deve essere cotto.

I ceci contengono la tossina fasina. Per questo motivo, i ceci sono tossici allo stato grezzo e possono danneggiare il nostro corpo. Per evitare questo, i ceci devono essere cotti prima del consumo, poiché la tossina viene distrutta nell’acqua calda, rendendoli sicuri da mangiare. (3)

Perché i ceci devono essere messi in ammollo?

I ceci secchi richiedono una preparazione lunga e relativamente complessa. Prima di cucinare i ceci, dovresti metterli in ammollo. Per farlo, hai bisogno di acqua fresca e metti in ammollo i tuoi ceci secchi da otto a dodici ore.

Mettere in ammollo e risciacquare accuratamente può rimuovere la maggior parte della tossina fasina. L’ammollo accorcia anche il tempo di cottura a circa una o due ore. Tuttavia, dovresti assicurarti di versare via l’acqua dell’ammollo e usare acqua fresca per cucinare.

Per molti, tuttavia, questo sforzo è troppo grande. Se sei della stessa opinione, puoi ovviamente utilizzare anche l’altra variante del supermercato. Puoi anche trovare il legume cotto e conservato in barattoli o lattine. Per i ceci che sono già stati cotti, sciacquali semplicemente in un colino e lasciali scolare un po’ prima di lavorarli ulteriormente.

Quando si cucinano i ceci?

Dopo l’ammollo, i ceci sono pronti per essere cucinati. Per farlo, versa abbastanza acqua fresca nella tua pentola per coprire tutti i ceci. Poi fai cuocere i legumi a fuoco lento per circa 60 minuti.

A seconda di cosa vuoi fare con i ceci dopo la cottura, il tempo di cottura varia. Per zuppe, stufati e/o insalate, 60 minuti sono sufficienti. Tuttavia, se dopo vuoi fare un hummus cremoso con i ceci, una cottura più lunga di circa 90 minuti ha senso.

Prima di poter fare un piatto delizioso con i ceci secchi, devi metterli in ammollo e cuocerli. Se sei di fretta, puoi in alternativa utilizzare ceci già cotti. (Fonte immagine: Jenny Shead / Pixabay)

In generale, i ceci sono cotti quando puoi facilmente bucarli con un coltello. Proprio come si controllano le patate cotte. Se hai una pentola a pressione, i ceci sono solitamente cotti dopo 20-30 minuti.

Quando i ceci fanno male?

Sia i ceci secchi che quelli in scatola possono essere conservati per un periodo di tempo quasi illimitato. Dovrebbero essere conservati nella confezione sigillata in un luogo fresco, arioso e asciutto. Una volta aperti, tuttavia, dovresti consumare i ceci entro la data di scadenza indicata.

Se vuoi usare i ceci biologici, dovresti esaminarli attentamente prima di prepararli. In alcuni casi puoi trovare piccoli wormhole. Questi non dovrebbero essere mangiati, ma scartati. Se hai già ammollato e cotto i tuoi ceci secchi, dovresti conservarli in frigorifero e usarli entro quattro giorni.

In quale stagione sono disponibili i ceci?

Come già sappiamo, i ceci vengono coltivati in paesi più caldi e secchi. La maggior parte dei ceci proviene da India, Turchia e Pakistan. Nei supermercati tedeschi, puoi trovare principalmente prodotti della regione mediterranea, che di solito sono più grandi e di colore beige.

I ceci sono disponibili tutto l’anno.

In India, i ceci più piccoli sono più disponibili. Dato che noi in Germania importiamo i legumi sia precotti in lattine e barattoli che allo stato secco, sono disponibili in quasi tutti i supermercati, negozi asiatici e negozi di alimenti naturali tutto l’anno. Quindi i ceci non hanno davvero una stagione.

Quali sono le varietà di ceci più conosciute?

Ci sono principalmente tre diversi tipi di ceci. Questi differiscono principalmente in termini di origine, dimensione e colore. Molto comune è la varietà “Kabuli”, che si trova principalmente nella regione mediterranea e in America Latina. I semi di questa varietà sono di dimensioni medie e grandi e hanno un colore beige.

Un’altra varietà è “Amethyst”. Questo è particolarmente popolare in Australia e non ha problemi con la siccità. A differenza del Kabuli, i semi dell’Ametista sono piuttosto piccoli. Ultimo ma non meno importante, va menzionata la varietà “Desi”, che è molto popolare soprattutto in India. Anche i suoi semi sono abbastanza piccoli e hanno un colore da scuro a nero.

Per cos’altro sono buoni i ceci?

Oltre ai molti piatti che si possono preparare con i ceci, esiste un’altra forma di legume. I ceci possono essere usati per fare la farina. Il nome qui è farina di ceci. Puoi anche lavorare l’acqua di ceci dalla lattina, chiamata aquafaba.

Farina di ceci

La farina di ceci può essere utilizzata in modo simile alla farina di grano o di farro. Tuttavia, dato che i ceci sono legumi mentre il grano e la farina di farro sono erbe dolci, la farina di ceci è un’alternativa ideale senza glutine.

La farina di ceci può servire come sostituto delle uova.

Un altro punto a favore della farina di ceci è la sua idoneità come agente legante. Nella cucina vegana, la farina di ceci può essere utilizzata come sostituto delle uova, per esempio. Solo un cucchiaio di farina e due cucchiai di acqua sono necessari per sostituire un uovo.

Puoi comprare la farina di ceci già pronta. Tuttavia, è anche possibile fare la propria farina. Per farlo, macina i ceci secchi in un frullatore ad alta potenza sull’impostazione più alta per circa un minuto.

La stessa cautela si applica alla farina preparata come ai ceci secchi e interi: non mangiarli crudi! Puoi usare la farina di ceci sia per cuocere che per cucinare. Tuttavia, dovresti assicurarti che il tempo di cottura sia abbastanza lungo da permettere alle tossine di rompersi.

Aquafaba

Oltre alla farina di ceci, c’è anche l’acqua di ceci. Questo è il liquido che trovi nei ceci conservati. L’acqua di ceci è anche chiamata aquafaba e, come la farina di ceci, è un’alternativa ideale ai prodotti animali.

kichererbsen

Invece di buttare via l’acqua dei ceci, puoi usarla come alternativa ideale ai prodotti animali. Per esempio, puoi usare l’aquafaba come sostituto degli albumi montati per fare dei deliziosi macarons. (Fonte immagine: S. Hermann & F. Richter / Pixabay)

Il liquido è perfetto come sostituto degli albumi montati, per esempio. Se non vuoi usare prodotti animali nella tua cottura, ma vuoi fare deliziosi pancake o meringhe, puoi semplicemente montare l’aquafaba come gli albumi, preferibilmente con un robot da cucina o un mixer a mano. Assicurati solo che il barattolo con i ceci e l’acqua siano a temperatura ambiente. (4)

Quali sono le proprietà positive dei ceci?

Grazie ai molti nutrienti salutari che hai già visto nella tabella qui sopra, i ceci hanno un effetto complessivo molto positivo sul nostro corpo (5). Di seguito abbiamo elencato le proprietà più importanti.

  • Proteine: Grazie al loro contenuto proteico relativamente alto, i ceci possono assicurarci di avere abbastanza proteine anche se seguiamo uno stile di vita vegetariano o vegano. (6)
  • Prevenire la carenza di ferro: il ferro, che si trova soprattutto nei prodotti animali, è anche un fattore importante per il nostro corpo. Tuttavia, i ceci possono anche servire come alternativa ideale e buona fonte di proteine per vegani e vegetariani.
  • Niente voglie: vari studi dimostrano che i ceci equilibrano il nostro livello di zucchero nel sangue mantenendolo basso con l’aiuto delle fibre digestive. Questo porta a una sazietà duratura e può fermare le voglie.
  • Rafforza le ossa e migliora la forma fisica: grazie agli ingredienti calcio e fosforo, i ceci possono rafforzare le nostre ossa e i nostri denti. Inoltre, il contenuto di magnesio ha un effetto positivo sui nostri nervi e muscoli.

Conclusione

Ora che abbiamo dato un’occhiata da vicino ai ceci, sappiamo: Questi impulsi sono davvero dei veri tuttofare. Possono essere preparati in una varietà di piatti e sono disponibili tutto l’anno. Grazie ai molti nutrienti, i ceci sono anche molto sani e hanno un effetto positivo sul nostro corpo.

Tuttavia, è necessaria un po’ di cautela nella preparazione dei piatti. Prima che i ceci possano essere mangiati, devono essere messi in ammollo e cotti a lungo in modo che le tossine si rompano e possiamo goderceli senza preoccupazioni. Speriamo che l’articolo sia stato in grado di rispondere a tutte le tue domande su questo particolare legume in modo che tu sia preparato per la tua prossima esperienza con i ceci.

Fonte dell’immagine: Yuliia-Kononenko-97950384/ 123rf

Riferimenti (6)

1. WDR: Warum heißt die Kichererbse "Kichererbse"?

2. Apotheken-Umschau: Kichererbsen: Eiweißreiche Alleskönner. Julian Hörner, 20.03.2019.

3. Norddeutscher Rundfunk: Kichererbsen: Reich an gesunden Nährstoffen. 24.09.2018. Aufgerufen am 09.04.2021.

4. Vegan Blatt: Die besten Rezepte mit Aquafaba.

5. Pfeuffer, M.; Erbersdobler, H. F.; Jahreis, G.: Hülsenfrüchte in der Humanernährung - gesundheitliche Aspekte. In: Union zur Förderung von Oel- und Proteinpflanzen e.V.. Aufgerufen am 12.04.2021.

6. Jukanti AK, Gaur PM, Gowda CL, Chibbar RN. Nutritional quality and health benefits of chickpea (Cicer arietinum L.): a review. Br J Nutr. 2012 Aug;108 Suppl 1:S11-26. doi: 10.1017/S0007114512000797. PMID: 22916806. Aufgerufen am 12.04.2021.

Perché puoi fidarti di me?

Perché il cece si chiama "cece"?
WDR: Warum heißt die Kichererbse "Kichererbse"?
Ceci: tuttofare ricco di proteine
Apotheken-Umschau: Kichererbsen: Eiweißreiche Alleskönner. Julian Hörner, 20.03.2019.
Ceci: ricchi di nutrienti salutari
Norddeutscher Rundfunk: Kichererbsen: Reich an gesunden Nährstoffen. 24.09.2018. Aufgerufen am 09.04.2021.
Le migliori ricette con aquafaba
Vegan Blatt: Die besten Rezepte mit Aquafaba.
Libro di riferimento
Pfeuffer, M.; Erbersdobler, H. F.; Jahreis, G.: Hülsenfrüchte in der Humanernährung - gesundheitliche Aspekte. In: Union zur Förderung von Oel- und Proteinpflanzen e.V.. Aufgerufen am 12.04.2021.
Revisione scientifica
Jukanti AK, Gaur PM, Gowda CL, Chibbar RN. Nutritional quality and health benefits of chickpea (Cicer arietinum L.): a review. Br J Nutr. 2012 Aug;108 Suppl 1:S11-26. doi: 10.1017/S0007114512000797. PMID: 22916806. Aufgerufen am 12.04.2021.
Recensioni